Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
25 minuti

Test Samsung 950 PRO, SSD M.2 NVMe ad alte prestazioni alla prova

Gli SSD NVMe nel form factor M.2 sono finalmente una realtà per gli appassionati di PC. Ecco i nuovi Samsung 950 PRO, provati sia singolarmente che in RAID.

Test Samsung 950 PRO, SSD M.2 NVMe ad alte prestazioni alla prova

Samsung 950 PRO

 

Con l'SSD 950 PRO Samsung offre un prodotto elegante e molto veloce per l'archiviazione su notebook e PC desktop.

Samsung 950 PRO

Introduzione

Samsung continua a dettare legge nel mercato degli SSD. Il suo nuovo 950 PRO offre prestazioni eccellenti in un formato elegante. La "bella e la bestia" in un unico prodotto, verrebbe da dire, ma potreste rimanere sorpresi di sapere che è anche un prodotto conveniente.

Questo giorno segna un importante punto di svolta per il settore dell'archiviazione. Il protocollo Non-Volatile Memory Express (NVMe) rimpiazzerà AHCI su un'ampia gamma di dispositivi, migliorando l'esperienza utente tramite la riduzione della latenza. Tutto questo grazie al primo prodotto progettato specificatamente per un uso client, il Samsung 950 PRO.

000001 w 600

Per anni gli appassionati di archiviazione hanno assistito ai grandi miglioramenti prestazionali di altri sottosistemi, grazie a nuove tecnologie e avanzamenti nel processo produttivo. Gli hard disk e persino gli SSD non potevano scalare come CPU, RAM e GPU. Gli SSD AHCI hanno ridotto il gap, ma nella loro rincorsa sono stati rapidamente frenati dalle vecchie interfacce pensate per i dischi meccanici.

NVMe cambia le regole del gioco. Di recente Intel ha affermato che il protocollo era stato progettato per la nuova memoria 3D XPoint. Ciò però non ha fermato i produttori di SSD dall'adattarlo a prodotti di archiviazione più tradizionali basati su memoria NAND Flash. Intel ha già introdotto un SSD NVMe di fascia alta per il segmento client usando un costoso ed energeticamente affamato controller preso dal settore datacenter.

L'SSD 950 PRO è differente. Il suo form factor M.2 facilita consumi inferiori rispetto all'SSD 750, che è limitato a versioni da 2,5 pollici e sotto forma di scheda aggiuntiva, a causa del requisito di 12 volt. Non è la prima volta che tecnologia di classe enterprise come questa trova spazio in ambito desktop, anche se può essere una scelta poco elegante. Ad esempio, molti dispositivi datacenter hanno bisogno di un flusso d'aria superiore. Quando li s'inserisce all'interno dei PC diventa necessario aumentare il raffreddamento e convivere con la conseguente rumorosità.

Il 950 PRO è differente anche dagli SSD SM951 e SM951-NVMe. Questo nuovo modello è un prodotto retail ed è accompagnato da soluzioni sviluppate da Samsung per migliorare la vostra esperienza utente. Samsung renderà disponibili rapidamente i prodotti e il software Magician. L'azienda ha anche congeniato uno strumento per clonare i dischi. Gli SM951 sono stati progettati invece per clienti OEM, e solitamente i prodotti rintracciabili sul mercato grigio non sono accompagnati di driver e software ufficiali.

I tanti appassionati che hanno acquistato l'SM951-NVMe hanno dovuto ripiegare sui driver integrati di Microsoft. Senza il software NVMe pubblicato recentemente da HP si perde per strada circa il 30% delle prestazioni casuali dell'SM-951 NVMe legate allo stack driver. Non tutti i power user sanno però come muoversi e prodotti come gli SSD 950 PRO semplificano enormemente installazione e supporto. 

Specifiche tecniche

L'SSD 950 PRO è disponibile in due capacità, da 256 e 512 GB. Samsung ha dichiarato che arriverà un modello da 1 TB all'inizio del 2016 e userà la memoria MLC V-NAND a 48 layer, che impila più celle di memoria senza ridurre il numero di die usabili per wafer. I due 950 PRO presentati oggi adottano memoria MLC V-NAND a 32 layer, in quanto la produzione di quella a 48 layer inizierà più avanti nel corso di quest'anno.

Nel cuore di questi 950 PRO c'è un controller Samsung UBX, lo stesso che ritroviamo a bordo degli SM951 e SM951-NVMe. Una versione orientata al settore enterprise con protezione dall'assenza improvvisa di energia è prevista quest'anno e sarà chiamata SM953. Il controller UBX è prodotto con processo a 32 nanometri e consiste di tre core ARM Cortex-R4 a 500 MHz. Il controller gestisce otto canali con interleaving a otto vie. La correzione dell'errore è presente sotto forma di BCH, quindi non aspettatevi che Samsung usi memoria TLC senza attuare pesanti modifiche.

Prodotto Samsung 950 Pro 256GB Samsung 950 Pro 512GB
Prezzo 199,99 dollari 349,99 dollari
Form factor m.2 2280 m.2 2280
Controller Samsung UBX 3-Core Samsung UBX 3-Core
Cache Samsung LPDDR3 512 MB Samsung LPDDR3 512 MB
NAND Samsung 32-Layer MLC V-NAND Samsung 32-Layer MLC V-NAND
Driver NVMe personalizzato
Lettura sequenziale 2200 MB/s 2500 MB/s
Scrittura sequenziale 900 MB/s 1500 MB/s
Lettura casuale 270.000 IOPS 300.000 IOPS
Lettura casuale QD1 11.000 IOPS 12.000 IOPS
Scrittura casuale 85.000 IOPS 110.000 IOPS
Scrittura casuale QD1 43.000 IOPS 43.000 IOPS
Consumo medio attivo 5,1 W 5,7 W
Consumo massimo attivo 6,4 W 7 W
Consumo idle 70 mW 70 mW
Consumo DEVSLP 2,5 mW 2,5 mW
Durata 200 TBW 400 TBW
Garanzia 5 anni 5 anni

L'SSD 950 PRO da 512 GB dovrebbe essere più veloce del modello da 256 GB, con prestazioni in lettura e scrittura sequenziale rispettivamente fino a 2500 e 1500 MB/s. Anche le specifiche delle prestazioni casuali sono impressionanti. Con una queue depth di uno le letture casuali possono arrivare fino a 12.000 IOPS - secondo Samsung. Questi numeri sequenziali sono ottenuti con un carico di classe enterprise, quindi non sperate di vedere 2,5 GB/s sul vostro PC desktop. A ogni modo l'SSD è davvero, davvero veloce.

I 950 PRO dovrebbero inoltre supportare la cifratura totale AES 256-bit con eDrive e TCG Opal. Questa caratteristica non era attivata sul nostro sample, ma i prodotti che arriveranno in commercio dovrebbero ricevere un aggiornamento firmware prima del debutto o subito dopo. La codifica AES non è abilitata nemmeno sull'SM951, ma non abbiamo visto nessuno lamentarsi per l'omissione.

Prezzi

Il Samsung 950 PRO da 256 GB ha un prezzo di listino di 200 dollari e il modello da 512 GB dovrebbe arrivare a 350 dollari. Il prodotto di confronto per queste soluzioni è l'SSD 750 da 400 GB di Intel, venduto a 350 dollari negli Stati Uniti.

Garanzia

Gli SSD 950 PRO includono una garanzia limitata di 5 anni per la quantità totale di dati scritti sul disco. La versione da 256 GB di Samsung è limitata a 200 terabytes written (TBW) mentre quella da 512 GB arriva al doppio (400 TBW). Gli SSD 950 PRO aumentano il limite TBW rispetto all'SSD 850 PRO di 50 TBW (rispetto al modello da 256 GB) e di 100 TBW (rispetto al modello da 512 GB).

Accessori

Il software Magician per abilitare la Rapid Mode non era disponibile per questa recensione. Samsung comunque pubblicherà presto l'utility. L'azienda ha anche un proprio software di clonazione per gli SSD retail. Sarà interessante vedere come Samsung gestisce l'avvio dal driver NVMe su un sistema operativo clonato. Potreste essere costretti modificare i parametri del BIOS e il sistema operativo originale per una transizione indolore. Tra i passaggi dovrete includere l'installazione del driver NVMe in Windows 7. Il driver Microsoft integrato in Windows 8.x e Windows 10 facilita un po' le cose.

Strumenti software a parte, l'SSD 950 PRO è distribuito solo in un form factor M.2 2280 e con due adesivi da appiccicare sul vostro notebook o PC desktop. 

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #SSD?
Iscriviti alla newsletter!