Giochi PC

Aeon Drive, tra frenesia e frustrazione | Recensione

Frenesia e frustrazione: se dovessimo descrivere Aeon Drive con sole due parole useremo proprio quelle che abbiamo inserito anche nel titolo di questa recensione. Il titolo di 2Awesome Studio è infatti al tempo stesso un platformer capace di far esprimere alla grande il virtuosismo dei giocatori, ma anche troppo prono alla frustrazione. Un gioco sicuramente carino, ma non certo perfetto. Andiamo però con ordine.

Abbiamo recensito il gioco con il seguente PC:

Una città da salvare, 30 secondi alla volta

In Aeon Drive ci metteremo nei panni di Jackelyne, una ranger spaziale proveniente da un’altra dimensione che si ritrova catapultata durante un viaggio nel bel mezzo della città di Neo Barcellona a causa dello schianto della propria navicella spaziale. Un danno che rischia di assumere dimensioni ben maggiori, visto che se Jackeline non riuscisse a recuperare gli innumerevoli nuclei energetici dispersi per Neo Barcellona in tempo non solo la giovane ranger non potrebbe più tornare a casa, ma la futuristica città spagnola verrebbe anche ridotta in brandelli.

Aeon Drive

Su questo semplice incipit si basa nella sua interezza Aeon Drive, a partire da quella che è appunto l’impronta narrativa fino ad arrivare al gameplay. L’ultima fatica di 2Awesome Studio si sviluppa infatti su un centinaio di brevi e frenetici livelli in cui dovremo completare dei percorsi in meno di 30 secondi per recuperare la cella energetica di turno e salvare così Neo Barcellona.

Una semplice ma riuscita meccanica, che costringe il giocatore fin dal primo istante a fare proprie le dinamiche di gioco e a far emergere il proprio estro. Un qualcosa di sicuramente studiato e riuscito, visto che alla fine dei conti la filosofia fail&try alla base di Aeon Drive è funzionale e riesce a ghermire il videogiocatore in delle sfide sempre più complesse e soddisfacenti.

Aeon Drive

Proprio in questa ottica arcade trova spazio anche il multigiocatore, presente in Aeon Drive in due differenti incarnazioni. La prima permette di giocare in locale con altri tre amici e di completare la campagna in cooperativa, mentre la seconda consiste in dei percorsi circolari da completare prima dei propri avversari. Delle piacevoli aggiunte, perfettamente in linea con lo spirito del gioco.

Sfidante o inutilmente complesso?

Barriere laser, spuntoni, piattaforme, torrette, robot e chi più ne ha più ne metta: ogni livello di Aeon Drive è contraddistinto da un elevato numero di ostacoli, pronti a mettere il bastone nelle ruote al giocatore e impedirgli così di raggiungere l’agognata cella energetica in tempo. Visto il ristretto lasso temporale a disposizione, non risulta poi troppo punitiva la morte istantanea a qualsiasi contatto con un oggetto pericoloso, visto che qualsivoglia errore in quasi ogni singola sfida di Aeon Drive è in grado di inibirne il completamento. La punitività del gioco, che scade spesso e volentieri nella frustrazione, è invece ritrovabile più che altro nei singoli livelli e, soprattutto, nel limite temporale. Una difficoltà tarata decisamente verso l’alto e che rende la vita complessa al giocatore fin dai primissimi livelli, dove sarebbe stato auspicabile avere una curva d’apprendimento meno ripida.

Aeon Drive

A complicare il tutto vi sono poi dei comandi non sempre perfetti, con ad esempio l’utilizzo del teletrasporto tramite l’arma di Jackelyne che è lungi dal rispondere esattamente agli input del giocatore ed è capace di portare più di una volta dinnanzi alla schermata di game over. Conclude questa carrellata un level desing discreto ma non eccezionale, funzionale per essere vissuto di corsa e in frenesia ma anonimo se osservato attentamente. Molto carino, invece, il lato artistico, con 2AwesomeStudio che è ben riuscita a ricreare New Barcellona e Jackeline con uno stile molto semplice ma colorato e accattivante, perfetto per sostenere gli elevati ritmi di Aeon Drive.

7

Aeon Drive – PC


Aeon Drive è un platformer discreto che deve essere vissuto di corsa, senza fermarsi nemmeno un attimo. Proprio in tale ottica il titolo di 2AwesomeStudio assume un motivo d’essere e diventa più che piacevole per gli amanti delle sfide, mentre i giocatori più tranquilli non troveranno pane per i propri denti a causa di un sistema temporale fin troppo punitivo.

Pro

  • Perfetto per chi ama le sfide
  • Veloce e frenetico
  • Artisticamente piacevole

Contro

  • Fin da subito troppo punitivo
  • Comandi non perfetti
  • Level design molto semplice
7