Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi PC

Destiny 2: I Rinnegati, provata la campagna ad E3 2018

Durante lo Showcase di Sony all'E3 2018, è stato mostrato lo sconvolgente story trailer de I Rinnegati, la nuova espansione che inaugurerà il secondo anno di vita di Destiny 2. Con il plot twist inscenato da Bungie ancora impresso nella nostra mente, ci siamo diretti a provare con mano la prima parte della missione iniziale della campagna di questa nuova espansione, sperando di ottenere maggiori risposte a tutti i quesiti posti nei soli 50 secondi del reveal di ieri, oltre che a poter testare alcune delle novità introdotte. 

Uldren Sov, principe degli insonni, è sempre stato un personaggio ambiguo all'interno dell'universo di Destiny. Agente segreto, esperto tracciatore e abile persuasore, il fratello della regina Mara Sov si è rivelato un personaggio ben caratterizzato e con l'appeal giusto per poter essere sfruttato degnamente all'interno degli archi narrativi. Apparentemente morto durante la battaglia contro l'Astrocorazzata di Oryx, si scopre in seguito che in realtà e sopravvissuto e ha volutamente fatto perdere le sue tracce sia ai Guardiani che al suo popolo. Spostatosi di pianeta in pianeta, in cerca di qualcosa che ancora non ci è dato sapere, giunge sulla Terra dove si lascia catturare e torturare dai Caduti con lo scopo di farsi portare di fronte al Kell del casato dei Re, colui che aveva unificato tutti i Caduti ancora presenti nel sistema solare. Negli estratti del Grimorio del primo Destiny scopriamo  che Uldren ha un piano ben preciso di cui nessuno è a conoscenza, nemmeno la sua amata sorella, e che per metterlo in atto ha bisogno di un esercito che lo segua. Per questo motivo uccide, in circostanze non definite chiaramente, il Kell del casato dei Re, ascendendo come nuovo leader supremo dei Caduti e iniziando il suo misterioso progetto.
Questi brevi antefatti, celati all'interno del mondo di gioco, pur non offrendo maggiori risposte potrebbero risultare importanti per approfondire la natura di un personaggio che, apparentemente, si presenta come il principale antagonista della nuova espansione di Destiny 2: I Rinnegati.

Schermata 2018 06 13 alle 01 54 54

Il nostro provato, infatti, ci ha visto giungere, assieme a Cayde-6, sull'Atollo per provare a fermare un'evasione di massa dalla Prigione Degli Anziani. Per non rovinarvi il piacere della scoperta, non ci dilungheremo molto su ciò che accade durante la porzione di missione della campagna che abbiamo potuto provare all'E3 di Los Angeles ma possiamo dirvi che Bungie ha perpetrato il diabolico scopo di giocare con le emozioni dell'utenza, presentandoci come teatro dei nostri primi momenti di gioco, una Prigione Degli Anziani devastata a causa della recente sommossa. Durante la nostra breve prova non abbiamo mai incontrato gli Infami, nuova razza introdotta con questa espansione, e nemmeno ci sono stati rivelati maggiori dettagli in merito all'arco narrativo. La missione termina, infatti, con le stesse immagini del tragico reveal trailer che vedono il Principe Uldren giustiziare Cayde-6 di fronte ai Baroni precedentemente detenuti nella prigione situata sull'Atollo per poi dirigersi, assieme a essi, verso un portale di chiara tecnologia insonne, lasciandosi alle spalle il corpo senza vita dell'iconico Exo. Le motivazioni che hanno spinto l'insonne a liberare questi temibili criminali, l'intrinseca conferma che non sia lui l'ottavo Barone ma che ne sia solo il leader (nel precedente Vidoc ne sono stati mostrati solo sette rispetto agli otto annunciati più volte ma guardando attentamente questo nuovo trailer si possono, finalmente, scorgere tutti), il fatto che la prossima incursione avrà come scenario la Città Sognante degli insonni (e che quindi sarà legata o al principe di questa razza o a un eventuale caduta di questo atipico Kell) e il terribile delitto di cui si è macchiato al termine al termine del nostro provato, lasciano pensare a una scelta ben precisa da parte di Bungie di porci di fronte a un antagonista più umano, in grado di far vertere l'arco narrativo de I Rinnegati su tematiche più emotive e stratificate rispetto al passato. 

Schermata 2018 06 13 alle 00 17 08
Schermata 2018 06 13 alle 00 17 46
Schermata 2018 06 13 alle 00 16 34

Parlando delle modifiche inserite in Destiny 2: I Rinnegati, nella nostra breve prova abbiamo avuto modo di testare uno dei nuovi archetipi di arma che verranno introdotti a settembre: l'arco. Il personaggio, dal loadout predefinito, utilizzato durante la nostra prova aveva in dotazione un arco esotico che permetteva di scagliare frecce elementali ad Arco. Ogni colpo di precisione mandato a segno garantiva alla frecca successiva di rilasciare una scarica elettrica atta a danneggiare i nemici circostanti. Joypad alla mano, questa nuova tipologia di arma si è rivelata molto dinamica e divertente da usare offrendo soluzioni diverse da quelle proposte fino a oggi e mostrando un potenziale davvero interessante e che andrà analizzato attentamente in fase di recensione per comprenderne l'impatto, e il conseguente bilanciamento, all'interno delle meccaniche di gioco. Parlando, invece, dell'introduzione delle nuove super introdotte con l'espansione, con il nostro cacciatore abbiamo potuto provare quella dedicata all'elemento da vuoto che permette di diventare invisibili per sorprendere e accoltellare i nemici con attacchi devastanti. Come modalità d'uso non ci è parso nulla di realmente innovativo, mostrandoci numerose similitudini con la tanto amata Lama ad'Arco presente nel primo Destiny, riguardo alle animazioni invece comprendiamo maggiormente l'esaltazione mostrata da Dave Samuel durante il Vidoc dedicato a I Rinnegati, in quanto le movenze e la sensazione di onnipotenza data dalle animazioni dedicate a queste nuove abilità sono di un livello nettamente superiore rispetto a quanto visto fino a ora. Non ci è stato, purtroppo, possibile testare le altre super introdotte con la nuova espansione, così come non abbiamo potuto testare il nuovo sistema di slot per le armi che promette di eliminare i vincoli dettati finora, permettendoci di equipaggiare il nostro guardiano in maniera più libera rispetto al passato.

Schermata 2018 06 13 alle 02 33 16

In linea di massima quello che abbiamo potuto provare in questo primo, breve, assaggio di Destiny 2: I Rinnegati ci ha convinti sotto molteplici aspetti. Le nuove armi e le nuove abilità hanno un potenziale che speriamo venga implementato correttamente, così come le tematiche affrontate nella campagna principale, e la sua cruda atmosfera da Spaghetti Western, ci hanno lasciato fiduciosi sul cambiamento di rotta intrapreso da Bungie per la sua opera. In attesa di poter testare, all'E3 di Los Angeles, la nuova modalità Azzardo (Gambit in inglese), e sperando di poter provare le nuove super e il nuovo sistema di loadout, ribadiamo l'astuzia da parte di Bungie nel diffondere pochi, mirati, dettagli sull'arco narrativo che affronterà ne I Rinnegati generando un vespaio di speculazioni in grado di mantenere alto l'interesse dei fan e che ci accompagneranno fino al prossimo 4 Settembre, data di uscita dell'espansione.

Schermata 2018 06 13 alle 02 33 45
Schermata 2018 06 13 alle 02 34 00

Tom's Consiglia

Se non vi siete mai addentrati prima nell'universo creato da Bungie, il nostro consiglio è quello di sfruttare le offerte attuali e portarvi a casa Destiny 2 a un prezzo davvero vantaggioso.