PlayStation

Call Of Duty 2020: tanti dettagli svelati da un noto leaker

Sembra siano stati leakati i primi dettagli per il nuovo Call of Duty! COD 2020, concedeteci il titolo provvisorio, secondo The Gaming Revolution sarà un reboot/remake di Black Ops e per il suo sviluppo verrà impiegato il motore grafico di Modern Warfare. Non aspettiamoci un semplice copia e incolla però: il gioco esplorerà la guerra in Vietnam molto più del titolo originale, sarà più realistico e basato su eventi reali in maniera più profonda e concorde al passato. Inoltre, troveremo più elementi splatter rispetto al Modern Warfare dell’anno scorso e se non fosse abbastanza sarà colmo di momenti shockanti per noi poveri gamer che ci ritroveremo a sussultare, si spera, dai nostri divani o dalle nostre poltrone.

Ritorneranno Alex Mason e Frank Woods, ad ogni modo interpretati da attori nuovi, che a quanto pare durante la storia verranno coinvolti in una scena di interrogatorio molto cruenta. Il gioco non ci risparmierà nessuna bruttura della guerra e narrerà le vicende del Vietnam da molteplici punti di vista: quello degli Stati Uniti d’America, quello del Vietnam del Sud ed i Vietcong. The Gaming Revolution ci ha anche fornito una lista di tutti i dettagli addizionali presenti, ma trattandosi di leak, vi invitiamo a prendere questi rumor con le pinze, nulla è stato ancora ufficializzato.

Questi i presunti dettagli più interessanti di Call of Duty 2020:

  • Ritorneranno le mappe Extra-Large di Modern Warfare, inclusa la 32v32
  • La maggior parte delle mappe MultiPlayer saranno le classiche mappe con 3 lane targate Treyarch
  • Le killstreak includeranno UAV, counter-UAV
  • Tornerà la mappa TranZit di BO 2
  • Come già annunciato sei mesi fa, verrà sviluppata una qualche sorta di modalità BattleRoyale 

Call of Duty Black Ops è stato un punto di svolta nella serie, sviluppato dal team Treyarch ha raggiunto un record di vendite in pochi mesi circa i giochi della oramai penultima generazione – nel lontano e compianto 2010 – e grazie all’implementazione di meccaniche nuove, ha saputo dare una folata di aria fresca alla saga di FPS pubblicata da Activision, oggi Activision Blizzard. La loro ultima fatica nell’ambito free to play, CoD: Warzone, sta ricevendo pareri positivi e costante supporto, pare che stiano viaggiando a gonfie vele verso il cuore dei giocatori e non hanno intenzione di fermarsi.

Non abbiamo ancora una data ufficiale per CoD 2020, ma crediamo di volerlo giocare su PC.
Aggiorna il tuo con una scheda video più potente!