Hot topics:
18 minuti

Test Intel Core i3-8350K, quad-core e overclock

Dal Core i3-7350K al Core i3-8350K si guadagnano due core fisici in più. Fanno la differenza? La risposta nella nostra recensione.

Test Intel Core i3-8350K, quad-core e overclock

I Core i3 guadagnano due core

Intel Core i3-8350K

Il Core i3-8350K è un quad-core con moltiplicatore sbloccato e frequenza di 4 GHz.

Intel Core i3-8350K

I processori Coffee Lake Core i5 e Core i7 hanno visto aumentare il numero di core del 50%, ma il cambiamento più rilevante interessa la gamma Core i3, passata da due core con Hyper-Threading a quattro core fisici senza Hyper-Threading.

In pratica i Core i3 Coffee Lake sono alla pari con i precedenti Core i5 Kaby Lake e i prezzi non sono cambiati molto. C'è un unico problema al momento, dato dalla disponibilità non troppo alta che fa salire leggermente i prezzi. Intel però sta cercando di correre ai ripari.

core i3 coffee lake

Il Core i3-8350K soffre però di un altro problema, come il Core i3-7350K che la scorsa generazione non ci aveva impressionato. Quel processore Kaby Lake costava troppo e richiedeva una motherboard Z270 per mettere a frutto la sua peculiarità - il moltiplicatore sbloccato per facilitare l'overclock. Inoltre non era accompagnato da un dissipatore in bundle, come gli altri modelli K.

Ci auguriamo perciò che il Core i3-8350K convinca di più, dato che non parte da buone premesse: anche in questo caso è necessaria una scheda madre Z370 per sfruttare l'overclock. Inoltre, anche in questo, non c'è alcuna soluzione termica in bundle.

Core attivi Frequenza base 1 2 4 6
Intel Core i5-8600K 3,6 GHz 4,3 GHz 4,2 GHz 4,2 GHz 4,1 GHz
Intel Core i5-8400 2,8 GHz 4 GHz 3,9 GHz 3,9 GHz 3,8 GHz
Intel Core i3-8350K 4 4 4 4 -
Intel Core i3-7350K 4,2 4,2 4,2 - -

Come i vecchi Core i3, i Coffee Lake della serie non offrono la tecnologia Turbo Boost. Se non lo overcloccate il Core i3-8350K funziona quindi a 4 GHz con ogni carico di lavoro, mentre i Core i5 e i Core i7 accelerano a frequenze superiori in base al numero di core attivi. Un'altra caratteristica da conoscere è che i Core i3 Coffee Lake sono stati limitati a DDR4-2400, mentre le altre serie arrivano a 2666 MHz.

Specifiche

I core in più portano anche altri piccoli cambiamenti al Core i3-8350K. Per esempio la cache L3 sale a 8 MB rispetto ai 4 MB del Core i3-7350K e ai 6 MB del Core i5 (Kaby Lake). Questo modello è anche il primo Core i3 con TDP di 91W di Intel. Il precedente Core i3-7350K aveva un TDP di 65W.

Intel Core i3-8350K
Socket LGA 1151
Core / thread 4 / 4
Freq. base 4 GHz
Freq. boost -
Freq. memoria DDR4-2400
Controller memoria dual channel
Moltiplicatore sbloccato
Linee PCI Express x16 Gen3
Grafica integrata Intel UHD Graphics 630 (fino a 1150 MHz)
Cache (L2 / L3) 9MB
Architettura Coffee Lake
Processo 14nm++
TDP 91W

Il nuovo Core i3 sbloccato integra anche una UHD Graphics 630, che diventa più rilevante nella fascia bassa, anche se certo non ci immaginiamo nessuno comprare una CPU sbloccata per usare il core grafico integrato. Schede come la GTX 1060 o la RX 580 sono un abbinamento più adatto.

Il Core i3-8350K ha un prezzo consigliato tra 168 a 179 dollari. In Italia lo troviamo di media a 190/200 euro, circa 20 euro in più del 7350K in questo momento. Purtroppo se al suo prezzo sommiamo anche quello della motherboard Z370 meno costosa, abbiamo un conto complessivo che assomiglia a quello che avremmo acquistando una CPU a sei core Ryzen 5 1600 con dissipatore in bundle e motherboard B350. Il Core i3-8350K potrebbe inoltre vedere, nel prossimo futuro, un altro inatteso concorrente nel Core i5-8400, un processore con 6 core e 6 thread che, prezzo consigliato da Intel alla mano, costa pochi dollari in più.

Quel processore ci ha convinto con prestazioni di gioco e non solo decisamente buone. Il quad-core 8350K non può garantire le stesse prestazioni del Core i5 nei carichi pesantemente ottimizzati per sfruttare i thread, mentre il suo moltiplicatore sbloccato dovrebbe far felici i giocatori che necessitano di CPU con frequenze più alte possibili. Come sempre però saranno i test a parlare e ovviamente il discorso vale solo, e solo se, il Core i5-8400 scenderà di diverse decine di euro.

Overclock e configurazione di prova

Intel ha conservato l'offset AVX dei suoi processori di fascia alta, introducendolo nelle CPU mainstream con l'architettura Kaby Lake. I carichi AVX sono affamati di potenza e perciò generano molto più calore rispetto alle operazioni "non AVX". L'offset è quello che frena le frequenze quando il processore svolge istruzioni AVX, permettendovi di raggiungere overclock più alti senza preoccuparvi del fatto che i carichi AVX causino instabilità.

Questa funzione ci è stata utile per l'overclock del Core i3-8350K. Abbiamo impostato una frequenza di 5 GHz con una tensione di 1,32V e superato numerosi stress test non AVX. Non potevamo però raggiungere la stabilità con carichi AVX, a meno di non superare il nostro limite di 1,35V. Regolare l'offset AVX a -2 ha sancito un tetto di 4,8 GHz nei carichi AVX. Il processore si è dimostrato stabile per un lungo periodo con Prime95.

Dato che il Core i3-8350K non ha in bundle un sistema di raffreddamento, abbiamo usato il nostro Corsair H115i per i test. Le temperature sono rimaste sotto 70 °C, quindi il calore non è stato un problema durante l'OC. Ovviamente, l'incremento della frequenza varia in base al dissipatore in vostro possesso.

Per confronto abbiamo inserito anche diversi modelli Ryzen overcloccati. Questi chip sono sensibili alle prestazioni di memoria, quindi abbiamo cercato di provare tutte le CPU AMD in OC con un data rate di 3200 MT/s. Ryzen 5 1400 è l'unico processore che non ci è riuscito e si è stabilizzato a 2933 MT/s.

msi z370

Multi-Core Enhancement (MCE)

Le motherboard MSI hanno una funzione di default chiamata Enhanced Turbo che permette ai processori K di lavorare al livello Turbo Boost massimo su tutti i core, per tutto il tempo. Questa impostazione modifica la frequenza e la tensione della CPU per garantire prestazioni più alte, il che fondamentalmente è un OC di fabbrica. MSI, come detto, attiva di default questa funzione nel BIOS, come molti altri concorrenti. Le prestazioni, i consumi e le temperature sono tutte influenzate. Disattiviamo manualmente questa opzione per il test con la CPU a frequenze stock in modo da riflette le specifiche stabilite da Intel.

Configurazione di prova

Configurazione
Hardware  
Intel LGA 1151 (Z370):
Intel Core i5-8600K, i5-8400, i3-8350K
MSI Z370 Gaming Pro Carbon AC
4x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2666, 2933 e 3200

AMD Socket AM4
AMD Ryzen 5 1500X, Ryzen 5 1600, Ryzen 5 1400, Ryzen 3 1300X
MSI X370 Xpower Gaming Titanium
2x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2667 e 3200

Intel LGA 1151 (Z270)
Intel Core i3-7350K, i5-7400
MSI Z270 Gaming M7
2x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2666 e 3200

Tutti
EVGA GeForce GTX 1080 FE
1TB Samsung PM863
SilverStone ST1500-TI, 1500W
Windows 10 Creators Update 1703
Corsair H115i
Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #CPU?
Iscriviti alla newsletter!