Giochi PC

Anteprima Islands of Nyne: Battle Royale, un vasto FPS arena

Islands of Nyne: Battle Royale

dsadadas
Sviluppatore: Define Human Studios
Editore: Define Human Studios
Data di uscita: 12/07/2018
Provato su: PC
Disponibile su: pc

acquista

Islands of Nyne: Battle Royale è un nuovo – come intuibile dal titolo – battle royale e sparatutto in prima persona, attualmente disponibile in Accesso Anticipato su Steam, il cui sviluppo è iniziato con un autofinanziamento attraverso la piattaforma Kickstarter, raggiungendo l'obiettivo finanziario prefissato.

Ci siamo quandi buttati nella mischia per potervi riportare le nostre impressioni sul gioco. Innanzitutto, pur essendo all'inizio del periodo in Early Access, il gioco ci è parso solido anche se non osa a offrire qualcosa di realmente inedito. La balistica semplificata, molto vicina a un FPS arcade, è adatta alla frenesia di Islands of Nyne: nella fattispecie le armi da fuoco hanno un differente rinculo a seconda del modello utilizzato ma il proiettile tende a mantenere una traiettoria dritta anche in lontananza. Le tipologie di bocche da fuoco disponibili vanno dalle pistole ai fucili a pompa e dalle carabine ai mitra; non aspettatevi però armi futuristiche quanto contemporanee. Abbiamo ad esempio l'AK-47 e l'MP5, con tuttavia delle texture che danno un aspetto più moderno ed evoluto.

Anche le stesse arene, pur essendo state create da alieni, non sono basate solo sul tema fantascientifico ma mischiano strutture architettoniche "rubate" nei secoli dal pianete Terra. La trovata è intelligente e l'unione di più stili azzeccata: spostarsi da un anfiteatro romano a una nave pirata fino a una base aliena, evita il ripetersi di ambienti sempre uguali. Tra l'altro Islands of Nyne permette di giocare su più mappe, frutto della diversa combinazione di questi elementi. La versione attuale supporta fino a 50 giocatori e ci è parso un numero sufficiente per potersi subito scontrare con gli avversari ma in futuro il numero dovrebbe raddoppiare a 100. Per far sì che i combattenti all'interno dell'arena si scontrino velocemente, la superficie sicura si riduce minuto dopo minuto, portando alla morte se si rimane nelle zone vietate e constringendo quindi i giocatori a raggrupparsi in un piccolo spazio dove alla fine sarà decretato il vincitore. La formula scelta degli sviluppatori è quanto di più classico visto in un battle royale, come il recente e free to play Realm Royale.

20180714235030 1
20180714163657 1
20180714235200 1

La partita inizia con il teletrasporto ad alta quota, durante la discesa è bene puntare in direzione di qualche struttura così da atterrarne nelle vicinanze. Bisogna infatti subito raccogliere un arma e le munizioni – non è presente la ricarica automatica, quindi bisogna fare attenzione a non avere il caricatore scarico – per riuscire a sopravvivere. Abbiamo a disposizione due spazi nell'inventario, che attraverso i potenziamenti  possono essere aumentati e alle armi inoltre si applicano anche accessori come mirini e silenziatori, gestibili attraverso una schermata apposita. Concludono la preparazione del nostro alter ego, le varie componenti dell'armatura, lo scudo energetico e i medikit sparsi in giro per la mappa. A questo proposito, ogni volta che si subisce danno non si può recuperare la propria energia nel tempo.

In generale Islands of Nyne non innova il genere, anzi, al momento manca qualcosa che lo differenzi veramente dagli altri concorrenti, però abbiamo apprezzato la modalità a squadre da 2 o 4 giocatori. In questo caso la cooperazione è aiutata dal sapere in ogni momento dove si trovano i nostri alleati, evidenziati anche quando non sono visibili, e dalla possibilità di rianimare i compagni prima della morte definitiva. Se non avete amici con cui giocare non dovete preoccuparvi perché le squadre sono formate automaticamente all'inizio della partita.

20180713170954 1
20180713115256 1
20180714235725 1
Speriamo che le uniche microtransazioni restino solo estetiche. 

L'Unreal Engine scelto dagli sviluppatori offre un risultato sottotono rispetto alle sue potenzialità. Il framerate è abbastanza stabile, almeno finché nell'inquadratura non ci sono troppi elementi, in quel caso si passa da 60 a 40 fotogrammi al secondo, però un'onnipresente e fastidiosa sfocatura, modelli tridimensionali un po' rozzi e posizionati in modo poco credibile nello scenario e texture slavate e scarsamente definite non permettono di raggiungere un buon risultato. Anche la vegetazione appare poco curata, soprattutto per quanto riguarda l'erba e la ripezione degli alberi. A livello qualitativo si salvano invece la armi, molto dettagliate, le ombre e le esplosioni, assieme ai diversi effetti di luce.

Verdetto

Per il momento riteniamo Islands of Nyne un battle royale senza lode e senza infamia. Fa il suo dovere, si trova velocemente una partita da soli o compagnia e come sparatutto funziona. Al tempo stesso l'originalità è però davvero ridotta all'osso e non introduce nessuna novità per il genere. Apprezzabile l'idea di formare delle mappe con monumenti ed edifici di differenti epoche storiche e condirle con un po' di "salsa sci-fi", tuttavia la resa grafica non è delle migliori. 20,99 euro è quindi un prezzo decisamente alto per un prodotto ancora grezzo ma che soprattutto compete con molti altri giochi simili e gratuiti. Se vi piace il genere potreste già dargli un'occasione, altrimenti meglio attendere i futuri aggiornamenti.


Tom's Consiglia

I battle royale sono perfetti per partite veloci da terminare in pochi minuti e cosa c'è di meglio che giocarci in mobilità con il proprio notebook Asus RoG Strix GL702VI?