PlayStation

Diventa un Mito, parte 2

Pagina 6: Diventa un Mito, parte 2

Diventa un Mito, parte 2

Finalmente è possibile scegliere da subito una squadra con cui firmare il primo contratto. Ci sono diverse scelte, nel nostro caso l’unica italiana disponibile era il Catania, che però offriva solo il 10% di possibilità iniziale di giocare. Quindi dal principio si deve scendere a compromessi. Gioco in Olanda, con maggiori possibilità di scendere in campo da titolare e farmi notare sulla ribalta internazionale, oppure in Italia, dove emergere sarà più difficile?

PES 2011 – clicca per ingrandire

Il gameplay è a sua volta più intrigante. Innanzitutto il giocatore parte con statistiche più accettabili e, a livello Regolare, si riesce a fare goal e assist fin dalle prime partite, seppur a fatica. Si arriva molto più spesso a fine partita, premesso che si abbia una buona resistenza e che si faccia una saggia gestione degli scatti.

All’inizio e durante la gara l’allenatore pone degli obiettivi, che cambiano a seconda del ruolo e dell’importanza raggiunta in squadra: “Torna in difesa e quando ripartiamo lancia il contropiede velocemente”, “Non perdere il pallone e servi le punte”. Come sempre si può chiamare il passaggio, anche se il più delle volte non serve. Infatti i compagni dopo qualche partita acquistano fiducia e ti ripagano con bei passaggi, a volte anche con splendidi filtranti che ti lanciano in piena area di rigore.

PES 2011 – clicca per ingrandire

La novità di questa versione è che, durante le fasi difensive, si può premere il tasto del pressing per fare in modo che i compagni di squadra pressino il portatore di palla. I nuovi passaggi a 360° inoltre aggiungono molto spessore anche al gioco in solitaria, infatti è possibile eseguire fin da subito grandi assist e aperture geniali.

Troviamo molto positiva la nuova gestione della carriera, più simile a quella del campionato master, con la scelta del manager, delle abilità da migliorare e delle carte gioco da apprendere. Insomma, la modalità Diventa un Mito di PES 11 è migliorata parecchio, è decisamente più godibile e soprattutto non ci obbliga più alle pratiche masochistiche delle versioni precedenti.

PES 2011 – clicca per ingrandire

La modalità Professionista di FIFA rimane comunque superiore. Il gioco di EA infatti ha un sistema di creazione e d’avanzamento del calciatore più semplici e comprensibili.