PlayStation

Anteprima Sniper Elite 4

Koch Media ci ha invitato a un'anteprima di Sniper Elite 4, il nuovo TPS che vi mette nei panni di un'infallibile tiratore scelto. Dopo aver giocato per più di due ore e aver provato una missione della campagna single player e due modalità multiplayer possiamo raccontarvi le nostre prime impressioni sul titolo sviluppato da Rebellion Developments e in arrivo il 14 febbraio su PC, PS4 e Xbox One.

Sniper Elite 4 è il sequel diretto di Sniper Elite 3 ed è uno sparatutto tattico in terza persona con elementi stealth. Questo nuovo capitolo della saga ci porta in Italia, nel 1943, con lo scopo di assistere la resistenza per combattere contro nazisti e fascisti.

Sniper Elite 4   003

La demo mi ha permesso di provare per più di un'ora una missione della campagna single player ambientata in un'isola del Mediterraneo. La mappa è grande (secondo gli sviluppatori i livelli sono significativamente più vasti rispetto a Sniper Elite 3) e abitazioni e vegetazione ricordano quanto si può vedere nell'Italia del Sud.

L'obbiettivo della missione era di uccidere 4 ufficiali nazisti nel modo desiderato. Un breve tutorial mi ha permesso di prendere confidenza con i comandi e, soprattutto, con il binocolo. Questo strumento si rivela indispensabile per pianificare le proprie mosse e per segnalare nemici, veicoli e strumenti utili per le uccisioni ambientali, come taniche esplosive, depositi di munizioni (anch'essi esplosivi) e molto altro.

Sniper Elite 4   010

Per esempio, nel corso del tutorial è richiesto di uccidere due soldati nemici con un colpo solo, sparando a un carico sospeso sopra di loro. Niente di più facile: basta imbracciare il fucile da tiratore scelto, aumentare lo zoom del mirino, prendere la mira con cura, trattenere il fiato per ridurre al minimo il tremore e far partire il colpo. Se avete confidenza con Sniper Elite 3 e, in generale, con questa saga di sparatutto vi sentirete a vostro agio anche con questo capitolo.

Ovviamente non possono mancare i consueti effetti speciali che rendono ancora più sanguinolente le uccisioni, con colpi al rallentatore e raggi X che mostrano gli organi colpiti. Nel menu delle opzioni si può modificare la frequenza con cui compaiono questi effetti: se dopo un po' di ore di gioco cominciano ad annoiarvi potete disabilitarli del tutto, in caso contrario potete impostarli in modo che compaiano per ogni nemico ucciso.

Sniper Elite 4   002

La libertà d'azione offerta da Sniper Elite 4 si traduce in tre approcci differenti: usare il fucile da cecchino, avvicinarsi silenziosamente ai nemici e farli fuori di soppiatto, in pieno stile stealth, o procedere con il fucile d'assalto come in un normale sparatutto in terza persona. Nel corso della prova mi sono ritrovato ad adottare principalmente le prime due tattiche: si trova un'altura per perlustrare la zona, si comincia con un po' di "pulizia" con il fucile da cecchino e si procede silenziosamente verso l'obbiettivo.

Ovviamente l'intelligenza artificiale cercherà di complicare le cose, visto che dopo un po' di uccisioni i nemici cominceranno a intuire la vostra posizione. Per evitare di farvi scoprire potete sfruttare i rumori di fondo, in modo da non farvi sentire mentre sparate ai soldati.

Sniper Elite 4   009

Per esempio, un aereo che passa o gli scoppi di un generatore, opportunamente manomesso, possono camuffare il colpo del vostro fucile. Un comodo indicatore nella parte superiore dello schermo vi avvertirà della possibilità di far partire un proiettile senza farvi scoprire. Con un po' di pratica è facile diventare perfette macchine da guerra, almeno al livello di difficoltà normale.

Cosa succede quando i nemici riescono a scoprire la vostra posizione? La minimappa sull'angolo dello schermo presenta tre stati diversi: normale, gialla e rossa. Quando è gialla significa che il nemico sta cercando di calcolare la vostra posizione, basandosi sul suono dei vostri colpi. Quando è rossa, vuol dire che siete stati scoperti e che dovete darvi una mossa. In quest'ultimo caso potete cercare di difendervi con il fucile d'assalto o con la pistola, per colpire i nemici più vicini a voi, o darvi alla fuga.

Quest'ultimo approccio si rivela, purtroppo, il più efficace. Nella demo mi sono fatto scoprire, incautamente, diverse volte. Per risolvere la situazione mi è bastato correre come un gallinaccio lontano dal pericolo e dai nemici.

Sniper Elite 4   007

Una volta fuori dal raggio d'azione si aspetta un po' di tempo e la minimappa torna normale, con un segnale che vi dà il via libera per ricominciare con le uccisioni. Sotto questo aspetto mi sarei aspettato una difficolta maggiore: i nemici sono lenti negli inseguimenti e nella fuga si riesce a sopportare benissimo qualche colpo di fucile. Per morire bisogna proprio andare incontro ai soldati e beccarsi una sventagliata di proiettili.

Da questo punto di vista, dunque, il gioco non punisce più di tanto un gameplay disattento. Dopo aver trovato una posizione vantaggiosa, meglio se elevata, si procede con eliminare tutti i soldati visibili. Se non si riesce e si viene scoperti basta correre all'impazzata, attendere qualche secondo, trovare una nuova postazione e ricominciare il loop.

Per questo motivo ho deciso d'intervallare sessioni da cecchino e uccisioni stealth con il coltello. Mescolando questi due approcci il gameplay diventa molto più godibile e teso. Usando solo il fucile dalla lunga distanza basta avere un po' di pazienza e cambiare nascondiglio quando le cose si fanno complicate.

Sniper Elite 4   004

Uccidendo gli ufficiali nemici (gli obbiettivi della demo) si ottiene anche un altro vantaggio, visto che i loro sottoposti si ritireranno dall'area presidiata, rendendo più facile la vita al giocatore. Se volete un livello di sfida maggiore potete lasciare gli ufficiali per ultimi ed eliminare prima tutti i sottoposti, uno per uno, altrimenti potete velocizzare le cose andando dritti verso l'obbiettivo.

In Sniper Elite 4 non mancano i veicoli da far saltare in aria con un proiettile ben piazzato nel "punto debole", solitamente serbatoi o motori, trappole da piazzare in giro o persino nei cadaveri dei soldati, missioni in notturna (purtroppo non presenti nella demo) in cui si può sparare alle fonti di luce per celare la propria presenza ai nemici e, infine, la possibilità di arrampicarsi su alcuni elementi ambientali.

La demo della campagna single player si è rivelata convincente, anche se è evidente che non bisogna aspettarsi lo stesso tipo di gameplay offerto dagli sparatutto più canonici come Battlefield o Call of Duty. La saga di Sniper Elite è considerata da sempre "il paradiso dei cecchini". Se amate colpire i nemici dalla lunga distanza e uccidere i soldati di nascosto allora vi divertirete con Sniper Elite 4. In caso contrario, vi conviene optare verso altri tipi di sparatutto.

Sniper Elite 4   005

Dopo aver testato la campagna single player è giunto il momento di descrivere le due modalità multiplayer provate in quest'anteprima: una PvP che richiedeva di mantenere il controllo di una zona e una modalità cooperativa, dove bisogna sopravvivere a ondate di nemici sempre più forti e ostili.

La modalità PvP si è rivelata divertente e frustrante allo stesso tempo. La mappa vede contrapposte due squadre, con l'obbiettivo di conquistare una zona e di mantenere il controllo per mettere a segno un punto. Vince la squadra che raggiunge prima il punteggio stabilito, o che al termine del tempo a disposizione ha più punti del team avversario. La modalità, già vista e rivista in innumerevoli altri sparatutto, non ha molto di nuovo da raccontare.

L'impostazione da "cecchino" del gioco si traduce in una moltitudine di camper disposti in giro per la mappa: non proprio l'ideale per chi odia questa categoria di giocatori (da qui la frustrazione citata poche righe fa). Tuttavia, ci sono anche alcuni momenti divertenti, soprattutto quando il timer per la conquista di una zona sta per giungere al termine, visto che in questi istanti è facile che saltino tutte le strategie per prediligere un caotico assalto all'obbiettivo.

Anche la modalità survival ha un sentore di "già visto", considerando che si tratta della canonica sfida cooperativa in cui bisogna collaborare per avere la meglio contro i nemici, sempre più numerosi e agguerriti, gestiti dall'intelligenza artificiale. Ovviamente, ondata dopo ondata, le cose si fanno sempre più complicate, soprattutto quando sul campo di battaglia cominciano ad arrivare potenti veicoli corazzati e carri armati.

Complessivamente le due modalità multiplayer sono senza infamia senza lode e possiamo considerarle come un riempitivo che farà felici i fan del gioco. Da sole non sono indubbiamente in grado di trascinare le vendite del gioco, ma averle a disposizione è sicuramente un fattore che aumenta la longevità, anche se per questo bisognerà aspettare l'uscita del gioco e scoprire se i server resteranno popolati di giocatori anche nei mesi successivi.

La vera star del gioco è sicuramente la campagna single player e sotto questo aspetto i ragazzi di Rebellion sembrano aver centrato l'obbiettivo. È ancora presto per un giudizio definitivo, visto che per molti aspetti (come longevità e qualità della trama) bisognerà attendere l'uscita del gioco, ma le prime sensazioni sono indubbiamente positive. L'appuntamento con Sniper Elite 4 è fissato per il 14 febbraio su PC, PS4 e Xbox One.

Sniper Elite 4
Sniper Elite 4 - PS4 Sniper Elite 4 – PS4
  
Sniper Elite 4 - Xbox One Sniper Elite 4 – Xbox One