PlayStation

Commandos 2 HD Remaster | Recensione


Commandos 2 HD Remaster – PlayStation 4
Genere
Strategico
Piattaforma
PlayStation 4
Sviluppatore
Yippee Entertainment
Editore
Kalypso Media

Kalypso Media, che dal 2017 detiene tutti i diritti dell’oramai compianto Pyro Studios, ha rilasciato su console, assieme alla mediocre riedizione di Praetorians HD Remaster, anche Commandos 2 HD Remaster. Questa riedizione, che si poneva l’importante obiettivo di riproporre, in versione moderna, uno dei migliori giochi strategici in tempo reale, si è rivelata, purtroppo, anche peggiore di quella del celebre Praetorians.

Un vero peccato considerando che la serie Commandos, oramai ferma dal lontano 2003, è passata alla storia come una delle migliori produzioni RTS del passato e che la precedente edizione di questa HD Remaster, nella sua versione per Steam, aveva già mostrato una serie di criticità che Kalypso Media poteva preoccuparsi di risolvere prima di convertire il titolo su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch.

Senza dilungarci eccessivamente in merito alle origini della serie, Commandos 2 è un titolo figlio di un periodo videoludico in cui i giochi strategici venivano sviluppati pensando al PC come piattaforma di riferimento. Un gioco di strategia dove la componente trial and error si rivela come una costante in ogni partita, stimolando la mente del giocatore costantemente e non concedendo “sconti” in caso di errore. Si prenderà il controllo di una squadra di comando, dove ogni soldato avrà le sue peculiari competenze che andranno sfruttate sapientemente per eliminare la minaccia nazista. Non si avrà quasi mai a disposizione truppe numerose, imponendo al giocatore di apprendere al meglio come sfruttare le differenti abilità dei soldati riuscendo a portare a termine le varie incursioni evitando di sacrificarne troppi.

Commandos HD Remaster offre, quindi, il classico impianto di gioco già visto in molteplici RTS ma la gestione costante in tempo reale delle truppe, unita alla totale assenza di checkpoint e alla complessità delle missioni proposte, lo resero uno dei titoli più celebri del genere agli inizi degli anni 2000. Proprio i quasi vent’anni di distanza dall’uscita del gioco originale si mostrano come il primo vero problema di questa HD Remaster, in quanto le meccaniche complesse, e i controlli oramai anacronistici, non hanno subito alcun tipo di miglioria, restando ancorate a un passato che, oramai, non riesce più a mostrarsi allineato alle produzioni attuali dello stesso genere.

Convertire titoli del passato con uno schema di comandi complesso, e ideato per essere fruito comodamente con mouse e tastiera, richiede, infatti, un lavoro di ripensamento dell’intera struttura di gioco. Un’impresa che, nella maggior parte dei casi, presenta risultati eccessivamente semplificati rispetto all’esperienza originale o, nei casi peggiori, delle soluzioni poco intuitive ed eccessivamente macchinose. Per Commandos 2 HD Remaster è stato scelto un approccio addirittura peggiore dei due appena citati, andando a riproporre le meccaniche di gioco originali, andando a trasporre i comandi pensati per mouse e tastiera sui pochi pulsanti a disposizione di un controller odierno.

A questa scelta che, senza mezzi termini, si può considerare completamente invalidante per permettere una fruizione per lo meno accettabile di Commandos 2 HD Remaster, si aggiungono tutta una serie di bug che, misteriosamente, non erano presenti nel titolo originale. Le transizioni fra i vari soldati, oltre a essere eccessivamente lente, non sempre rispondono ai comandi, e la scelta delle azioni da compiere, e degli strumenti da utilizzare, anch’esse in numerose situazioni non rispondono o, peggio, decidono autonomamente al posto del giocatore. Un insieme di situazioni che, come prevedibile, genera scenari dove la frustrazione prende il sopravvento sull’appagamento nell’aver trovato come terminare la missione correttamente.

Ovviamente alle varie problematiche analizzate fino a ora si aggiunge un impianto di gioco eccessivamente anacronistico e legato eccessivamente al passato. Commandos 2 HD Remaster è, purtroppo, invecchiato male e l’arduo livello di sfida originale si trasforma, nel 2020, in un inutile e costante frustrazione data dal pensare che alcune soluzioni adottate da titoli più recenti siano reperibili in una produzione con quasi vent’anni alle spalle. Rimane un titolo dall’elevato valore storico ma, indubbiamente, non è più presentabile al pubblico odierno nella sua forma originale, se non attraverso una remake concepito in maniera adeguata, rimanendo un progetto pensato esclusivamente per gli amanti della serie originale e ai quali consigliamo di continuare a giocare i titoli prodotti da Pyros Studios.

Sul versante tecnico, invece, la situazione è, indubbiamente, migliore. Commandos 2 HD Remaster si presenta con una veste grafica che garantisce un ottimo colpo d’occhio, una pulizia delle texture convincente e un’operazione di snellimento delle varie interfacce utente che, a differenza dell’impianto di gioco, riesce nell’intento di rendere maggiormente attuale la produzione di Yippee Entertainment. Un vero peccato che gli sviluppatori si siano limitati solo nell’effettuare il classico “compitino” con questo porting per console, perché con le giuste accortezze Commandos 2 HD Remaster, si sarebbe potuto rivelare una produzione che, seppur anacronistica in alcune meccaniche, avrebbe permesso agli amanti degli RTS di godere di uno dei capisaldi del genere.

Commandos 2 HD Remaster – PlayStation 4

Rivivi il capolavoro di strategia in tempo reale che ha caratterizzato il genere come nessun altro: originariamente sviluppato dai leggendari Pyro Studios, Commandos 2 HD Remaster è l’omaggio di Yippee Entertainment, e Kalypso Media, a uno dei capolavori più acclamati.

5
5

Verdetto

Non riusciamo tuttora a comprendere se la scelta di lasciare invariate, a distanza di 13 anni, le meccaniche di gioco di Commandos 2 HD Remaster, sia stata studiata in partenza o semplicemente sia il risultato di un’operazione svogliata ma il risultato finale purtroppo non cambia. Il porting per console della storica produzione di Pyros Studios è, semplicemente, una produzione insufficiente sotto quasi tutti i punti di vista. Macchinosa, ricolma di bug, che ricordiamo erano assenti nell’originale, e ancorata a un preciso sistema di controllo che non può essere, semplicemente, trasposto su un controller. Dispiace vedere un’opera quale Commandos 2 trattato con cotanta superficialità, soprattutto quando i feedback ottenuti dalla stessa remastered, nella sua versione per pc uscita poco tempo fa, offrivano agli sviluppatori una serie di spunti sui quali lavorare per poterla rendere godibile e priva di imperfezioni. Allo stato attuale non ci sentiamo di consigliarla nemmeno agli amanti della serie, che in questa versione troverebbero un porting che, seppur abbellito da una veste grafica attuale, presenta ricolmo di frustranti imperfezioni.

Pro

- Commandos 2, nel bene e nel male, resta un RTS di altissima fattura.
- Modifiche grafiche ben realizzate.

Contro

- Sistema di controllo inadatto per i controller
- Una pletora di bug assenti nella versione originale
- Meccaniche di gioco eccessivamente ancorate al passato.