Hot topics:
News su Black Friday 2017
5 minuti

TIM a fatturazione mensile, ecco l'indizio in Fibra+

TIM nei dettagli della nuova offerta Fibra+ svela le tariffe della fatturazione mensile. Con la promozione a 4 anni risponde all'offensiva dei concorrenti.

TIM a fatturazione mensile, ecco l'indizio in Fibra+

TIM ritornerà alla fatturazione mensile ma probabilmente mantenendo le attuali tariffe, quindi confermando quel rincaro annuale di circa l'8% che ha introdotto mesi fa. L'AD di Telecom, Amos Genish, venerdì scorso ha confermato l'avvio del confronto con AGCOM e Governo per il cosiddetto "rollback".

"Non ci sono dubbi sul fatto che bisogna tornare indietro ai 30 giorni per il fisso. È tutto in fase di negoziazione e l'esito si dovrebbe vedere entro la fine dell'anno. Se dovessimo farlo ci sarà un periodo di grazia per valutare gli effetti anche sul piano finanziario, è presto per dire quali potranno essere. Se ritornassimo ai 30 giorni la società valuterà prodotto per prodotto quale sarà il prezzo adatto per quel prodotto", ha dichiarato l'AD.

campagna tim
La campagna TIM

Adesso però è apparso un indizio che prospetta uno scenario piuttosto chiaro. Da giorni campeggia sui quotidiani una campagna dedicata a Fibra+, il pacchetto di connettività su fibra (FTTC e FTTH) che costa 24,90 euro ogni 4 settimane in promozione per 4 anni. Nelle note in piccolo dell'offerta si legge: "[...] se la tariffa fosse applicata ogni 30 giorni il prezzo sarebbe di 26,68 € in promozione e 42,75 € a regime".

In pratica con la transizione alla fatturazione mensile è evidente che il rincaro precedente non sarà intaccato. Scenario molto diverso se avessero mantenuto la cifra di 24,90 euro. Ora, è verosimile pensare che questa strategia non sarà osteggiata dall'AGCOM. In fondo il Garante ha sempre contestato non tanto l'aumento bensì la mancanza di trasparenza e il rispetto delle norme del codice al consumo. In questo caso per Fibra+ è tutto esplicitato. Resterà quindi da vedere come si adegueranno gli altri operatori.

Leggi anche: Fatturazione a 28 giorni, poche speranze per le restituzioni

L'offerta Fibra+ è rilevante anche sotto il profilo strategico, se si guarda al confronto diretto con i servizi FTTH di Open Fiber e i suoi partner. TIM per la prima volta ha formulato un pacchetto che prevede una promozione di ben 4 anni a una cifra piuttosto aggressiva. Prima di tutto è rivolta ai clienti che devono attivare una nuova linea e agli abbonati di altri operatori, quindi serve per recuperare nuovamente terreno sul mercato.

Leggi anche: Fatturazione a 28 giorni, ecco l'emendamento che risolve

In secondo luogo costa 24,90 euro ogni 4 settimane, ma dopo il primo anno per avere i 1 Gbps bisognerà pagare ulteriori 5 euro ogni 4 settimane. Infine c'è il router (obbligatorio) rateizzabile a 3,90 euro ogni 4 settimane per 48 rate oppure in vendita a 187,20 euro.

Scaduta la promozione dei 4 anni la tariffa sarà di 39,90 euro ogni 4 settimane o 42,75 euro al mese.

E i concorrenti?

Vodafone con IperFibra offre qualcosa di analogo: si parla di 24 euro (20 + 4 di attivazione) per 48 rinnovi e l'opzione fibra a 5 euro dopo 12 rinnovi. Insomma 29 euro. Infostrada costa qualche euro in meno: esattamente 23,99 euro ogni quattro settimane, modem incluso. Per altro anche WindHome Infostrada Fibra sottolinea che la tariffa se fosse mensile sarebbe di 21,32 euro più l'attivazione.

Scorrendo le offerte è evidente che Infostrada punta su un prezzo di qualche euro inferiore, mentre Vodafone e TIM si equivalgono. La differenza sostanziale però è legata alla disponibilità dei servizi. Di fatto si è concretizzato quel che si pensava: per quanto gli operatori alternativi abbiano accelerato sullo sviluppo, anche grazie a Open Fiber, TIM negli ultimi mesi si è data un gran da fare per aggiornare migliaia di cabinet in tutta Italia.

Leggi anche: Quanto ha reso la fatturazione a 28 giorni? 1,19 miliardi

È sufficiente accedere a Broadband Map di AGCOM per scoprire che la maggior parte delle grandi e medie città risultano con numeri civici aggiornati alla FTTC+. TIM a seconda dei casi è in grado di attivare 200 o 100 Mbps.

La domanda da porsi è se gli italiani preferiranno attendere le disponibilità degli operatori alternativi - legati a doppio filo con i tempi di sviluppo di Open Fiber - oppure attivare subito l'ultra-broadband FTTC di TIM.

La sensazione è che considerato lo scenario prestazionale attuale e in fondo una tariffa piuttosto concorrenziale bloccata per 4 anni molti potrebbero dare nuovamente fiducia a TIM. Fermo restando il fatto che le tariffe odierne su fibra sono piuttosto in linea con il mercato europeo - anzi leggermente inferiori - mentre quelle ADSL sono fra le più care.

Meglio una FTTC anche solo a 100/200 Mbps oggi o 1 Gbps domani?


Tom's Consiglia

Nel settore router Wi-Fi c'è ampia scelta: verrà un giorno in cui potremo scegliere quello che più ci aggrada?

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Telco?
Iscriviti alla newsletter!