Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi PC

Anteprima Control dall’E3, ritornano i creatori di Max Payne

Control è la nuova IP di Remedy, un titolo che fino a pochi giorni fa era noto con il nome in codice Project 7, fino a quando è stato annunciato ufficialmente nel corso dello showcase PlayStation all'E3 2018. Una nuova proprietà intellettuale che permette alla compagnia di affacciarsi nuovamente a un'utenza multipiattaforma dopo l'esclusiva di Quantum Break per l'ecosistema Microsoft.

Infatti, i ragazzi di Remedy sono noti nel panorama videoludico per aver dato i natali alla saga di Max Payne (con il terzo capitolo sviluppato però da Rockstar Games), per quella perla che porta il nome di Alan Wake sempre in esclusiva per Microsoft, e dopo due anni di assenza dai nostri radar ecco tornare la società finlandese con un titolo tutto nuovo che sposa nuovamente il taglio cinematografico delle precedenti produzioni, ma stavolta avremo a che fare con una protagonista dai poteri telecinetici.

Un nuovo thriller a base di ESP

Lei si chiama Jesse ed è inizialmente un'impiegata del Federal Bureau of Control, fino a quando prende le redini del dipartimento in qualità di Direttore, dopo che il suo predecessore viene ucciso da un'entità battezzata come Hiss alterando il tempo-spazio. Da questo evento, la nostra protagonista eredita anche degli straordinari poteri telecinetici, che le permettono di modificare la materia a suo piacimento.

remedy svela project 7 nuovo gioco dello studio si intitola control v4 333338 1280x720

L'esperienza di gioco alla quale abbiamo assistito è strutturata come una sorta di open world nello stesso edificio dove erano ambientate le scene proposte dalla demo, con moltissime stanze da esplorare perseguendo la quest princiale, ma anche altre secondarie, dando vita al primo progetto non lineare targato Remedy, anche se da vicino ricorda moltissimo il lavoro fatto con Quantum Break.

La demo ha suscitato un senso davvero onirico: stanze che di modificano nella forma, oggetti che si allungano e tutto un contesto surreale. Proprio nella prima parte della demo, Jesse è equipaggiata di una pistola che riesce a mutare nella forma, anche se i primi scontri a fuoco messi in scena si sono svolti in modo abbastanza "tradizionale". Tuttavia, la nostra protagonista può usare i propri poteri per tirare oggetti di ogni tipo addosso ai nemici.

Benicoff
Control

Nella seconda parte della demo, Jesse rinviene un manufatto che le dona il potere della levitazione e può raggiungere luoghi che in prima battuta risultavano inaccessibili. È previsto che nel corso della storia vengano recuperati altri manufatti che ci permetteranno di sbloccare altri poteri paranormali.

Sappiamo bene che abbiamo già assistito a simili incipit narrativi (qualcuno ha detto Beyond: Two Souls? N.d.r.), ma vi possiamo assicurare che lo stile con cui viene proposto è assolutamente intrigante e sembra funzionare a dovere.

Visivamente abbiamo assistito a un autentico spettacolo per gli occhi, nonostante la fase di sviluppo non sia ancora ultimata, abbiamo notato un lavoro già molto definito, anche se alcune animazioni – soprattutto nelle fasi di combattimento – abbiamo avvertito una certa legnosità nei movimenti di Jesse, che venivano eseguiti con poca naturalezza.

Conclusioni

Control è un progetto davvero ambizioso che fa uscire dal torpore esclusivo della piattaforma Microsoft questo team di sviluppo, con un'idea completamente nuova che si offre a un pubblico molto più vasto. Il gioco promette un thriller psicologico di primo ordine, con una struttura open world ancora da approfondire e una progressione paranormale del personaggio che sarà il vero punto di forza di questo titolo. Vi ricordiamo che Control è atteso per il 2019 per PS4, Xbox One e PC.


Tom's Consiglia

In attesa del nuovo Control, potete recuperare Quantum Break un'altra perla firmata Remedy in esclusiva per Pc e Xbox One, ormai a un prezzo irrisorio su Amazon.