Vendere casa, con i Big Data meno tempo e meno spese

Grazie all'analisi dei dati l'italiana Homepal promette di vendere casa vostra in solo 45 giorni, e in caso contrario si impegna a restituire per intero la cifra pagata per il servizio. La novità risponde al nome di "Venduto Garantito" ed è un servizio da poco introdotto in alcune delle più grandi province italiane.

Sviluppato nel corso di alcuni mesi, Venduto Garantito nasce da un'analisi dei circa 120.000 annunci gestiti da Homepal nei suoi tre anni di attività in Italia. "Ci siamo accorti che tre erano le caratteristiche presenti in tutti: prezzo giusto, belle foto, e tanta visibilità", ha commentato il fondatore Andrea Lacalamita.

Tre elementi che potrebbero saltare in mente a chiunque, certo, ma la solidità dei dati è una cosa molto diversa dal senso comune - soprattutto quando serve qualcosa su cui basare una decisione e un progetto. Il team di Homepal sembra appunto convinto della bontà dei propri dati, al punto da sfidare il mercato con una proposta davvero molto aggressiva.

Homepal 1

Il cliente non dovrà far altro che andare sul loro sito, e cliccare su "Venduto Garantito" o su "Valuta Casa". Si può procedere così alla prima valutazione dell'immobile: chi accetta il prezzo proposto può continuare, e se si trova in un'area raggiunta dal servizio potrà usufruire di Venduto Garantito.

Per 490 euro il servizio offre la visita di un fotografo professionista, la revisione del testo dell'annuncio e il suo posizionamento su tutti i motori di ricerca e i portali dedicati al mercato immobiliare - un lavoro impossibile o quasi per un privato. Include nel prezzo anche le visure catastali e ipotecaria. In caso di vendita non dovrete pagare nient'altro alla società (ma restano il notaio e altre eventuali spese).

Se invece le cose vanno male e non si dovesse riuscire a vendere, basterà farne richiesta e Homepal si impegna a restituire la cifra per intero.  Molto interessante per chi vende, soprattutto considerando che un'agenzia immobiliare "normale" chiede tra il 2 e il 3% di commissioni (sul prezzo dell'immobile). SI può arrivare a migliaia di euro risparmiati.

"La gente oggi non vuole più pagare un servizio ricevendo in cambio qualcosa di aleatorio, ma vuole che le aziende si assumano un po' di rischio. Non c'è nessun altro operatore in Italia che offra un servizio simile", ha dichiarato l'AD Monica Regazzi a margine dell'annuncio.

Pubblicità

AREE TEMATICHE