Tom's Hardware Italia
Xbox One

Crackdown 3: l’utilizzo del cloud è qualcosa di completamente nuovo, secondo un’art director Microsoft

Crackdown 3 è un territorio inesplorato, grazie al cloud. Inoltre, per la prima volta la serie propone una narrazione.

Crackdown 3 è il nuovo sandbox Microsoft, in arrivo il 15 febbraio su Xbox One e PC. Una delle caratteristiche più interessanti del titolo è il suo utilizzo del cloud computing per migliorare la distruttibilità degli ambienti, all’interno di una modalità apposita chiamata Wreking Zone.

I danni in tempo reale, gestiti da una fisica realistica, sono stati resi possibili dall’utilizzo di Azure che “aumenta significativamente la potenza di Xbox One“. In merito a questo, Dave Johnson, Senior Art Director di Microsoft che ha lavorato al gioco, ha affermato che si tratta di qualcosa di mai tentato. “Usare la tecnologia cloud per potenziare la distruttibilità dell’ambiente è qualcosa di completamente nuovo. Siamo in un territorio inesplorato ed è eccitante.”

“È divertentissimo vedere qualcuno correre dentro un edificio che si trova sotto di te ed essere in grado di abbattere il soffitto, entrare nella stanza e iniziare a sparare. Aggiunge un nuovo livello di gameplay con il quale i giocatori potranno confrontarsi. Una volta che avrai capito come farlo, sarà bellissimo.”

Le novità del gioco non si fermano al cloud: per la prima volta nella serie, i giocatori potranno seguire una vera e propria trama. “Questo gioco ha una narrazione e dà ai giocatori una ragione per voler abbattere i cattivi. Abbiamo creato degli avversari che danno la sensazione di essere malevoli e ti sentirai quindi spinto a proseguire e a usare le tue abilità.” Queste le parole di Johnson.

L’Ar Director ha poi aggiunto: “Oltre a tutto questo, abbiamo un sacco di nuove armi e gadget. Voglio che le persone le scoprano di propria iniziativa, ma posso già dire che abbiamo un’arma che spara ‘buchi neri’: sarà esattamente quello che ti aspetti sia, è incredibile.

A queste si aggiungono anche i veicoli: i più particolari sono quelli che ti permettono di arrampicarti sugli edifici. Infine, ci saranno venti personaggi tra cui scegliere, dieci maschi e dieci femmine. Johnson afferma che “era il momento che i giocatori avessero questa possibilità.” Sarà possibile giocare anche nei panni di un personaggio creato sulle fattezze di Terry Crews.

Crackdown 3 sarà disponibile dal D1 su Xbox Game Pass. Diteci, cosa ne pensate delle potenzialità della tecnologia cloud all’interno di Crackdown 3? Lo acquisterete al D1?

Se volete prenotare Crackdown 3, potete farlo a questo indirizzo.