PlayStation

Dreams: Media Molecule pagherà alcuni giocatori che aiuteranno nello sviluppo

Tra le svariate produzioni esclusive giunte su PlayStation 4 che hanno saputo conquistare l’interesse del pubblico, una delle più particolari e chiacchierata è stata indubbiamente Dreams, la creatura targata Media Molecule annunciata a inizio generazione e affacciatasi al mercato solo in questi ultimi mesi. Il titolo ha infatti saputo immediatamente attirare l’attenzione di molti per il suo intento, ovvero quello di dare in mano ai giocatori stessi un vero e proprio strumento per la programmazione di videogiochi, una versione estremamente ampliata e arricchita di ciò che già potemmo vedere ai tempi di LittleBigPlanet.

Com’era facilmente immaginabile, le peculiarità di Dreams non gli hanno permesso di giungere alla massa videoludica, ma in compenso la produzione è riuscita a insinuarsi nei cuori di una larga fetta d’appassionati che nel corso di questi mesi si sono lanciati nella creazione d’innumerevoli esperienze videoludiche. L’opera di Media Molecule ha insomma dimostrato di avere carattere e ciò è stato riconosciuto anche dai videogiocatori, con migliaia e migliaia di “Sogni” con cui è già possibile immergersi, segno dell’interesse che il gioco ha saputo suscitare e che, molto probabilmente, continuerà a generare anche con l’uscita della tanto attesa PlayStation 5.

Dreams

A quanto pare, però, alcuni fortunati potranno ora collaborare in maniera più stretta con Media Molecule. La società ha infatti annunciato di essere alla ricerca di giocatori europei – quindi anche italiani – che volessero sostanzialmente lavorare come tester del gioco, un vero e proprio lavoro che verrà retribuito con £200, ovvero circa 223 euro che verranno versati su PayPal o, nel caso in cui doveste risiedere nel Regno Unito, tramite bonifico bancario. Nel caso in cui foste interessati, non dovete far altro che cliccare sulla fonte di questa notizia.

Secondo quanto dichiarato dalla compagnia, nel caso in cui doveste venir selezionati, vi verrà richiesto di presentarvi con alcuni membri del team in una chiacchierata che durerà circa un’ora durante la quale dovrete spiegare alla software house quali sono state le vostre attività in-game nel corso di 14 giorni di testing. Successivamente, dovrete intraprendere una seconda “intervista”, dopo la quale si verrà pagati. Media Molecule ha fatto sapere che i tester verranno impiegati per migliorare la versione VR del gioco, quindi è chiaro che dovrete necessariamente possedere il caschetto targato Sony per potervi candidare.

Nel caso in cui non doveste averlo ancora provato, vi consigliamo caldamente di dare una possibilità a Dreams, titolo che potete acquistare direttamente su Amazon.