Shadow of Mordor e Project Cars

Shadow of Mordor

mordor 01
mordor 02
mordor 03
mordor 04
mordor 05
mordor 06
mordor 07

Shadow of Mordor è un titolo che pesa maggiormente sulla scheda video, quindi non c'è molta differenza tra i vari processori. Ryzen 5 1500X risponde bene all'overclock: passa dal fondo del grafico alla terza posizione, anche se comunque il miglioramento è solo del 3%.

Quell'assembramento di linee blu vicino al centro delle nostre rilevazioni sul frame time rappresenta Ryzen 7 1700, che soffre di una maggiore variabilità durante quella parte della sequenza di test.

Project Cars

cars 01
cars 02
cars 03
cars 04
cars 05
cars 06
cars 07

Project Cars risponde in primis alle alte frequenze e all'IPC. Dopo aver osservato risultati decenti negli altri giochi, il 1500X non si comporta bene in questo gioco. Il nuovo chip riesce a superare Ryzen 7 1700, ma anche un po' di overclock fa poco per migliorare il suo posizionamento rispetto agli altri processori.

Pagina precedente

Rise of the Tomb Raider e The Division

Rise of the Tomb Raider

Rise of the Tomb Raider è l'esempio perfetto di un gioco che non usa in modo efficace le risorse on-die di Ryzen. Se c'è un gioco che meriterebbe delle ottimizzazioni per l'architettura AMD è proprio questo.

tomb 01
tomb 02
tomb 03
tomb 04
tomb 05
tomb 06
tomb 07

I chip Ryzen sono staccati di 33 FPS dall'offerta Intel. Abbiamo anche registrato una significativa variabilità nel frame time nell'ultima metà del test. Anche i Core i5-7400 e 7500 mostrano comunque la loro buona quota di incostanza, ma non ai livelli dei Ryzen.

Tom Clancy's The Division

The Division è piuttosto legato alle prestazioni grafiche quindi non mostra molta differenza tra i processori.

division 01
division 02
division 03
division 04
division 05
division 06
division 07

Ryzen 5 1500X a frequenze standard insegue il gruppo per quanto riguarda il frame rate medio, ma i suoi FPS minimi sono superiori a quelli di Core i5-7400 e 7500 (e a sorpresa anche del Core i5-7600K a frequenza standard).

Ci saremmo aspettati maggiore costanza dalle prestazioni, dati gli FPS minimi elevati. Ryzen 5 1500X soffre però di una chiara variabilità durante i primi secondi del test, cosa che non si manifesta con le altre CPU. Il trend persiste, anche dopo aver overcloccato il 1500X, e si manifesta come un evidente stuttering.

Benchmark Workstation

Test 2D: DirectX e GDI/GDI+

gdi 01
gdi 02
gdi 03

Ryzen 5 1500X è in fondo al gruppo di chip AMD in questi test poco parallelizzati, anche se il quad-core riesce a superare il Ryzen 7 1700 in alcuni test grazie alla frequenza maggiore.

Test 2D: Adobe Creative Cloud

I chip Intel continuano a raccogliere i frutti del maggiore throughput IPC in molti di questi test, ma i software maggiormente orientati alla produttività non mostrano cali prestazionali enormi che rovinerebbero nettamente l'esperienza utente.

adobe 01
adobe 02
adobe 03
adobe 04
adobe 05

Ryzen 5 1500X sorprendentemente insegue l'FX-8370 nel nostro carico di lavoro InDesign. C'è però un gap di 1,41 secondi tra i migliori risultati e quelli peggiori. After Effects evidenzia maggiori disparità. Il 1500X insegue il 1600X di 14,59 secondi ma batte il Core i5-7500 (il concorrente diretto).

Test 3D: DirectX e OpenGL

test3d 01
test3d 02
test3d 03
test3d 04
test3d 05
test3d 06
test3d 07
test3d 08

Il 1500X non beneficia dell'SMT in questi carichi che sfruttano poco i thread. Usiamo le impostazioni stock per riflettere meglio un ambiente workstation reale. Anche se l'overclock avrebbe aiutato le CPU AMD, è meno usato in ambito professionale. Il 1500X supera il Ryzen 7 1700 in tutti questi test.

Test CPU: workstation

testwork 01
testwork 02
testwork 03
testwork 04

Il 1500X non si comporta come da previsioni in SolidWorks, ma è più competitivo nei carichi che sfruttano i thread e lotta con i Core i5.

Test CPU: Rendering fotorealistico

rendering 01
rendering 02
rendering 03
rendering 04
rendering 05
rendering 06
rendering 07
 

Il rendering ricompensa l'architettura del 1500X permettendo a Ryzen di trionfare sul Core i5-7500 e in alcuni casi sul Core i5-7600K.

Il 1500X non è potente quanto Ryzen 5 1600X con i suoi sei core, ma il quad-core fa un'ottima figura in Blender, 3ds Max e LuxRender.

Test CPU: codifica e compressione/decompressione

encoding 01
encoding 02
decompressione
compressione

I carichi HandBrake sfruttano quanti più thread hanno a disposizione, di conseguenza Ryzen 5 1500X supera i Core i5-7500 e 7600K.

La decompressione di file in 7-Zip non è un carico così pesante, quindi il 1500X finisce in fondo al nostro grafico. Creare un archivio è un compito che sfrutta meglio i thread, per questo vediamo Ryzen davanti al Core i5-7500.

Nei carichi pesantemente ottimizzati per i thread, Ryzen 5 1500X insegue il 1600X di un evidente margine. Non è un problema, dato che il quad-core non nasce per compiti workstation. Più probabilmente finirà in un sistema da gioco. Comunque è bello sapere che Ryzen può gestire carichi pesanti in configurazione quad-core.

Continua a pagina 7

Pubblicità

AREE TEMATICHE