Giochi PC

Acquisti fraudolenti su G2A? Lo store respinge le accuse

Appena qualche giorno fa, tinyBuild, piccola software house indie, ha subito una perdita potenziale di 450000 dollari a causa di acquisti fraudolenti e delle successive richiste di risarcimento. I seriali trafugati sarebbero poi stati venduti attraverso il marketplace G2A, che non ha offerto nessun indennizzo all'azienda. G2A ha per questo rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito alla vicenda.

maxresdefault

G2A non apprezza le accuse mosse da Alex Nichiporchik, AD della software house, infatti il marketplace "ha recentemente chiesto la cooperazione con tinyBuild per investigare sul problema e trovare una rapida e solida soluzione". G2A sottolinea anche che a partire dal 22 marzo scorso, dopo la dichiarazione in merito alla pirateria subita dai videogiochi di tinyBuild, "i rappresentanti [di G2A] hanno contattato [tinyBuild] per educare e offrire assistenza agli sviluppatori".

"È importante notare che G2A è un mercato aperto, dove tutti possono vendere ogni tipo di bene e videogioco digitale. G2A è un comune e legittimo punto di vendita per molti sviluppatori in cui vendere codici al di fuori dei canali di vendita al dettaglio […] Prima che tinyBuild ci contattasse, abbiamo identificato più di 200 loro prodotti in vendita nel nostro mercato, che abbiamo sospeso perché violavano i nostri termini e condizioni, oltre che le procedure di sicurezza".

8bLsB2P

Per G2A le successive richieste di rimuovere tutte le key della software house indie dal proprio mercato e di rimborso sono semplicemente ingiustificabili. Inoltre il marketplace ha sempre risposto a tutte le domande fornendo anche i dati sul numero di vendite e il prezzo medio.

Sempre su quest'ultimo punto, G2A contraccusa tinyBuild di aver calcolato la perdita potenziale di 450000 dollari sul valore massimo dei propri videogiochi e non sul valore medio, soprattutto se si considera che quei titoli hanno preso parte a bundle anche con sconti fino all'85%.

Humble Awesome Games Done Quick 2015 Bundle
Quasi 25000 copie di SpeedRunners hanno causato perdite potenziali per circa 370'000 dollari, se calcolate sul prezzo retail di 14,99 euro…

G2A chiede che gli vengano forniti i seriali che tinyBuild sospetta siano stati acquistati con metodi fraudolenti in modo da poterli confrontare con quelli presenti nel database del mercato, che, non serve precisarlo, è confidenziale e risolvere finalmente la questione. Tuttavia l'azienda indie non ha mai risposto alla richiesta, per questo G2A ha deciso di tagliare corto e fornire 3 giorni di tempo dalla pubblicazione della dichiarazione per ricevere i seriali sospetti.

"La questione che l'industria del gaming dovrebbe farsi è, perché tinyBuild non ci ha mai risposto con la lista dei codici che dovrebbero essere rimossi dal mercato di G2A?"

Siamo quindi arrivati al secondo atto di questa vicenda. Ora che entrambe le campane della storia hanno suonato, molto probabilmente dobbiamo aspettarci nuovi sviluppi. Nel frattempo, di chi pensate sia la colpa di tutto ciò?