Giochi PC

Bethesda, l’azienda dona un milione di dollari contro il coronavirus

Un milione di dollari per la lotta contro al coronavirus, questa è la cifra che Bethesda e Zenimax doneranno a varie associazioni per contrastare la pandemia globale che sta colpendo tutto il mondo – e sta influenzando anche lo sviluppo dei videogiochi.

Bethesda si è resa conto della crisi e di tutte le problematiche che sta comportando. Di conseguenza si è deciso nel donare 500 mila dollari a Direct Relief, un’organizzazione noprofit che potrà finalmente acquistare strumentazioni mediche, equipaggiamento di sicurezza per tutti coloro che lavorano negli ospedale e non solo – mascherine, camici, etc.

Altri 250 mila verranno invece donati all’UNICEF, associazione che sta già ricevendo donazioni e iniziative da parte di numerose aziende o manifestazione, come la Formula-E Race at Home Challenge. Questi soldi permetteranno di aiutare le famiglie e bambini in difficoltà. Il restante andrà ad associazioni vicine a Bethesda e gestite dagli studi proprio interni a ZeniMax, così da permettere un maggior controllo delle stesse donazioni.

Bethesda, insieme ad alcuni dipendenti. ha deciso di organizzare una serie di live sulla piattaforma streaming Twitch per favorire la campagna #BethesdaAtHome, così da potersi connettere con gli appassionati di tutto il mondo e spingere ad ulteriori donazioni di beneficenza.

Vi ricordiamo, infine, che Bethesda non terrà nessuna conferenza digitale in sostituzione dell’E3 2020, tuttavia realizzerà una serie di presentazioni singole per ogni gioco previsto nella lineup della fiera losangelina. Non abbiamo ancora una data, ma non esiteremo a comunicarvela nel momento in cui l’azienda decida di comunicarlo ufficialmente. Per il resto non possiamo fare a meno di congratularci con Bethesda per l’enorme sforzo economico e per la solidarietà che sta offrendo per la lotta di questa tremenda epidemia che ci sta colpendo tutti da vicino. Anche noi, come Bethesda, restiamo a casa con #TomsRestaACasa, vi invitiamo a fare lo stesso con consapevolezza e rispetto.