Giochi PC

Arma 3, espansione futuristica e aerei a decollo verticale

Bohemia Interactive ha annunciato nelle scorse ore la nuova espansione di Arma 3 con un video diario di sviluppo su YouTube. L'espansione, nome in codice Apex, avrà come teatro operativo la regione del Pacifico, strizzando l'occhio alle attuali questioni storico-politiche.

La campagna originale di Arma 3 è ambientata nella metà degli anni '30, in un contesto dove le forze NATO sono impegnate in un'operazione di mantenimento della pace sulle isole greche del mar Egeo, in un'area delicata al confine tra i paesi NATO e l'alleanza CSAT, comprendenti i Paesi mediorientali e la Cina.

Screenshot 2016 06 08 13 47 37
Screenshot 2016 06 08 13 45 58
I nuovi velivoli a decollo verticale

Ebbene, secondo il trailer diffuso dagli sviluppatori, la nuova espansione sposterà il conflitto tra le due forze nel futuro 2035 in un arcipelago del Pacifico chiamato Isole Horizon, che comprenderanno l'isola di Tanoa con una mappa di gioco di circa 100 chilometri quadrati.

I giocatori potranno gestire un nucleo di fanteria NATO inviato a presidiare l'isola di Tanoa per mantenere la pace tra i coloni iraniani, ma ben presto si troveranno a fronteggiare un gruppo paramilitare denominato Syndikat spalleggiato dalla CSAT.

Nelle immagini diffuse è possibile notare l'introduzione di nuovi velivoli a decollo verticale (VTOL) con artiglieria laterale, che saranno disponibili per entrambe le fazioni. Le forze NATO avranno in dotazione il velivolo Blackfish che a giudicare dalle immagini sembra una combinazione tra un Osprey e un C-130. La concorrenza CSAT invece disporrà di un velivolo simile chiamato Xi'an, ma molto più leggero.

La nuova campagna sarà giocabile da un massimo di quattro giocatori e avrà una durata complessiva di circa sei-otto ore.

La data di uscita sarà annunciata il 13 giugno durante l'E3 in occasione del PC Gaming Show, quindi rimanete sintonizzati su queste pagine per conoscere le prossime novità.