Xbox

BioShock 4, lo sviluppo resta alle fasi embrionali: il team cerca un Senior Game Designer

Durante l’ultima conferenza con gli investitori, il publisher Take-Two aveva spiegato che BioShock 4 resterà in fase di sviluppo per i prossimi anni. Il progetto sembra essere infatti alle fasi embrionali nonostante le indiscrezioni si rincorrano ormai da anni. A confermare che il progetto è ancora allo stadio preliminare arriva un annuncio di lavoro da parte del team Cloud Chamber che è alla ricerca di una figura di Senior Game Designer, tutt’altro che un ruolo accessorio.

Leggendo l’annuncio di lavoro pubblicato su LinkedIn, Cloud Chamber spiega che questa figura sarà «responsabile dello sviluppo delle meccaniche principali del protagonista, dei controlli e dell’inquadratura in prima persona». Ancora prima della conferma indiretta dello sviluppo di BioShock 4, erano emersi un paio di indizi sul prossimo gioco sempre da annunci di lavoro: si parlava, infatti, di un titolo in tripla A d’azione in prima persona ambientato in un mondo sandbox con una particolare attenzione alla storia e allo stesso tempo all’azione spettacolare. A tutto questo si aggiunge anche una modalità multigiocatore. Altri indizi permettevano di ipotizzare un endgame con impostazione in stile game-as-a-service.

Bioshock

Cloud Chamber nell’annuncio parla esplicitamente di stare lavorando a BioShock 4: «La nostra passione e l’amore per questo iconico franchise hanno portato alla formazione del nostro team. L’entusiasmo e la responsabilità nel creare il prossimo capitolo di un gioco così amato rappresentano ciò che ci spinge ad andare avanti».

Già con l’annuncio ufficiale, il presidente di 2K David Ismailer aveva confermato che la serie avrebbe mantenuto l’impostazione da sparatutto in prima persona in stile immersive-sim. Il team di Cloud Chamber può contare su alcuni componenti che hanno lavorato su capitoli precedenti di BioShock anche se è praticamente scontato che non sarà presente l’ideatore della serie, ovvero Kevin Levine che starebbe lavorando a un nuovo gioco con il team Ghost Story Games, nato dopo la chiusura che Irrational Games avvenuta nel 2017.

Potete rigiocare la trilogia con BioShock: The Collection acquistandola anche su Amazon.