Giochi PC

Call of Duty Warzone: uno YouTuber potrebbe aver scoperto a cosa servono i bunker

Uno dei più grandi misteri presenti in Call of Duty Warzone, è lo scopo che i vari bunker presenti nella mappa hanno; in totale, ci sono 11 bunker sparpagliati in giro per la mappa del battle royale, tutti bloccati e che necessitano di un codice per essere aperti, Fino ad oggi, nessuno è riuscito a comprendere realmente a cosa servano, tranne uno YouTuber di nome Sour.

Sour ha scoperto che gli 11 bunker presenti nel battle royale corrispondono ad 11 zone marcate come “classificate” sulla Tac Map di Call of Duty Warzone. Cercando più a fondo e utilizzando la funzione “analizza elementi” per scavare nelle informazioni della Tac Map, il ragazzo è riuscito a scoprire che ognuno degli 11 bunker ha le sue statistiche di loot ben precise. Addirittura, sono tutti “marcati” con il 120% di loot in più rispetto alle comuni zone nella mappa, il che li rende molto appetitosi per tutti i giocatori che cercano ottimo loot all’inizio della partita. In pratica, ciò che Sour ha scoperto è andato solo a confermare quelle che erano le credenze di molti player di Warzone: i bunker sono delle zone dal livello di loot alto.

Abbiamo già visto delle caratteristiche simili, dapprima in Apex Legends con l’arrivo della Stagione 4, poi in Fortinte con la Stagione 2 Capitolo 2. Non si sa ancora quando queste aree verrano rese accessibili nel gioco: siccome ospitano equipaggiamento di alto livello, è improbabile che ogni giocatore possa accedervi, e possiamo immaginare che il codice richiesto per entrare cambierà di partita in partita. Anche i vari laptop e telefoni bloccati da una password, che è possibile trovarle nelle diverse zone della mappa di Call of Duty Warzone, potrebbero giocare un ruolo nella vicenda, sebbene non si sappia nulla neanche in merito a questo.

Nel frattempo, diversi giocatori sono riusciti ad accedere nei bunker compenetrandosi con essi, ma non hanno trovato nessuna informazione su come aprirli. Tutto ciò che hanno potuto osservare è che i bunker di Warzone sono completamente vuoti, ancora privi di qualsivoglia loot, equipaggiamento, mancanti di texture e altro. Infinity Ward rilascia aggiornamenti per il titolo a cadenza settimanale, quindi, prima o poi, vedremo i bunker riempiti con tutto il necessario: il prossimo aggiornamento dovrebbe uscire tra pochi giorni, per cui è possibile che i bunker saranno disponibili prima di quanto si creda.

Per provare il multigiocatore di Modern Warfare, da cui Warzone deriva, lo potete acquistare al seguente link Amazon.