Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Death Stranding, data d’uscita e gameplay tra gli spoiler E3

In attesa che l'E3 2018 inizi la sua seducente danza a base di poligoni e sorprese, spuntano in rete nuove indiscrezioni su Death Stranding e sui contenuti che Hideo Kojima e il suo team mostreranno nel corso della conferenza Sony in quel di Los Angeles. L'uscita del gioco, poi, sarebbe fissata per il 2020. Una […]

In attesa che l'E3 2018 inizi la sua seducente danza a base di poligoni e sorprese, spuntano in rete nuove indiscrezioni su Death Stranding e sui contenuti che Hideo Kojima e il suo team mostreranno nel corso della conferenza Sony in quel di Los Angeles. L'uscita del gioco, poi, sarebbe fissata per il 2020.

Una fonte di The Nerd Mag ha diffuso alcuni presunti dettagli sul trailer di Death Stranding che verrà mostrato all'E3, nel corso della conferenza PlayStation – prevista martedì 12 giugno alle 03:00 del mattino, fuso orario italiano. Si tratta, come sempre accade in clima fieristico, di informazioni da prendere con le dovute precauzioni, in quanto non confermate da Hideo Kojima e dalla sua Kojima Productions

Stando a quanto emerso, il misterioso bambino visto nei trailer precedenti sarebbe una sorta di entità che provoca distorsioni del tempo e dello spazio, fondamentali per il comparto multiplayer. Quando la community avrà superato le sfide proposte raggiungendo l'endgame sarà possibile decidere se uccidere il neonato (mettendo così fine al multiplayer) oppure lasciarlo vivere, mantenendo aperta la possibilità di continuare a giocare online. Sulla base dell'effetto farfalla, tutte le nostre azioni andranno ad influenzare anche le partite in rete dell'intera comunità, mentre potremo dare il via ad uno scontro PvP ogni volta che andremo ad imbatterci in un secondo viaggiatore del tempo. Morire in una linea temporale vi impedirà di accedervi nuovamente – verrà chiusa definitivamente -, ma alcuni degli oggetti raccolti rimarranno con voi al prossimo risveglio sulla spiaggia.

Leggi anche: E3 2018, cosa dobbiamo aspettarci da Sony

Passando alla demo presente all'E3 2018, la stessa fonte comunica che andremo a vedere scene già familiari, con una sequenza inedita in cui il protagonista Sam – interpretato da Norman Reedus – sarà nudo sulla spiaggia e apparentemente in fin di vita. Sarà solo allora che il buon Hideo Kojima farà la sua comparsa sul palco, per mostrare finalmente il gameplay di Death Stranding: nonostante si tratti di sequenze già registrare e non in tempo reale, il LED del DualShock 4 sarà collegato al bracciale di Sam, che si alzerà e inizierà a viaggiare indietro nel tempo fino a tornare all'inizio del trailer, che verrà nuovamente riproposto con un'angolazione differente.

Non è tutto, pur non confermando le ultime indiscrezioni sulla possibile ambientazione islandese, l'insider di TNM fissa la data di uscita di Death Stranding al 2020, così da segnare il definitivo canto del cigno di PlayStation 4Non si esclude per altro l'arrivo del gioco su PC a circa un anno di distanza dalla versione console, ma a quanto pare Sony sta facendo il possibile per mantenerne l'esclusiva.

Insomma, non sappiamo quanto ci sia di vero in questo leak, ma è innegabile che l'hype per Death Stranding abbia ormai raggiunto dimensioni assai ragguardevoli. Ne sapremo molto di più nel corso del media briefing del colosso giapponese, mentre vi ricordiamo che potete seguire E3 2018 comodamente dalla nostra pagina evento, sulla pagina Facebook di Game Division oppure dal profilo di Yuri Polverino, il nostro inviato che ci porterà nel backstage della fiera videoludica più importante al mondo!


Tom's Consiglia

Fame di esclusive a marchio Sony? Non lasciatevi scappare God of War e Detroit: Become Human per PlayStation 4, in offerta sulle pagine di Amazon.