Hot topics:
8 minuti

Test Xbox One X, come cambiano i giochi?

Abbiamo ricevuto da poco Xbox One X. Ecco il nostro primo contatto con la nuova potente console di Microsoft.

Test Xbox One X, come cambiano i giochi?

Console Microsoft per il 4K

Console Microsoft per il 4K

Sono passati i giorni in cui una console faceva felici i fan di Sony e Microsoft per cinque o sei anni. L'arrivo di Xbox One S e Playstation 4 Pro è un segnale che la necessità di hardware più potente impone un ciclo di aggiornamento più veloce. Chi gioca con le console vuole tenere il passo dei "colleghi" che scelgono il PC, e per questo vogliono migliore qualità grafica e prestazioni.

xbox one x

La risposta di Microsoft a questo desiderio prende il nome di Xbox One X, una console che offre hardware e prestazioni impressionanti (per una console). La nuova Xbox sarà disponibile dal 7 novembre, ma siamo riusciti a provarla in anteprima per capire se valga o meno i vostri soldi.

Cosa c'è nella scatola

A parte la console stessa, nella scatola troviamo la solita dotazione composta da cavo di alimentazione e cavo HDMI. Ci sono anche delle batterie per il controller, che è quasi identico a quello incluso nell'Xbox One S salvo per la finitura in nero opaco. I nuovi arrivati nella famiglia Xbox possono inoltre avvantaggiarsi dei 14 giorni di prova gratuita di Xbox Live Gold e di un mese di prova di Xbox Game Pass.

DSC 3385
Clicca per ingrandire

Xbox One X è più pesante (3,81 kg) di Xbox One S (3,18 kg) a causa del nuovo hardware. In termini di dimensioni è più lunga e larga della versione precedente, ma è incastonata in uno chassis leggermente più sottile. Nella parte superiore c'è una superficie liscia in nero opaco differente da quella di Xbox One S, che ha piccoli fori per la ventilazione. Questa soluzione a fori la ritroviamo però ai lati della nuova console.

DSC 3394
Clicca per ingrandire

Dal punto di vista delle porte abbiamo due HDMI (1 porta HDMI 1.4b in entrata, 1 porta HDMI 2.0b in uscita per risoluzione 2160p a 60 Hz e supporto AMD FreeSync), una per l'alimentazione, tre USB 3.0, un'uscita a infrarossi, S/PDIF ed Ethernet. C'è anche la connettività Wireless dual band con Wi-Fi Direct.

DSC 3384
Clicca per ingrandire

La differenza è che sono più vicine tra loro per risparmiare spazio. La maggior parte del calore è allontanata dalla parte posteriore, che ora ha feritoie più grandi. Potete comunque sentire un po' di calore nella parte superiore della console al tatto, vicino al processore. Xbox One X ha tasti fisici per espellere i dischi e spegnere / accendere la console, un blaster a infrarossi e una porta USB frontale.

DSC 3379
Clicca per ingrandire

Dentro Xbox One X c'è una CPU custom, personalizzata da AMD e Microsoft, basata su una variante del core Jaguar alla base di tutte le Xbox One uscite sinora. Dentro al chip ci sono 8 core che lavorano fino a 2,3 GHz (+31% rispetto al passato). Accanto ai core troviamo 40 CU (Compute Unit), ossia 2560 stream processor a 1172 MHz. Il tutto è prodotto a 16 nanometri da TSMC e, a differenza degli altri chip, è privo di ESRAM.

DSC 3389
Clicca per ingrandire

La nuova arrivata vanta anche 12 GB di memoria GDDR5 a 6,8 Gbps anziché 8 GB di DDR3, con un'interfaccia a 384 bit piuttosto che a 256 bit, per un bandwidth di 326 GB/s. Complessivamente la console offre una potenza di 6 teraflops e permette di riprodurre contenuti in 4K (3840 x 2160) con HDR 10. Non manca sul fronte audio il supporto DTS 5.1, Dolby Digital 5.1, TrueHD con Atmos e PCM 2.0, 5.1, 7.1. L'hard disk è da 1 terabyte, mentre il lettore Blu-Ray permette di riprodurre 4K Ultra HD.

Test videogiochi 4K e Full HD

Uno dei primi giochi che abbiamo provato è stato Gears of War 4. L'ultimo gioco di Coalition è stato uno dei primi a ricevere l'aggiornamento, che permette agli utenti di scegliere tra la modalità visivamente migliore e quella in grado di garantire le migliori prestazioni. Nel concreto la prima permette di giocare in 4K a 30 fps e la seconda riproduce il gioco a 60 fps, ma in Full HD. per i test abbiamo usato, ovviamente, una TV 4K.

Secondo Microsoft l'opzione Visual permette di usare texture a qualità ultra, come potete vedere nella prima immagine di confronto. Le texture dell'abito di J.D., i capelli e le armi appaiono più definiti e potete anche notare i segni di usura sulla superficie della cassa di fronte a lui. Vediamo anche riflessi migliori su più oggetti, come nella parte sopra della macchina sul lato destro dell'immagine. L'aumento della qualità d'immagine fa sì che emergano un po' di scalettature sulla maggior parte degli oggetti, il che significa che l'aggiornamento non ha integrato soluzioni di anti-aliasing adeguate.

Persino con la risoluzione ridotta a 1080p grazie all'opzione Performance, l'immagine migliora leggermente rispetto alla versione su Xbox One S. Di nuovo le texture, come quelle sulla cassa o la capigliatura di J.D., sono alquanto migliori su Xbox One X. L'attrattiva principale di questa opzione è però il frame rate, e anche se la risoluzione scende, giocare sopra i 30 fps standard è stato soddisfacente. Tutto appare più veloce e più naturale. Dopo averla provata è strano ritornare a Visual, e all'Xbox One S.

Anche se molte TV 4K si trovano a prezzi appetibili, sono ancora in tanti a non averne una. In GoW 4 c'è un'opzione che permette il supersampling, ossia il rendering dell'immagine a una risoluzione maggiore, anche sulle TV HD. La slide sotto mostra un leggero miglioramento per quanto riguarda la qualità visiva, specialmente in fatto di texture e riflessi. La variante Performance mostra anch'essa un piccolo - molto piccolo - miglioramento dell'immagine rispetto a Xbox One S, ma la sua caratteristica principale di aumentare il framerate dovrebbe essere sufficiente per indurre i giocatori a usarla.

Un altro gioco che ha ricevuto miglioramenti per Xbox One X è Assassin's Creed: Origins. In particolare guadagna la risoluzione 4K e l'HDR. Abbiamo girovagato per Siwa con Bayek per cercare punti in cui confrontare gli bellissimi scenari mostrati da Xbox One X e S.

Che abbiate una TV 4K o Full HD, Xbox One X riesce a offrire una qualità visiva superba rispetto a Xbox One S. L'illuminazione è migliore e i dettagli sui rami e le foglie ben definiti. Uno sguardo allo screenshot con Xbox One S mostra la presenza di pixel su tutta l'immagine. Potete chiaramente vedere il disegno sullo scudo di Bayek a entrambe le risoluzioni per Xbox One X, ma è difficile distinguerlo su Xbox One S. La nuova console offre chiaramente una qualità maggiore, ma sarete forzati a 30 fps in entrambi i casi.

Concludiamo il nostro primo assaggio di Xbox One X con La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra. Anche se già disponibile, deve ancora ricevere un aggiornamento. Abbiamo voluto però confrontare l'attuale versione sulla nuova console con il gioco su Xbox One S per vedere se, anche senza patch, notiamo qualche miglioramento / cambiamento. Purtroppo il responso è no, bisognerà attendere l'aggiornamento per 4K e HDR per notare passi avanti.

Microsoft promette più di 150 giochi migliorati per Xbox One X, di cui circa 70 al lancio, ma questo non significa che saranno sempre in 4K. Alcuni miglioramenti includono un miglior frame rate piuttosto che il 4K, o l'HDR. Altri giochi potrebbero offrire tutte e tre queste caratteristiche: sta agli sviluppatori decidere, a seconda del loro titolo.

Continua a pagina 2
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Xbox?
Iscriviti alla newsletter!