PlayStation 4

Days Gone: ecco come è stato scelto il nome

Il 26 aprile è il giorno di uscita per Days Gone. Vi abbiamo fornito alcune informazioni sul gioco nella nostra anteprima, svelandovi poi lo spazio necessario per l’installazione e il primo update del nuovo gioco. Ora, invece, sono arrivate altre novità importanti: il motivo per cui Days Gone si chiama così.

A fornirci la spiegazione sono i curatori del canale ufficiale PlayStation, i quali hanno dato voce al direttore creativo di Sony Bend Studio, ovvero John Garvin, dandogli l’opportunità esclusiva di svelare al mondo intero il perché della scelta di tale nome per il gioco.

La cosa migliore del nome di Days Gone è che si presta a molteplici interpretazioni” ha spiegato Garvinpotrebbe significare che il giorno dell’umanità è ormai andato perso. Anche il ciclo giorno-notte è di fondamentale importanza, poiché la notte, a differenza del giorno, può essere più pericolosa a causa dei mostri che lo popolano” aumentando così il livello di sfida del giocatore.

È quindi questo l’aspetto più importante nelle meccaniche di gioco, motivo per cui “è stato deciso che era l’elemento perfetto da poter abbinare con il titolo” conclude il direttore creativo. Suggerendo inoltre, ai futuri giocatori che vestiranno i panni dell’alter ego Deacon St. Jhon, di prestare particolare attenzione ai pericoli che incombono di notte nel mondo di Days Gone. Vi ricordiamo che Days Gone è un’esclusiva PlayStation 4, e il giorno del suo debutto (come citato a inizio news) è esattamente tra tre giorni.

Siete d’accordo con il motivo per cui il direttore creativo, insieme al suo team di sviluppo, ha scelto il nome del gioco? Pensate che una caratteristica di un gioco possa essere così importante da poterne influenzare il futuro titolo? Quali sono le vostre prime impressioni sul gioco?

Se pensate che il gioco possa piacervi e volete inserirlo nella vostra libreria, vi consigliamo di pre-ordinarlo su Amazon tramite questo indirizzo!