Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

I creatori di Horizon: Zero Dawn ritornano sui giochi multiplayer per PS5?

Horizon: Zero Dawn è un grande gioco single-player, ma non per questo Guerrilla Games è pronta ad abbandonare i giochi multiplayer.

Guerrilla Games si è fatta un nome come sviluppatore di primo livello con Horizon: Zero Dawn, un gioco single-player, ma nel suo catalogo sono presenti molte esperienze online, legate alla serie Killzone. Sony, inoltre, ha suggerito che con l’avvento di PlayStation 5 il focus sarà in parte spostato sulle esperienze online.

Ora, pare che lo sviluppatore sia impegnato nella creazione di qualcosa di nuovo, dedicato al multiplayer. Non è un segreto che lo studio ha riassunto Simon Larouche, che ha precedentemente lavorato a Killzone 2 ma che è meglio conosciuto per il proprio contributo a Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege, sparatutto molto amato dal pubblico. Inoltre, recentemente sono apparse delle proposte di lavoro che rimandano a un gioco pesantemente focalizzato sul multiplayer. I candidati dovranno lavorare su “sistemi di matchmaking, tornei, clan e classifiche”, oltre che su molti altri elementi legati a un videogioco online.

Ora, prima che tutti pensino che Sony abbia deciso di abbandonare lo sviluppo di Horizon: Zero Dawn 2 in favore di un gioco online, sappiate che Guerrilla Games è uno sviluppatore molto grande, con oltre 400 dipendenti. È probabile che ci sia abbastanza personale per sviluppare un nuovo gioco online, mentre un team minore crea dei prototipi per Horizon.

Ovviamente si tratta di speculazioni e per sapere veramente a cosa sta lavorando Guerrilla dovremo attendere un annuncio ufficiale. Diteci, vi piacerebbe il ritorno di Killzone, oppure preferireste una nuova IP, dedicata completamente a PlayStation 5?