Threadripper 2990WX portato a 6 GHz grazie all'azoto liquido

Gli overclocker non hanno perso tempo e dopo la presentazione dei nuovi Threadripper si sono subito messi al lavoro. Vediamo come sono andate le nuove creazioni di AMD in questi test.

I vari team si sono concentrati in particolare sul 2990WX (qui la nostra recensione), il nuovo top di gamma dotato di 32 core e 64 thread.

L'indonesiano Ivan Cupa, usando la nuova MSI MEG X399 e un alimentatore Corsair da 1500W, è riuscito a spingere il processore a 5955,4 MHz. L'overclock è stato effettuato su un singolo core, mentre gli altri hanno continuato a funzionare alla loro frequenza base.

image id 2052027 740x492

Il software MSI Command Center ha riportato, durante questo test, un voltaggio della CPU di 1,68 V e una temperatura di -184 °C, ottenuta grazie all'uso dell'azoto liquido per il raffreddamento.

Alva Jonathan, conosciuto nell'ambiente come Lucky_Noob, è riuscito a spingere il 2990WX alla frequenza di 5,4 GHz su tutti i 32 core, ottenendo così il record del mondo sia su GPUPI che su HWBOT x265 Benchmark 4K.

image id 2052288 1480x833
Clicca per ingrandire

Sampson ha fatto invece registrare una frequenza di 5.367GHz su tutti i core e ha ottenuto così il record di 8532 punti su Cinebench R15. Questo risultato è molto interessante in quanto la piattaforma a 28 core e 56 thread mostrata da Intel al Computex ha fatto registrare uno score di "soli" 7334 punti, pur essendo overcloccata a 5 GHz.

Qui sotto vi riportiamo una tabella con i record del mondo ottenuti dai vari overclocker, tutti reperibili sul sito hwbot.org

Record del mondo Threadripper 2990WX
Overclocker Benchmark Punteggio
Ivancupa Frequenza CPU 5955.4 MHz
Littleboy wPrime 32m 1.950 secondi
Benchbros wPrime 1024m 18.420 secondi
Microwilli Cinebench R11.5 52.67 punti
Sampson Cinebench R15 8532 punti
Benchbros GPUPI v3.3 per CPU 1B 40.706 secondi
Lucky_n00b GPUPI per CPU 1B 37.131 secondi
Lucky_n00b HWBOT x265 benchmark 4K 29.363 fps
Benchbros Geekbench3 Multi-Core 115579 punti

Nonostante questi test siano eseguiti con metodi specifici e i risultati siano difficilmente ottenibili dal cosiddetto "utente medio", sono interessanti per capire qual è di fatto la vera potenza della nuova piattaforma AMD.

A questo punto non ci resta che attendere la presentazione del chip Intel e vedere come si comporterà una volta giunto nelle mani degli overclocker, ricordando che i 5 GHz al Computex richiesero una scheda madre di tipo industriale e un raffreddamento tramite chiller.


Tom's Consiglia

Se vi interessa overcloccare la CPU ma non volete far registrare dei record del mondo, non serve l'azoto liquido. È sufficiente un AIO capace di gestire al meglio anche le situazioni critiche, come questo Corsair H150i Pro.

Pubblicità

AREE TEMATICHE