Test Sapphire NITRO+ RX Vega 64

Vega 64 personalizzata in ogni aspetto

Sapphire si è presa il suo tempo per portare sul mercato la propria incarnazione della Radeon RX Vega. Una decisione saggia, al contrario di altri produttori che hanno affrettato i tempi passando sopra alcuni problemi.

sapphire nitro rx vega 64 01

Specifiche tecniche

Nei giorni scorsi vi abbiamo illustrato nel dettaglio le nuove schede di Sapphire, ma adesso è arrivato il momento di vedere se l'albero è stato in grado di dare buoni frutti.

sapphire nitro rx vega 64 02
Clicca per ingrandire
sapphire nitro rx vega 64 03
Clicca per ingrandire

Sapphire ha combinato un PCB e un heatsink personalizzati, creando un prodotto che non passa certo inosservato: 31 cm di lunghezza, 13 cm di altezza e 4,8 cm di spessore per quasi 1,6 chilogrammi di peso. La scheda occupa tre slot sulla motherboard, anche per via del backplate che richiede altri 0,5 cm.

sapphire nitro rx vega 64 04
Clicca per ingrandire

Intelligentemente Sapphire ha inserito nel bundle una staffa di supporto per tenere ancorata la scheda al computer e non pesare troppo sullo slot PCI Express.

Modelli Sapphire RX Vega 64 Nitro+ AMD Radeon RX Vega 64 Radeon RX Vega FE GeForce GTX 1080
GPU Vega 10 XTX Vega 10 XTX Vega 10 XTX GP104
Dimensione die 486 mm² 486 mm² 486 mm² 314 mm² 
Transistor 12,5 miliardi 12,5 miliardi 12,5 miliardi 7,2 miliardi
Base/Boost Clock 1423/1630 MHz 1247/1546 MHz 1138/1382 MHz 1607/1733 MHz
Shader/SIMD 4096/64 4096/64 4096/64 2560/20
Texture Unit/ROPs 256/64 256/64 256/64 160/64
Pixel Fill Rate 104.3 GPix/s 98.9 GPix/s 88.4 GPix/s 114.2 GPix/s
Texture Fill Rate 417.3 GTex/s 395.8 GTex/s 353.8 GTex/s 257.1 GTex/s
Bus 2048-bit 2048-bit 2048-bit 256-bit
Memoria HBM2 HBM2 HBM2 GDDR5X
Bandwidth memoria 484 GB/s 484 GB/s 484 GB/s 320 GB/s
Velocità memoria 1.89 Gb/s 1.89 Gb/s 1.89 Gb/s 10 Gb/s
Capacità memoria 8GB 8GB 16GB 8GB
DX12 Feature Level 12_1 12_1 12_1 12_1
Connettori PCIe (3) 8-pin (2) 8-pin (2) 8-pin (1) 8-pin
TDP 265W 295W <300W 180W

Il logo di Sapphire sotto il backplate ha un'illuminazione RGB, che può essere spenta o coordinata con il resto del sistema. L'azienda offre un proprio software per gestire l'illuminazione.

sapphire nitro rx vega 64 05
Clicca per ingrandire

La copertura del dissipatore è in plastica nera. Ci sono due anelli trasparenti attorno alle ventole più grandi (che si illuminano), mentre al centro ce n'è una più piccola. Di default l'illuminazione è di un blu acceso.

sapphire nitro rx vega 64 06
Clicca per ingrandire

Dall'alto la scheda è dominata da non meno di tre connettori ausiliari a 8 pin e un logo Sapphire retroilluminato. L'impostazione standard, lo ripetiamo, è il blu. Per scegliere un altro colore dovete passare dal software di Sapphire.

sapphire nitro rx vega 64 07
Clicca per ingrandire

In modo simile alle RX Vega 64 di riferimento di AMD, Sapphire ha inserito un interruttore che vi consente di scegliere tra due versioni di BIOS. Quello secondario è pensato per l'efficienza, per garantire un consumo molto più basso, cosa che rende la scheda più silenziosa, più fresca e inevitabilmente più lenta. Combinato alle tre modalità di WattMan, che sono Turbo (power limit massimo), Balanced (default) e Power Saver (power limit minimo), avete accesso a sei differenti combinazioni di frequenza.

sapphire nitro rx vega 64 08
Clicca per ingrandire

Guardando la Sapphire Radeon RX Vega 64 Nitro+ di lato, vediamo le alette del radiatore orientate in verticale che sono piegate un po' sopra la GPU. Questo dirige un po' il flusso d'aria, e aumenta la superficie di raffreddamento. Il finale posteriore è chiuso a causa di queste alette verticali.

sapphire nitro rx vega 64 09
Clicca per ingrandire

All'altro capo troviamo due DisplayPort 1.4-ready e due HDMI 2.0. Non c'è connettività DVI-I per lasciare più spazio alla ventilazione. Sfortunatamente a causa del modo in cui Sapphire ha posizionato le alette del radiatore non c'è un vero flusso d'aria verso il retro. Invece, l'aria calda esce da sotto, verso la motherboard e da sopra, tornando nel case.

sapphire nitro rx vega 64 10
Clicca per ingrandire

Configurazione di prova

Sistema di test e configurazione
Hardware
Intel Core i7-6900K @ 4.3 GHz
MSI X99S XPower Gaming Titanium
Corsair Vengeance DDR3-3200
1x 1TB Toshiba OCZ RD400 (M.2, System)
2x 960GB Toshiba OCZ TR150 (Storage, Images)
be quiet! Dark Power Pro 11, 850W
Windows 10 Pro (Creators Update)
 
Raffreddamento Alphacool Eiszeit 2000 Chiller
Alphacool Eisblock XPX
Thermal Grizzly Kryonaut
Monitor Eizo EV3237-BK
Case Lian Li PC-T70 con estensioni e mod
Configurazioni: banchetto aperto, case chiuso
Rilevazione consumi - Misura DC senza contatto allo slot PCIet (usando una riser card)
- Misura DC senza contatto al cavo di alimentazione ausiliario esterno
- Misura di tensione diretta all'alimentatore
- 2 x Oscilloscopio multicanale digitale con funzione di archiviazione Rohde & Schwarz HMO 3054, 500MHz
- 4 x pinza amperometrica Rohde & Schwarz HZO50 (1mA - 30A, 100kHz, DC)
- 4 x Rohde & Schwarz HZ355 (sonde 10:1, 500MHz)
- 1 x multimetro digitale con funzione di archiviazione Rohde & Schwarz HMC 8012
Rilevazione temperature - 1 x videocamera a infrarossi Optris PI640 80 Hz + PI Connect
- Registrazione e monitoraggio a infrarossi in tempo reale
Rilevazione rumorosità NTI Audio M2211 (con file di calibrazione, taglio basso a 50Hz)
Steinberg UR12 (con alimentazione phantom per i microfoni)
Creative X7, Smaart v.7
Camera proprietaria di misurazione, 3.5 x 1.8 x 2.2m (L x D x H)
Perpendicolare al centro del rumore sorgente, Distanza di misura di 50 cm
Livello di rumorosità in dB(A) (Slow), Analizzatore di frequenza in tempo reale (RTA)
Spettro di frequenza del rumore rappresentato graficamente

Sapphire Nitro+ RX Vega 64 in dettaglio

Sapphire ha preso una strada molto diversa dal progetto di riferimento di AMD e in molti punti i cambiamenti sono di buon senso. Dopotutto il raffreddamento è chiaramente ottimizzato per ridurre le temperature e minimizzare l'impronta acustica.

Eliminando i moduli di memoria esterni questa GPU facilita il compito dei produttori di schede nel progettare la circuiteria di regolazione della tensione. In questo caso, osserviamo un'implementazione 7+1 fasi per GPU e memoria, insieme ai componenti necessari per le tensioni derivate.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 01
Clicca per ingrandire

Un trio di connettori ausiliari a 8 pin è connessa tramite un induttore ciascuno, che aiuta ad appianare le tensioni di picco. Non troviamo però nessun condensatore con grande capacità.

Nella parte posteriore troviamo un controller PWM. Un X6S è sufficiente per MLCC, dato che il raffreddamento eccellente mantiene le temperature abbastanza basse che Sapphire non ha avuto bisogno di usare prodotti in grado di sostenere 125 °C.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 02
Clicca per ingrandire

Connettori di alimentazione

Dato che non è comune trovare schede video con tre connettori PCIe a 8 pin, li citiamo ancora. Ognuno è protetto da due fusibili 10A, mentre i sopraindicati induttori sono stati usati come filtro sul lato in ingresso. Questo aiuta a minimizzare le interazioni tra la scheda video e l'alimentatore.

L'energia che arriva dallo slot della motherboard passa anch'essa da un fusibile 10A, così come un induttore con core in ferrite tradizionale.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 03
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 04
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 05

Se state cercando gli shunt (derivatori di corrente) che spesso vediamo sulle schede GeForce, sappiate che non ci sono, non ce n'è bisogno. Vega non supporta il monitoraggio del lato input. Solo la corrente sul lato output è controllata, il che è abbastanza facile da ottenere con una soluzione digitale PWM.

Il controllo di tensione è posto sul retro della scheda sotto forma di due Texas Instruments INA3221s. È un monitoraggio a tre canali per l'high side e le tensioni del bus. Supporta le interfacce I2C e SMBus.

Alimentazione GPU (VDDC)

L'International Rectifier IR3521 è al centro di tutto - anche se si trova nel lato posteriore della scheda. Funziona come un controller digitale multi-fase a doppia uscita, con sette fasi per la GPU e un'ottava di cui parleremo dopo.

Contiamo 14 circuiti di conversione della tensione anziché solo sette. Sono infatti sette fasi raddoppiate, quindi il carico è distribuito su due circuiti per fase.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 06
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 07

Questo cosiddetto raddoppiamento si ottiene tramite un totale di sette IR3598s posti sul retro della scheda. La conversione della tensione per i 14 circuiti è gestita da un IRF6811 (sull'high side) e un IRF6894 (sul low-side) per ogni circuito. Entrambi di International Rectifier. L'ultimo include anche il necessario diodo Schottky.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 08
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 09

AMD ama usare induttori "Black Diamond" per il funzionamento di VDDC e MVDD. Si tratta essenzialmente induttori con core in ferrite incapsulati che hanno alette di raffreddamento. Tutti gli altri induttori, come quelli per le tensioni parziali e il filtro della tensione in ingresso, sono i soliti induttori con core in ferrite incapsulati senza aggiunte fantasiose.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 10
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 11

Alimentazione memoria (MVDD)

Come detto, anche la singola fase di memoria è fornita dall'IR35217. Una fase è sufficiente per l'HBM2 dato che necessita di molta energia in meno della GDDR5. Il gate driver CHL815 è posto sul lato posteriore del PCB, con un ON Semiconductor NTMFD4C85M usato per la conversione della tensione. È un dual N-channel MOSFET in grado di gestire high e low side senza occupare molto spazio sulla scheda.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 12
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 13

Altri convertitori di tensione

La creazione della tensione VDDCI potrebbe non essere un particolare problema, ma è importante. È usata per la transizione tra i segnali di GPU e memoria all'interno della GPU. Pensatela come la tensione tra memoria e core della GPU sul bus I/O. C'è anche una sorgente costante di 0,9V. I due convertitori di tensione molto simili sono posti sul retro della scheda.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 14
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 15

Al di sotto della GPU Vega 10 sul lato frontale della scheda c'è un Anpec APL5620 per la VPP. È un componente che crea una tensione molto piccola per la sezione phase-locked loop (PLL). Troverete anche una sorgente di 1,8V legata a TTL e GPU GPIO sulla parte frontale.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 16
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 17

I componenti rimanenti dovrebbero esservi piuttosto familiari, con l'unica eccezione dei due chip BIOS ST25P20VT di ST Microelectronics e un paio di controller programmabili Elan EM88F758N a otto bit che si occupano della curva della ventola e degli effetti RGB.

sapphire radeon rx vega 64 dettagli 18
sapphire radeon rx vega 64 dettagli 19
Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE