Hot topics:
2 minuti

TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb multate per i "28 giorni"

L'AGCOM ha sanzionato TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb per non essersi adeguate alla delibera sulla fatturazione. Dovranno pagare rispettivamente 1,16 milioni di euro.

TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb multate per i "28 giorni"

L'AGCOM ieri ha mantenuto la promessa: sanzioni esemplari a carico di TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb per la fatturazione a 28 giorni. O meglio "per la mancata osservanza della propria delibera in materia di cadenza di rinnovo delle offerte e di fatturazione dei servizi, relativamente alla telefonia fissa e alle offerte convergenti fisso-mobile".

Il cadeau natalizio per ogni singolo operatore è di 1,16 milioni di euro, il massimo che consentono le norme - per altro aggiornate la scorsa estate. La cifra è risibile considerato che secondo le stime dello stesso Garante gli operatori avrebbero racimolato con l'escamotage ben 1,19 miliardi di euro in un anno.

agcom

"In sostanza l'autorità aveva chiesto, a metà settembre, di abolire le offerte di telefonia fissa con fatturazione a 28 giorni come accade per il mobile. Ma le telco non hanno obbedito, in attesa della sentenza del Tar del lazio attesa per i primi di febbraio (dopo il 7)", ricorda l'AGCOM.

Insomma, la strada verso la normalità è ancora lunga. Lo stesso Antonio Nicita, commissario AGCOM, ha sottolineato che "quello che conta è l'efficacia della comunicazione in termini di comprensione".

Leggi anche: AGCOM dice no alla fatturazione a 28 giorni sul residenziale

"Il consumatore - soprattutto se ha firmato un contratto con rinnovo automatico - tende a essere distratto e pigro. E in un certo senso ha il diritto di essere così. Proprio per questo deve essere informato in modo puntualissimo dalle imprese, altrimenti siamo al limite dell'inganno. Il nostro ruolo come garanti? Vogliamo tenere vivo il tema e scuotere le famiglie perché tornino pienamente consapevoli della situazione che stanno vivendo. E guardiamo con fiducia al Parlamento perché ci doti di armi più efficaci e appuntite".

Leggi anche: Si legge fatturazione mensile, e loro capiscono a 30 giorni

Ecco quindi l'impegno a mantenere la guardia alta anche in prospettiva di aprile 2018, quando scatterà l'obbligo di ritornare alla fatturazione mensile. La pubblicazione di linee guida specifiche consentirà che non vi siano fraintendimenti sull'applicazione: si parla di "mese solare", non commerciale e neanche lunare...

Vuoi ricevere aggiornamenti su #Telco?
Iscriviti alla newsletter!