Giochi PC

Dying Light 2: Techland dichiara che il ray tracing renderà il gioco “molto più intenso”

Fin dall’annuncio all’E3 2018, Techland ha dichiarato in anticipo che il nuovo Dying Light 2 è attualmente in sviluppo come titolo cross-gen per entrambe le nuove console next-gen PS5 e Xbox Series X, assieme alle attuali PS4 e Xbox One, oltre che per PC.

Seguendo questo concetto, Dying Light 2 farà ampio uso delle potenzialità offerte dal nuovo hardware delle console, incluso il ray tracing, e per far chiarezza sulla questione, il rendering director di Techland Tomasz Szałkowsk ha spiegato, in un’intervista con Official PlayStation Magazin,e come questa avanguardia tecnologica eleverà Dying Light 2 al di sopra dei titoli che usciranno in contemporanea. “Dying Light 2 è la più grande espressione delle potenzialità offerte dal nostro motore grafico C-Engine e, siccome è la prima volta che Techland supporta il ray tracing, siamo molto ambiziosi di ottenere ottimi risultati in termini di grafica. Stiamo collaborando con Nvidia per implementare (su PC) nel titolo gli ultimi risultati ottenuti in questo campo”.

Szałkowski ha poi dichiarato a OPM che, essendo Dying Light 2 un gioco horror incentrato sugli zombie, l’implementazione del ray tracing permetterà di raggiungere un nuovo grado di spaventosità: “le Dark Zones sono essenziali all’interno del gioco, ed è per questo che stiamo sperimentando sistemi di illuminazione secondari (riflessi sulle superfici) dividendoli dalle illuminazioni artificiali (ad esempio la torcia del videogiocatore), che renderanno le esplorazioni in queste regioni molto più intense“.

“Grazie a questa tecnologia, le ombre proiettate dal sole appariranno in una maniera molto più realistica, del tutto simile a come sembrerebbero nella realtà. Gli effetti di occlusione ambientale acquisiscono così più stabilità spaziale, e non soffrono di compromessi legati agli effetti che incidono sullo spazio dello schermo (ovvero funzionano solo su ciò che è visibile su schermo)” ha aggiunto rendering director in conclusione all’intervista: nonostante il rinvio del titolo all’autunno del 2020, dunque,Techland tiene comunque a rispettare e mantenere alte le aspettative che i giocatori hanno verso il titolo.

Qualora vi siate persi il pruimo capitolo, lo potete recuperare acquistandolo da questo link.