Giochi PC

COD Modern Warfare: sviluppatori cercano di indebolire un’arma, ma invece la potenziano?

COD Modern Warfare è in circolazione da qualche tempo e, come è norma, gli sviluppatori si stanno impegnando a introdurre nuovi update in modo regolare, al fine di rendere l’esperienza online più equilibrata. Un “sorvegliato speciale” è stato il fucile a pompa 725 e il M4 AR. Il team di Infinity Ward è sempre alla ricerca della ricetta perfetta, ma sembra che ancora non sia riuscita a trovarla.

In particolar modo, è il fucile a pompa 725 a creare problemi e, infatti, è stato modificato ben tre volte sin dal lancio del gioco. L’ultimo update, però, è un po’ bizzarro. Basandoci sulla patch note, gli sviluppatori dovrebbero aver ridotto il range dell’arma con lo scopo di renderla più debole, ma in pratica non sembra essere ciò che è realmente accaduto.

Basandoci sui test fatti dallo YouTuber TheXclusiveAce, l’ampiezza della rosa dello sparo quando si mira è stato ristretto, il che significa che la distanza di uccisione istantaneo è stata aumentata (poiché i singoli colpi sono più vicini). Il video lo dimostra chiaramente: lo YouTuber ritiene che forse il danno dei singoli colpi sia stato diminuito, ma comunque nel complesso l’arma sembra più forte di prima.

Ovviamente è possibile che si tratti di un bug o di un errore, e non di una scelta volontaria da parte degli sviluppatori, ma per ora non possiamo saperlo con esattezza. Un’altra modifica introdotta con l’ultimo aggiornamento dovrebbe anche diminuire il suono prodotto da un personaggio che cammina (in piedi o accucciato) mentre mira con l’arma: come per gli altri update, la modifica sembra veramente minima e applicata solo quando non ci si muove a velocità massima (e non è semplice gestire il movimento nella foga del momento): ciò non ha soddisfatto l’utenza.

Diteci, voi cosa pensate? Credete che questi siano dei seri problemi, oppure la community sta esagerando?

Potete acquistare la vostra copia di COD Modern Warfare su Amazon, precisamente a questo indirizzo.