Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi PC

Assassin’s Creed Odyssey, alla scoperta dell’endgame

Assassin's Creed Odyssey è l'espressione massima del concetto di esplorazione che la saga di Ubisoft abbia mai espresso fino a questo momento e, come tale, oltrepassa totalmente il banale concetto del "finita la main quest, finito il gioco".  Parliamo di un prodotto che offre, finalmente oseremmo dire, una vastità di contenuti così variegati da, spesso e volentieri, far perdere la bussola verso la missione principale e che, soprattutto, non sazia mai la fame d'avventura e di scoperta che l'Odissea di Alexios/Kassandra ci donerà solcando i mari con l'Adrestia o cavalcando le verdeggianti pianure e montagne che solo l'Antica Grecia del tempo poteva offrire.


Come ribadito nel corso della nostra recensione, l'ambientazione di Odyssey è pressochè sublime vista anche la maniacale cura nei dettagli riprodotti fedelmente da Ubisoft Quebec.Siete ancora alle prime battute del titolo, che ricordiamo esser disponibile dallo scorso 5 ottobre, o già a buon punto? Tranquilli, evitando ogni qualsiasi spoiler, vi portiamo alla scoperta di ciò che realmente può offrire l'endgame di Assassin's Creeed Odyssey. Indossate il completo migliore, ne avrete decisamente bisogno viste le ardue sfide che dovrete compiere e, possibilmente, superare indenni.

L'Arena di Pephka, l'estrema lotta per diventare il Campione

Dopo aver avuto un piacevole impatto in Origins, anche in Odyssey torna prepotentemente l'Arena sita a Pephka: una regione dell'isola di Creta, posta nell'estremo angolo sud-orientale della vasta mappa del titolo. Solamente il viaggio per raggiungerla vi porterà via del tempo, viste anche le interessanti deviazioni che potrete prendere per esplorare al meglio ogni anfratto della Grecia di quel tempo, e sarà un buon antipasto per ciò che dovrete realmente affrontare: una sfida a livelli, senza esclusione di colpi, che metterà a dura prova il vostro arsenale.

3428355 acod screen stormattackonmercenary 180821 930am cest 1534778756

Bisogna badare bene al livello del proprio arsenale, alle abilità sbloccate e da utilizzare visto la progressiva curva di difficoltà che bisognerà percorrere fino a ottenere un ambito premio che, come detto alle prime battute, non saremo certo noi a svelare per non togliere l'effetto sorpresa e motivazionale. L'Arena è composta esclusivamente da cinque livelli, ciascuno con un determinato livello, che vi porteranno ad affrontare 3/4 ondate nemiche circa fino allo scontro finale col boss di turno. Questi i nemici da affrontare:

  •  Klaudios (livello 22)
  • Belos (livello 29)
  • Evanthe (livello 36)
  • Titos (livello 43)
  • Vasilis (livello 50)

Vi consigliamo caldamente, pur essendo magari di un livello superiore, di iniziare dalle basi per apprendere al meglio le insidie che l'Arena includerà al suo interno vista la presenza di mortali trappole. Infine, per esser pronti a ogni situazione, nei pressi della zona di combattimento sarà presente un fabbro utile a forgiare armi e armature adattabili al vostro stile di combattimento e strategia. Come ripetuto più volte, il nuovo capitolo della saga prosegue coerentemente un percorso che lo porterà infine a essere un RPG a tutto tondo (già adesso, siamo a un buon punto) e l'Arena risulta essere, come già visto in passato, un ottimo mezzo per godere di ulteriori ore extra senza annoiarsi mai.

A muso duro contro la mitologia greca

Iniziamo a parlare, sotto il nostro onesto punto di vista, di una delle attività più divertenti che offre Assassin's Creed Odyssey: Alexios/Kassandra potranno infatti affrontare alcune tra le personalità mitologie più importanti dell'Antica Grecia con lo scopo finale di vincerle e ottenere delle ricompense decisamente allettanti oltre che, come giusto che sia, donare grande soddisfazione a ogni giocatore per il fatto compiuto. 

L'iter per concludere queste quattro boss fight speciali è assai meccanico quanto difficoltoso: dopo aver raggiunto una suddetta zona, l'isola di Lesbo ad esempio per Medusa, dovrete innanzitutto completare una serie di missioni che, successivamente, apriranno le porte allo scontro finale con le seguenti figure mitologiche greche: il Minotauro, il Ciclope, la Sfinge e la già citata Medusa.

medusa blogroll 1534884116884 1280w (1)

Se alcune sfide saranno semplicemente dei testa a testa all'ultimo sangue, è piacevole sottolineare quanto sia stato ostico ma allo stesso tempo esaltante affrontare la Sfinge. Potrebbe esser definita come una vera e propria guerra mentale visto che bisognerà riporre la propria spada al fine di attivare il proprio cervello: il boss potrà esser sconfitto esclusivamente risolvendo alcuni particolari indovinelli che, per non togliervi alcune solo una briciola del divertimento, eviteremo di suggerire una possibile e utile risposta.

Infine, è bene sottolineare, come l'affrontare queste sfide comporti dei combattimenti assai diversi dal solito (Medusa potrà pietrificare temporaneamente il protagonista ad esempio) e dunque è estremamente necessario esser a un giusto livello sia di esperienza che di equipaggiamento.

Collezionare che passione!

Data la vastità della mappa di Assassin's Creed Odyssey, e dei numerosi contenuti presenti al suo interno, la mania del collezionismo è sempre dietro l'angolo portando, in maniera assai involontaria, a veleggiare per il Mar Mediterraneo in cerca tesori e preziosi che, nel nostro caso, possono esser ricollegati ai numerosi set di armature leggendarie e non solo.

Per ampliare lo spirito piratesco, Ubisoft Quebec ha introdotto delle mappe che vi permetteranno di partecipare alle varie cacce al tesoro di Xenia: una sensuale pirata che, al completamento di tutte le navigazioni, sarà ben disposta a intraprendere una relazione decisamente scottante. Di altra caratura invece sono gli Ainigmata Ostraka: stele di pietra sparse per tutta l'Antica Grecia che vi propineranno un severo indovinello da risolvere. Al completamento di tutti, e ce ne saranno decisamente in abbondanza, potrete ottenere un premio molto appagante.

assassins creed odyssey review

Chi non vorrebbe sfoggiare armature sempre più potenti e, esteticamente parlando, d'impatto? Ovviamente tutti, inutile negarlo. Il protagonista avrà la concreta possibilità di possederne di varie sia per aspetto che per abilità ma, per ottenerle, dovrà versare il sangue dei diversi Culti presenti nelle varie regioni della Grecia. Non sarà per niente facile ma, fidatevi, ne varrà la pena. Per farvi comprendere al meglio di cosa stiamo parlando, una delle armature leggendarie più utili potrebbe essere quella del serpente che, come da nome, farà sì che i vostri fendenti siano intrisi di veleno mortale.

In conclusione…

L'endgame di Assassin's Creed Odyssey è simbolo di quanta liberta d'azione ci sia e, soprattutto, della miriade di contenuti presenti utili a far salire di molto la longevità di questo capitolo. Ubisoft Quebec ha centrato il bersaglio garantendo le oltre cento ore, e ve lo assicuriamo, mediamente utili per potere svolgere ogni possibile attività del gioco. Starà a voi, solamente a voi, decidere il vostro percorso e dunque basta agitare, issate le vele, e partite alla volta di questa Odissea videoludica.


Tom's Consiglia

Assassin's Creed Odyssey è disponibile su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch (via Cloud) e PC. Potete comodamente acquistarne una copia su Amazon, buon divertimento!