Uber vuole Deliveroo e punta al mercato del cibo a domicilio

Acquisire Deliveroo per conquistare il mercato europeo delle consegne di cibo a domicilio: potrebbe essere questa l'inattesa strategia messa in campo da Uber nelle scorse ore, almeno stando a un report di Bloomberg. Le due aziende sarebbero in una fase preliminare delle trattative, ma il risultato è tutt'altro che scontato. I dirigenti e gli investitori di Deliveroo sarebbero infatti restii a perdere la propria indipendenza. L'azienda è solida e l'ultima valutazione supera i 2 miliardi di dollari. Se Uber volesse fare sul serio dunque dovrebbe offrire parecchio di più per convincere gli scettici.

L'azienda londinese è poco conosciuta nell'affollato mercato statunitense, sul quale non opera, ma in Europa domina il settore ed è presente in oltre 200 città di quattro continenti. Acquistarla rappresenterebbe per Uber qualcosa in più di un semplice ingresso nel settore.

deliveroo
Photo credit - Depositphotos.com

Un'acquisizione del genere del resto rientra esplicitamente nella strategia globale di Uber, come confermato anche dal CEO Dara Khosrowshahi che ha messo il business della consegna a domicilio del cibo tra le principali priorità aziendali, prima della metà del 2019, quando sarà lanciata una IPO (Offerta Pubblica Iniziale) per essere quotati in borsa.

La sensazione è che non si tratterà di un'operazione lampo, staremo quindi a vedere cosa succederà nei prossimi giorni. Non sarebbe comunque la prima azienda europea a cadere in mani straniere, basti pensare di recente all'acquisizione dell'inglese Shazam ad opera di Apple, o di Skyscanner, nota azienda scozzese per il booking online dei voli aerei, comprata dal colosso cinese dei viaggi Ctrip. Uber sarà il prossimo colosso statunitense a fare shopping in Europa?

Pubblicità

AREE TEMATICHE