Hot topics:
10 minuti

Test del BenQ MW860USTi, proiettore DLP interattivo

Recensione Flash - test del BenQ MW860USTi, proiettore DLP interattivo indirizzato al mondo dell'educazione. Luminoso, silenzioso e dalla buona qualità ottica, non manca di centrare i suoi obiettivi.

Test del BenQ MW860USTi, proiettore DLP interattivo

Introduzione

Presentiamo in questo articolo il BenQ MW860USTi, un proiettore DLP indirizzato al mondo educational. La sua caratteristica saliente è infatti l'interattività, ottenuta grazie a una "penna" (PointDraw) attraverso cui è possibile evidenziare, scrivere e disegnare sullo schermo.

A parte questa (importante) caratteristica, il BenQ MW860USTi è un classico proiettore DLP short throw, cioè capace di proiettare a distanza ravvicinata, per dare all'utente maggiore libertà d'azione. Da meno di 30 cm di distanza, l'equivalente di un foglio A4, è ad esempio possibile ottenere uno schermo da 40 pollici con un offset verticale di 67 mm; a circa 38 cm di distanza, lo schermo di proiezione raggiunge i 50 pollici (offset 84 mm), per poi salire progressivamente fino ai 300 pollici massimi consigliati che si ottengono posizionando il proiettore a circa 2,5 metri di distanza dalla superficie di proiezione.

Potendo nella maggior parte dei casi  stare dietro il proiettore, l'insegnante - o comunque chi tiene la presentazione - eviterà fastidiosi abbagliamenti e ombre sullo schermo. La risoluzione nativa è la 1280x800 (WXGA). Parliamo quindi di un rapporto 16:10. Molto elevata la luminosità massima (3000 ANSI lumen), il che lo rende adatto per ambienti luminosi, mentre il dato di contrasto, 2600:1, non è il migliore della categoria. Supportato il contenuto 3D grazia alla tecnologia DLP Link (occhialini 3D attivi richiesti ma non inclusi).

La lampada da 225W è garantita per 2500 ore (4000 se il proiettore viene utilizzato in modalità ECO), e porta il consumo totale a 310W in condizioni di normale funzionamento. Completa la dotazione di input, che prevede 2 ingressi VGA, un S-Video, un ingresso video RCA, un HDMI e i connettori di servizio (VGA out, LAN, 2 USB tipo A per mouse, tastiere esterne o card reader,  1 USB tipo B per l'aggiornamento firmware, una USB mini-B per il supporto ai display USB, una seriale RS-232 di controllo, un trigger 12V per l'azionamento di eventuali teli di proiezione motorizzati).

Riguardo all'audio, il  BenQ MW860USTi è dotato di una coppia di casse stereo da 10 Watt, più che sufficienti per una classe o una sala conferenze di medie dimensioni, comandati da ingressi mini-jack 3,5 mm o RCA stereo. Disponibili anche un ingresso microfono mini-jack e un connettore audio out dello stesso formato.

Le dimensioni, infine, sono 330x278x154 mm, per un peso netto di 4,1 Kg. Un prodotto non esattamente portatile, dunque, ma che rimane facilmente trasportabile in caso di necessità.

Scheda tecnica

BenQ MW860USTi
Tecnologia DLP
Risoluzione 1280x800
Formato 16:10
Luminosità 3000 ANSI lumen
Contrasto 2600:1
Profondità colore 1.07 Mil. colori
Ottica 5.45mm f/2.7
Rapporto proiezione 0.37 (87" @ 0.73m)
Dimensione immagine 60-300"
Zoom NO
Lampada 225W
Durata lampada 2500/4000 h (Normal / ECO mode)
Regolazione keystone +/- 40°
Offset 125% +/- 5%
Ingressi video 2xD-Sub 15 pin, 1x HDMI, 1xRCA, 1xS-Video
Audio 2x10 W
Caratteristiche fisiche
Dimensioni 330x278x154 mm
Peso 4,1 Kg
Prezzo
Prezzo medio (rilevato online) 1700 Euro
Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Televisori e Proiettori?
Iscriviti alla newsletter!