Hot topics:
38 minuti

Test Intel Core i7-8700K, Coffee Lake con 6 core e 12 thread

Processore Intel Core i7-8700K alla prova. In questa recensione testiamo la nuova CPU al vertice della gamma mainstream. Il nuovo progetto Coffee Lake con 6 core e 12 thread è davvero migliore delle proposte Kaby Lake?

Test Intel Core i7-8700K, Coffee Lake con 6 core e 12 thread

Coffee Lake porta più core e... cos'altro?

Intel Core i7-8700K

 

 

Intel Core i7-8700K

Nel 2006 assistemmo al debutto dei processori Intel Core 2 Quad con 4 core e nel 2010 al passaggio della fascia alta ai 6 core. La gamma mainstream non ha subito mutamenti per oltre un decennio, quindi le nuove CPU "Coffee Lake" di Intel segnano un cambiamento storico per l'azienda statunitense, che ha deciso di aggiungere 2 core in più ai modelli delle serie Core i3, Core i5 e Core i7.

Anche se "sotto il cofano" ci sono altri cambiamenti, il passaggio a un maggior numero di core serve a respingere l'assalto di AMD con le CPU Ryzen - dotate di 4, 6 e 8 core. La rivale di Intel ha scosso il mercato quest'anno con le nuove proposte, non solo con più core dei chip Intel, ma spesso vendute anche a prezzi inferiori.

intel coffee lake

Il debutto affrettato di Coffee Lake dimostra che Intel ha sentito questa pressione, ma anche se la percezione popolare è che Coffee Lake sia una risposta diretta ad AMD, in realtà è il risultato del ritardo del processo produttivo a 10 nanometri.

Solo lo scorso anno Intel annunciava una nuova cadenza nella progettazione nota come process-architecture-optimize (PAO), pensata per garantire un nuovo processo ogni tre generazioni - un profondo cambiamento rispetto alla cadenza biennale dell'approccio Tick-Tock.

Le CPU Coffee Lake adottano il processo produttivo 14nm++, e perciò rappresentano la quarta generazione dei 14 nanometri che in origine abbiamo visto con il design Broadwell nel 2014. La cadenza PAO sembra quindi aver già deragliato, perché ci saremmo aspettati una nuova architettura, ma Coffee Lake ha fondamenta identiche a Kaby Lake e Skylake. Abbiamo inoltre una GPU integrata identica ai Kaby Lake, a dimostrazione che il nuovo progetto è solo un altro affinamento.

intel coffee lake die

Ma non c'è niente di banale nell'aggiungere più core. La casa di Santa Clara dice che Coffee Lake offre prestazioni di gioco fino al 25% maggiori e performance con i carichi mega-tasking in crescita fino al 45%. Dati i prezzi simili ai modelli di precedente generazione, il valore sembra aumentare.

È ovviamente un anno di grandi cambiamenti per Intel. Ciò riguarda anche la gamma Core di ottava generazione, che non prevede un unico progetto ma tre: Kaby Lake Refresh (14nm+), Coffee Lake (14nm++) e Cannon Lake (10nm). I prodotti Kaby Lake Refresh hanno già raggiunto il mondo mobile e ora tocca alle soluzioni Coffee Lake in ambito desktop. I Cannon Lake dovrebbero arrivare il prossimo anno, ma non sono noti i piani di Intel.

Intel Core i7-8700K

Il Core i7-8700K è il portabandiera di questa generazione, ha sei core e l'Hyper-Threading, per un totale di 12 thread. Si tratta di un grande passo avanti rispetto alla configurazione 4 core / 8 thread dei Kaby Lake. È il processore dell'azienda che ha le frequenze maggiori, grazie al fatto che può accelerare fino a 4,7 GHz con il Turbo Boost.

Questo processore sacrifica un po' della sua frequenza base in cambio di un maggior numero di core. I suoi 3,7 GHz sono 500 MHz in meno del Core i7-7700K, e questo permette di compensare l'aumento di consumo e calore generato dalla configurazione 6 core / 12 thread.

intel core 8th gen coffee lake

Il processore è realizzato con processo 14nm++, che secondo Intel garantisce il 26% di prestazioni in più e una dispersione di corrente il 52% minore rispetto alla prima generazione dei 14 nanometri. Questi progressi permettono livelli di Turbo Boost più alti e una riduzione del consumo sufficiente per ricavare spazio per i core extra.

Il die più complesso fa salire il TDP dai 91W dei top di gamma Kaby Lake a 95W. È solo il 4% in più. Come abbiamo visto prima, il Turbo Boost permette alla CPU di operare oltre il TDP indicato fintanto che corrente, consumo e temperatura finiscono sotto i limiti indicati. Come potrete immaginare, l'impatto dei 2 core in più si è fatto sentire sotto carico.

Intel Core i7-8700K
Socket LGA 1151
Core/Thread 6 / 12
Freq. base 3.7 GHz
Freq. boost 1 core: 4.7 GHz, 2 core: 4.6 GHz, 4 core: 4.4 GHz, 6 core: 4.3 GHz
Freq. memoria DDR4-2666
Controller memoria Dual-Channel
Moltiplicatore sbloccato
PCIe Lanes x16 Gen3
Grafica integrata Intel UHD Graphics 630 (fino a 1200 MHz)
Cache (L2+L3) 13,5 MB
Architettura Coffee Lake
Processo 14nm++
TDP 95W

Il livello di Turbo Boost massimo, 4,7 GHz, dovrebbe aiutare a migliorare le prestazioni nei software che sfruttano meno i thread. Il Core i7-8700K include però anche impostazioni aggressive di Turbo Boost in multi-core che aiutano con i carichi parallelizzati. Dato che le CPU sono basate sull'architettura Skylake non ci aspettiamo progressi sul fronte dell'IPC. Tutti i miglioramenti sono addebitabili a numero di core e frequenze.

Core attivi 1 2 4 6
Intel Core i7-8700K 4.7 GHz 4.6 GHz 4.4 GHz 4.3 GHz
Intel Core i7-7700K 4.5 GHz 4.4 GHz 4.4 GHz -

Intel ha aggiunto il 50% di core in più anche alla serie Core i5 (senza HT), mentre ha raddoppiato il numero di core delle CPU Core i3, che però non hanno Hyper-Threading e Turbo Boost. In ogni caso ci aspettiamo palpabili miglioramenti per i giocatori che passeranno da un dual-core con HT a una configurazione con 4 core reali.

Core i5 e i7 supportano anche transfer rate DDR4-2666, un valore che sale rispetto al transfer rate DDR4-2400 delle CPU Kaby Lake. Lo stesso non possiamo dire per i nuovi Core i3, che rimangono a 2400 MHz. Questo potrebbe essere il tentativo di Intel di segmentare la propria offerta, o forse i nuovi Core i3 sono solamente dei quad-core Kaby Lake realizzati a 14nm++.

  Core
i7-8700K
Core
i7-8700
Core i5-8600K Core i5-8400 Core i3-8350K Core i3-8100
Socket LGA 1151 LGA 1151 LGA 1151 LGA 1151 LGA 1151 LGA 1151
Core/Thread 6 / 12 6 / 12 6 / 6 6 / 6  4 / 4 4 / 4
Freq. base 3.7 GHz 3.2 GHz 3.6 GHz 2.8 GHz 4.0 GHz 3.6 GHz
Freq. boost 4.7 GHz 4.6 GHz 4.3 GHz 4 GHz N/A N/A
Freq. memoria DDR4-2666 DDR4-2666 DDR4-2666 DDR4-2666 DDR4-2400 DDR4-2400
Controller memoria Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel Dual-Channel
Moltiplicatore sbloccato No No No
Linee PCIe x16 Gen3 x16 Gen3 x16 Gen3 x16 Gen3 x16 Gen3 x16 Gen3
Grafica integrata Intel UHD Graphics 630 (fino a 1200 MHz) Intel UHD Graphics 630 (fino a 1200 MHz) Intel UHD Graphics 630 (fino a 1150 MHz) Intel UHD Graphics 630 (fino a 1150 MHz) Intel UHD Graphics 630 (fino a 1150 MHz) Intel UHD Graphics 630 (fino a 1150 MHz)
Cache (L2+L3) 13,5 MB 13,5 MB 10,5 MB 10,5 MB 9 MB 7 MB
Architettura Coffee Lake Coffee Lake Coffee Lake Coffee Lake Coffee Lake Coffee Lake
Processo 14nm++ 14nm++ 14nm++ 14nm++ 14nm++ 14nm++
TDP 95W 65W 95W 65W 91W 65W
Prezzo per mille unità $359 $303 $257 $182 $168 $117

Purtroppo per la serie Core i3, Intel non ha incluso il supporto Turbo Boost, quindi potremmo vedere prestazioni minori con questi modelli nei software che sfruttano poco i thread a causa delle minori frequenze base di Coffee Lake. In cambio però avete il 100% dei core in più. I core fisici sono sempre preferibili a quelli logici, quindi la nuova versione dei Core i3 dovrebbe essere davanti nella maggior parte dei benchmark.

Come previsto, la maggior parte dei modelli continua ad avere 2 MB di cache L3 e 256 KB di cache L2 per core, quindi i core extra garantiscono un buon aumento della cache al seguito. Il Core i3-8100 è l'unico ad avere solo 6 MB di cache L3.

La connettività PCIe delle CPU rimane invariata con 16 linee 3.0 a disposizione dell'utente, anche se Intel è veloce a ricordarci che offre fino a 40 linee per la piattaforma nel suo complesso grazie alle 24 linee del PCH.

Per usare i processori Coffee Lake avrete bisogno di una nuova motherboard Z370. I chipset della serie 200 non sono compatibili. E a conferma della fretta di Intel nel presentare la nuova offerta, i chipset H e B meno costosi arriveranno solo il prossimo anno. Pagare un po' di più per un chipset Z non è un dramma per gli appassionati che vogliono overcloccare, ma lo è per tutti gli altri.

Coffee Lake Core
i7-8700K
Core
i7-8700
Core i5-8600K Core i5-8400 Core i3-8350K Core i3-8100
Costo per Core/Thread $59.83 / $29.92 $50.50 / $25.25 $42.83 / $42.83 $30.33 / $30.33 $42 / $42 $29.95 / $29.95
Kaby Lake Intel Core i7-7700K Intel Core i7-7700 Intel Core i5-7600K Intel Core i5-7400 Intel i3-7350K Intel i3-7100
Costo per Core/Thread $84.75 / $42.38 $75.75 / $37.88 $60.50 / $60.50 $45.50 / $45.50 $84 / $42 $58.50 / $29.95
Ryzen Ryzen 7
1700X
Ryzen 7
1700
Ryzen 5
1600X
Ryzen 5
1500X
Ryzen 5
1400
Ryzen 3
1300X
Costo per Core/Thread $49.88 / $24.94 $41.13 / $20.56 $41.50 / $20.75 $47.50 / $23.75 $42.25 / $21.12 $32.50 / $32.50

Usiamo i prezzi ufficiali consigliati dai produttori per questo raffronto sul costo per core / thread tra le CPU Coffee Lake, Kaby Lake e Ryzen. Ovviamente il quadro varia tenendo conto dei listini reali.

Intel chiede 20 dollari in più per i modelli K rispetto agli equivalenti Kaby Lake, ma grazie ai due core in più finite per avere un prezzo per core più basso. Intel ha rimosso l'Hyper-Threading dai Core i3, quindi il loro prezzo per thread non cambia. Con l'eccezione di Ryzen 3, AMD mantiene un vantaggio lungo tutta la gamma, in parte grazie all'SMT sui Ryzen 5. I test ci daranno un'idea migliore del rapporto tra prezzo e prestazioni delle nuove CPU Intel rispetto a Kaby Lake e Ryzen.

Il margine di overclock era uno dei principali vantaggi dei Kaby Lake sui Ryzen. Intel ha aggiunto il supporto all'overclock per core con questa generazione, ma non ha offerto controlli sulla tensione per core e sui P-state. L'azienda ha anche abilitato la possibilità di agire sui timing di memoria senza riavvio, insieme a moltiplicatori di memoria fino a 8400 MT/s, quindi non dovete intervenire sulla frequenza BCLK per ottenere transfer rate elevatissimi. Infine, migliori controlli GT e Ring PLL permettono maggiore precisione di intervento.

Intel ha fatto alcune ottimizzazioni ai consumi della sua interfaccia che promettono di estendere il vantaggio durante l'overclock. L'azienda, tuttavia, ha deciso ancora una volta di usare la pasta termica tra il die e l'heatspreader (IHS) piuttosto che la saldatura.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #CPU?
Iscriviti alla newsletter!