Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Activision Blizzard: il cloud gaming è il futuro se si hanno i contenuti adatti

Il CEO di Activision Blizzard, in un'intervista ha detto cosa ne pensa del cloud gaming e del futuro di servizi come Google Stadia e simili.

Il cloud gaming può essere il futuro del gaming, un potenziale per le aziende che potranno trarre molti benefici. Ci basta pensare a servizi come PlayStation Now, Google Stadia e xCloud (il nuovo servizio creato da Microsoft) per capire che il digitale e il cloud gaming si stanno rivelando essere il futuro per i videogiochi.

Secondo il CEO di Activision Blizzard, Robert Kotick, il cloud gaming è molto importante e i servizi simili a Google Stadia aiutano a far crescere tale mercato. Ovviamente, queste future piattaforme non possono avere successo senza contenuti. “Quando possiedi 30 anni di IP come le nostre, pensi che sia arrivato il momento giusto per puntare in questa nuova tecnologia” ha detto Kotick.

“Quando queste grandi compagnie, che stanno creando piattaforme streaming, si renderanno conto di avere poco contenuto, ci sarà una grande opportunità per la nostra azienda. Per iniziare cercheremo di ampliare il nostro pubblico, facendo grossi investimenti sul mercato al fine di farlo crescere ulteriormente”.

“Nessuna di queste piattaforme potrà avere successo se non daranno degli ottimi contenuti. Abbiamo il pubblico migliore rispetto alla maggior parte degli altri, quindi potremo sicuramente dare una mano a far cresce queste nuove piattaforme” dichiare Kotick. Il capo del servizio Google Stadia è consapevole di ciò, ma la compagnia darà maggiori informazioni più avanti. Intanto Google ha già creato una sua divisione per lo sviluppo di videogiochi, chiamato Stadia Games.

Altre aziende, attualmente, sono intente a sviluppare dei servizi di cloud gaming e troviamo nomi come Amazon, Verizon Wireless e Wal-Mart. “Ogni società avrà bisogno di contenuti da poter offrire ai propri futuri utenti, e Activision Blizzard è una delle migliori perché in grado di connettersi con i suoi 345 milioni di giocatori attivi compresi nel suo catalogo” conclude Robert Kotick. Ma Kotick non è il solo a pensarla in questo modo, anche il boss di Xbox (Mike Nichols) ha detto che Stadia non ha il contenuto sufficiente per avere successo.

Cosa ne pensate a proposito del cloud gaming? Pensate possa rappresentare il futuro dei videogame?