Giochi PC

Conclusione

Pagina 6: Conclusione

Conclusione

Molto ambizioso ma al tempo stesso conservatore, Fallout 3 è una chiara evoluzione del mondo di Oblivion in un contesto totalmente diverso. Non per altro, dalla serie The Elder Scrolls ha attinto buona parte degli aspetti positivi e una parte degli elementi negativi. Fallout 3 è comunque un GDR eccezionale, che ricrea un mondo affascinante e dannatamente coinvolgente. E nonostante qualche scelta discutibile, è senza dubbio uno dei migliori titoli della nuova generazione.

Pro
Contro
+ Motore grafico notevole ? – ?ma non le animazioni e la fisica
+ Immersione immediata – In terza persona rende la metà
+ Libertà d’azione impressionante – I.A. dei nemici pessima
+ Un vero gioco di ruolo – Talvolta dispersivo
+ Eccellente durata di vita e rigiocabilità    
+ Il V.A.T.S.    
+ Menu complessi ma di facile accesso    
+ Buona localizzazione    

Caratteristica / Voto
Guidizi sintentici
Grafica
9

Un 9 che premia soprattutto l’immersione di gioco. I difetti del motore grafico sono diversi ed evidenti (basta dare un’occhiata alle animazioni, alla fisica e ad alcune strutture poligonali per rendersene conto), ma giocando a Fallout 3 si ha perennemente la sensazione di essere catapultati nel suo mondo post-apocalittico. Lodevole, inoltre, la gestione del frame rate in un contesto così ampio.

Audio
9

Musiche anni ’50 ed effetti sonori campionati a dovere. Il doppiaggio in Italiano non delude.

Giocabilità
9

Fallout 3 è un concentrato di tanti piccoli gameplay. Si passa dalla deambulazione nuda e cruda al concetto di FPS burino, passando per la strategia (V.A.T.S.) e la gestione di dialoghi e abilità. Nell’insieme sono amalgamati con coerenza, seppur in ognuno di essi ci siano degli aspetti curati in maniera abbastanza marginale. Difficile, comunque, non restare affascinati dalle moltitudini di azioni disponibili nel corso dell’avventura.

Longevità
9

Come ogni buon GDR, seguire solo la trama principale potrebbe rivelarsi un errore madornale. Il gioco non spinge il livello massimo del personaggio oltre il 20, quindi una volta toccato lo status maggiore conviene terminare la storia e ricominciare il tutto con una prospettiva caratteriale totalmente opposta.

Originalità
8,5

Un Oblivion in epoca diversa, ma con meccaniche di gioco ben più evolute. Per la serie Fallout è un notevole passo in avanti, per il genere dei GDR probabilmente no.

Totale
9
Nonostante un’eccessiva somiglianza con Oblivion, Fallout 3 è un gioco di ruolo fantastico. La sua ambientazione post nucleare è coerente e dona un tocco di credibilità in più, in particolar modo rapportata all’universo heroic fantasy che puntualmente viene proposto in questo genere di produzioni. I difetti non mancano, per carità, ma si è talmente trascinati nel suo universo che è praticamente impossibile resistergli.