Hot topics:
News su Black Friday 2017
23 minuti

Test Intel Core i5-8600K, CPU Coffee Lake con 6 core

Intel Core i5-8600K alla prova. Dopo la recensione dell'8700K scopriamo il secondo processore con moltiplicatore sbloccato Coffee Lake.

Test Intel Core i5-8600K, CPU Coffee Lake con 6 core

Sei core e nient'altro

Intel Core i5-8600K

 

Il Core i5-8600K è la nuova CPU Intel Coffee Lake con 6 core che si presenta come un'ottima scelta per gaming e overclock.

Core i5 8600-K

Dopo aver provato il Core i7-8700K ci concentriamo sul secondo - in ordine di potenza - processore sbloccato della famiglia Coffee Lake di Intel, il Core i5-8600K. Non vogliamo ripeterci e dilungarci troppo, perciò se volete maggiori informazioni sulla famiglia Core di ottava generazione di Intel e la piattaforma Z370, vi rimandiamo alla recensione di quel processore.

Il Core i5-8600K ha un prezzo tra 290 e 310 euro nel momento in cui scriviamo, decisamente inferiore ai 440 euro del Core i7-8700K. È per questo motivo che guardiamo al Core i5 come soluzione, sulla carta, decisamente più indicata per la maggior parte dei giocatori - senza mettere in dubbio l'indubbia qualità del Core i7-8700K.

Intel Core i5-8600K

Come il Core i7-8700K, anche Core i5-8600K ha sei core fisici basati sull'architettura Coffee Lake. Diversamente dal Core i7, Intel ha disabilitato l'Hyper-Threading, come i Core i5 di precedente generazione. Ci aspettiamo comunque miglioramenti prestazionali importanti rispetto al Core i5-7600K grazie al maggior numero di core e alle frequenze più alte figlie del processo produttivo migliorato 14 nm++.

Oltre ai core x86, sul chip troviamo una GPU integrata del tutto simile alla precedente, ma in grado di accelerare fino a 1150 MHz (+50 MHz). Intel ha rimarchiato la GPU in UHD Graphics 630, ma non fatevi ingannare, è la HD Graphics 630 "di sempre".

Parlando di frequenze, malgrado il die più complesso il nuovo Core i5 ha una frequenza Turbo Boost di picco di 4,3 GHz, superiore ai 4,2 GHz del 7600K. I due core in più in un TDP di 95W hanno richiesto a Intel di sacrificare la frequenza di base, pari a 3,6 GHz contro i 3,8 GHz del predecessore. Considerate però una cosa: con il Turbo Boost abilitato e quattro core attivi, il 7600K raggiunge 4 GHz. Il Core i5-8600K può portare i quattro core fino a 4,2 GHz, mentre lo step con sei core attivi arriva a 4,1 GHz.

  14nm Broadwell (2014) 14nm Skylake (2015) 14nm+ Kaby Lake (2017) 14nm++ Coffee Lake (2017)
Freq. massima Turbo Boost (GHz - Core i7 family) 3.8 4.3 4.5 4.7
Freq. massima stimata OC (GHz - raffreddamento convenzionale) 4.1 4.6 5.0 5.2

Come sottoprodotto del maggior numero di core aumenta anche la cache, con il nuovo 8600K con 9 MB di cache L3 contro i 6 MB del 7600K. Intel ha anche migliorato il supporto alla memoria, arrivando a DDR4-2666 per i Core i7 e i5 Coffee Lake (42,7 GB/s su due canali a 64 bit) rispetto a DDR4-2400 dei chip Kaby Lake (38,4 GB/s).

Core attivi 1 2 4 6
Intel Core i5-8600K 4.3 GHz 4.2 GHz 4.2 GHz 4.1 GHz
Intel Core i5-7600K 4.2 GHz 4.1 GHz 4.0 GHz -

Similmente al Core i7-8700K, anche il Core i5-8600K integra alcune novità sul fronte dell'overclock, come il supporto all'overclock per core, l'intervento sui timing di memoria in tempo reale e moltiplicatori di memoria fino a 8400 MT/s. Infine, come le altre CPU Intel, non è accompagnato da un dissipatore in bundle, quindi che scegliate una soluzione ad aria o liquido, dovrete sommare il costo di questo componente a quello della CPU e alla scheda madre Z370.

Intel Core i7-8700K
Socket LGA 1151
Core/Thread 6 / 6
Freq. base 3.6 GHz
Freq. boost 1 core: 4.3 GHz, 2 core: 4.2 GHz: 4 core: 4.2 GHz, 6 core: 4.1 GHz
Freq. memoria DDR4-2666
Controller memoria Dual-Channel
Moltiplicatore sbloccato
PCIe Lanes x16 Gen3
Grafica integrata Intel UHD Graphics 630 (fino a 1150 MHz)
Cache (L2+L3) 10,5 MB
Architettura Coffee Lake
Processo 14nm++
TDP 95W

Come detto, il prezzo del nuovo Core i5 K è tra 280 e 310 euro a seconda del negozio - la disponibilità è limitata. Il 7600K, in maggiori volumi, si trova a 230/250 euro, anche meno. Ryzen 5 1600X si compra a 230 euro su Amazon Italia e Ryzen 7 1700 sta a circa 270/280 euro. Scegliere una delle ultime CPU AMD vi permette di spendere meno per la motherboard, inoltre nel caso del Ryzen 7 1700 c'è anche il dissipatore Wraith Spire in bundle. Detto questo, la parola passa ai benchmark.

Configurazione di prova

Sistemi di prova e strumentazione
Hardware

Italia
Intel Socket 1151 (Z370):
Intel Core i7-8700K
Gigabyte Z370 AORUS Gaming 7
2x 8GB Corsair Vengeance DDR4-3200 @ 2666

Intel LGA 2066
Intel Core i7-7800X
MSI X299 SLI Plus
4x 4GB G.Skill RipJaws IV DDR4-2600

AMD Socket AM4 Workstation
AMD Ryzen 7 1800X, Ryzen 5 1600X
Gigabyte  AX370 Gaming 5
4x 8GB G.Skill TridentZ DDR4-3200 @ 2667 e 3200

Intel LGA 1151 (Z270)
Intel Core i7-7700K, Core i5-7600K
MSI Z270 Gaming 7
2x 8GB Corsair Vengeance DDR4-3200 @ 2400 e 3200
 

Germania
Intel Socket 1151 (Z370):
Intel Core i7-8700K
MSI Z370 Gaming Pro Carbon AC
2x 8GB Corsair Vengeance DDR4-3200 @ 2666

Intel LGA 2066
Intel Core i7-7800X
MSI X299 Gaming Pro Carbon AC
4x 4GB G.Skill RipJaws IV DDR4-2600

AMD Socket AM4 Workstation
AMD Ryzen 7 1800X, Ryzen 5 1600X
MSI X370 Tomahawk
4x 8GB G.Skill TridentZ DDR4-3200 @ 2667 e 3200

Intel LGA 1151 (Z270)
Intel Core i7-7700K, Core i5-7600K
MSI Z270 Gaming 7
2x 8GB Corsair Vengeance DDR4-3200 @ 2400 e 3200

Tutti i sistemi
GeForce GTX 1080 Founders Edition (Gaming)
Nvidia Quadro P6000 (Workstation)

1x 1TB Toshiba OCZ RD400 (M.2, Sistema)
2x 960GB Toshiba OCZ TR150 (archiviazione, immagini)
be quiet! Dark Power Pro 11, 850W
Windows 10 Pro (Creators Update)

USA
Intel Socket 1151 (Z370):
Intel Core i7-8700K
MSI Z370 Gaming Pro Carbon AC
4x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2666 e 3200

Intel LGA 2066

Intel Core i7-7800X
MSI X299 Gaming Pro Carbon AC
4x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2666 e 3200

AMD Socket AM4
AMD Ryzen 7 1800X, Ryzen 5 1600X
MSI X370 Xpower Gaming Titanium
2x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2667 e 3200

Intel LGA 1151 (Z270)
Intel Core i7-7700K, Core i5-7600K
MSI Z270 Gaming M7
2x 8GB G.Skill RipJaws V DDR4-3200 @ 2666 e 3200

Tutte le piattaforme
EVGA GeForce GTX 1080 FE
1TB Samsung PM863
Cooler Master 1000 Watt
Windows 10 Creators Update Version 1703
Raffreddamento Germania
Alphacool Eiszeit 2000 Chiller
Alphacool Eisblock XPX
Thermal Grizzly Kryonaut (For Cooler Switch)
Monitor Eizo EV3237-BK
Case Lian Li PC-T70 con kit di estensione e mod
Configurazioni: banchetto aperto, case chiuso
Rilevazione consumi - Misura DC senza contatto allo slot PCIet (usando una riser card)
- Misura DC senza contatto al cavo di alimentazione ausiliario esterno
- Misura di tensione diretta all'alimentatore
- 2 x Oscilloscopio multicanale digitale con funzione di archiviazione Rohde & Schwarz HMO 3054, 500MHz
- 4 x pinza amperometrica Rohde & Schwarz HZO50 (1mA - 30A, 100kHz, DC)
- 4 x Rohde & Schwarz HZ355 (sonde 10:1, 500MHz)
- 1 x multimetro digitale con funzione di archiviazione Rohde & Schwarz HMC 8012
Rilevazione temperature - 1 x videocamera a infrarossi Optris PI640 80 Hz + PI Connect
- Registrazione e monitoraggio a infrarossi in tempo reale
Rilevazione rumorosità NTI Audio M2211 (con file di calibrazione, taglio basso a 50Hz)
Steinberg UR12 (con alimentazione phantom per i microfoni)
Creative X7, Smaart v.7
Camera proprietaria di misurazione, 3.5 x 1.8 x 2.2m (L x D x H)
Perpendicolare al centro del rumore sorgente, Distanza di misura di 50 cm
Livello di rumorosità in dB(A) (Slow), Analizzatore di frequenza in tempo reale (RTA)
Spettro di frequenza del rumore rappresentato graficamente

Multi-Core Enhancement (MCE)

Le schede madre MSI hanno di default la funzionalità Enhanced Turbo che permette al processore di funzionare al livello Turbo Boost massimo su tutti i core, sempre. Questa impostazione modifica la frequenza e la tensione della CPU per garantire prestazioni elevate, il che è fondamentalmente un overclock di fabbrica.

MSI attiva questa caratteristica di default nel proprio BIOS, come molti altri concorrenti. Prestazioni, consumi e temperature naturalmente ne sono influenzate. Per quanto ci riguarda disattiviamo questa funzionalità per i nostri test al fine di riflettere al meglio le specifiche indicate da Intel.

VRMark, 3DMark & AotS: Escalation

VRMark & 3DMark

Il Core i5 a frequenza stock raggiunge ottimi punteggi in VRMark, con un vantaggio quantificabile sul predecessore. Le due CPU Core i5 inseguono il Core i7-8700K, ma passano davanti con l'overclock.

vrmark

I processori Ryzen lavorano a frequenze di base inferiori e non sono così veloci quanto a prestazioni per ciclo di clock, perciò sono in fondo alla classifica a frequenze stock. Ryzen 7 1700 ha le frequenze più basse tra i processori testati e per questo è in ultima posizione.

3dmark 01
3dmark 02
3dmark 03

I test DX11 e DX12 amano i thread e questo porta il Core i5 di precedente generazione in fondo ai grafici. Il Core i5-8600K a sei core beneficia del maggior numero di core ma non tiene il passo delle CPU Ryzen nel test DX11. Si comporta meglio in DX12, e dopo l'overclock riesce a superare il competitivo Ryzen 5 1600X.

Ashes of the Singularity: Escalation

Ashes of the Singularity: Escalation scala bene in base al numero di thread. Anche se molti appassionati associano questo gioco ad AMD (ricordate Mantle?), è bene non dimenticare che inizialmente questo titolo non girava bene con le CPU Ryzen. Una serie di patch ha rettificato l'anomalo comportamento.

aots 01
aots 02
aots 03
aots 04
aots 05
aots 06

Ryzen 7 1700 è davanti all'8600K a frequenze standard. L'overclock garantisce al chip Intel un incremento prestazionale del 14,5%, che è un buon scaling considerando l'aumento della frequenza del 19,5% (da 4,1 GHz). Questo gli permette di superare Ryzen 7 1700, anche se concretamente possiamo dire che sono appaiati.

Rispetto al Core i5-7600K, il Core i5-8600K mostra il passo avanti che si può ottenere grazie ai due core in più in un gioco ottimizzato per la parallelizzazione. Anche Ryzen 5 1600X può ottenere prestazioni maggiori con l'overclock, dimostrando la sua importanza in questo confronto. Ricordate che la combo AMD "processore più motherboard" vi costa meno dopotutto.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #CPU?
Iscriviti alla newsletter!