Giochi PC

EA Play 2021: le nostre previsioni

Electronic Arts, il prossimo 22 luglio 2021, annuncerà ufficialmente le novità legate ai suoi videogiochi che faranno il debutto a partire da settembre di quest’anno. Sebbene il colosso statunitense abbia ormai diramato la maggior parte delle informazioni relative a FIFA 22 e Battlefield 2042, ci sono alcuni titoli ancora poco noti e avvolti in un alone di mistero, che attendono di essere svelati al grande pubblico come nel caso di Lost in Random.

Come in tutti gli eventi di questo genere, il minimo comune denominatore è dunque il videogioco, in tutte le sue sfaccettature, salse e contorni. Noi di Tom’s Hardware Italia, abbiamo pensato di illustrarvi quelle che sono le nostre previsioni in vista dell’evento (ancora digitale, purtroppo ndR) di EA. Le novità, almeno sulla carta, dovrebbero essere molte, tra titoli già visti in queste settimane e altri ancora da scoprire. In attesa dell’inizio dell’EA Play di Electronic Arts, di seguito passeremo ufficialmente alla rassegna delle nostre previsioni. Vi auguriamo dunque una buona lettura.

I titoli già presentati…

Battlefield 2042

Battlefield 2042 è il primo videogioco presentato da Electronic Arts fuori dall’EA Play 2021, infatti la sua prima apparizione risale allo scorso mese, mostrato all’evento Xbox dell’E3 2021. Conosciamo moltissime delle novità di questo videogioco, come l’assenza di una vera e propria campagna single-player e la maggior parte delle nuove funzionalità della modalità multigiocatore.

Battlefield 2042

Secondo quanto emerso dalla presentazione, siamo di fronte ad un titolo che ha compiuto un bel balzo in avanti, portando i giocatori a sfidarsi in ambientazioni più contemporanee, rispetto alla Prima e Seconda Guerra Mondiale proposta nei passati capitoli, rispettivamente Battlefield 1 e Battlefield V. Di conseguenza armi, equipaggiamenti e classi subiranno non pochi cambiamenti, adottando gli standard tecnologici più avanzati. Rivoluzione che porta una ventata di aria fresca al franchise.

Al momento, però, l’unica modalità multigiocatore mostrata è stata “All-Out Warfare”, motivo per cui l’EA Play 2021 sarà un’ottima occasione per mostrare le nuove caratteristiche del videogioco, e magari qualche altro scorcio di gameplay per mostrare più da vicino gli aspetti tecnici del motore grafico.

FIFA 22

Annunciata lo scorso 11 luglio 2021, nello stupore generale della community, la serie calcistica FIFA, giunta ormai al suo ventiduesimo capitolo, porterà funzionalità aggiuntive, a partire dal HyperMotion. Si tratta di una tecnologia che combina le gesta di atleti in carne ed ossa con l’intelligenza artificiale avanzata, al fine di ottenere un’esperienza videoludica quanto più realistica possibile, grazie alla potenza computazionale delle console di nuova generazione.

FIFA e PES stanno raggiungendo standard ormai sempre più elevati.
Foto generiche

FIFA 22, oltre all’HyperMotion, offrirà le canoniche modalità di gioco che hanno contraddistinto questo titolo dagli altri dello stesso genere, come la “Modalità Carriera”, “VOLTA FOOTBALL”, “Pro Club” e “FIFA Ultimate Team”, chiaramente con innovazioni che cambieranno l’esperienza di gioco, portandola ad un livello superiore rispetto al passato. Il sito ufficiale del videogioco riporta che ci sono dei cambiamenti nel comportamento dei portieri, ora maggiormente più vicino alla realtà, e nella fisica del pallone, con migliorie nel comportamento di quest’ultimo subito dopo il contatto con il terreno di gioco.

Electronic Arts, in occasione dell’EA Play 2021, mostrerà con ogni probabilità FIFA 22 una seconda volta, e ci aspettiamo di vedere tutte le restanti novità introdotte in questo titolo, che saranno disponibili a partire dal prossimo 1 ottobre 2021 per Xbox Series X|S, PS5 e Google Stadia. Nello stesso giorno saranno anche disponibile l’edizione “old-gen” per Xbox One, PS4 e PC, e la “Legacy Edition” per Nintendo Switch.

I videogiochi che vorremo vedere…

The Sims 5

The Sims è un nostro sogno proibito, desideriamo da tantissimo tempo un nuovo capitolo della saga. Si tratta di uno dei migliori simulatori di “vita reale” che, agli occhi dei dirigenti di Electronic Arts e Maxis, non è altro che un investimento sicuro. Nel corso degli anni, infatti, abbiamo assistito ad una serie quasi infinita di espansioni, contenuti aggiuntivi e partnership, a testimonianza del fatto che questo franchise – in particolare nel suo quarto capitolo – è più di una semplice base solida per costruire il futuro.

The Sims 4: Eco Lifestyle è l'ultima espansione in ordine di uscita
The Sims

Se da un lato troviamo dunque una casa sviluppatrice che continua a distribuire vari pacchetti aggiuntivi per The Sims 4, dall’altro lato ci sono tantissimi appassionati desiderosi di vedere un quinto capitolo della saga, che integri (naturalmente) funzionalità di nuova generazione e una grafica da capogiro. Nelle ultime settimane, alcune voci di corridoio hanno abbozzato questa ipotesi ma, tra le varie, è arrivata una “prova” da parte del CEO di EA, Andrew Wilson. Egli ha dichiarato che la software house sta lavorando “a qualcosa di nuovo in funzione della nuova generazione di console”, motivo per cui crescono le aspettative degli appassionati in una prossima iterazione della serie, che sarà annunciata all’EA Play 2021.

Al momento non ci sono particolari informazioni sulle possibili meccaniche che saranno introdotte in The Sims 5. Possiamo però scommettere sul ritorno di una sorta di open-world, come già visto nel terzo capitolo della serie, abbracciando quindi quello che è il trend del mercato in questo momento storico. E poi, qualche funzionalità online aggiuntive in stile Animal Crossing, per poter collegare i mondi di gioco con amici e parenti.

Dead Space

Uno dei migliori survival horror di sempre, Dead Space, sembra stia tornando dal dimenticatoio, in una edizione del tutto nuova e scintillante. Qualora le voci di corridoio fossero del tutto veritiere, EA potrebbe confezionare un remake con l’obiettivo di riaccendere la nostalgia degli appassionati, prendendo spunto dall’ottimo lavoro svolto da Capcom con il brand di Resident Evil.

Dead Space

Un lavoro del genere porterebbe, di conseguenza, un adeguamento grafico dell’aspetto tecnico del titolo, portandolo agli standard attuali del mercato (4K a 60 fps o, più genericamente, 4K a 30 fps), oltre ad una serie di migliorie nell’esperienza generale del videogioco. Tra le caratteristiche più richieste troviamo il ray tracing, una funzione che potrebbe migliorare il fascino delle ambientazioni e, dunque,  aumentare il carico d’ansia dei giocatori durante l’esplorazione della USG Ishimura, grazie agli infiniti giochi di luce che si possono generare in tempo reale. Insomma, inutile girarci intorno, siamo molti interessati al ritorno – in grande stile – di Dead Space e non esiste miglior occasione dell’EA Play 2021!

Lost in Random

Presentato per la prima volta in assoluto durante lo scorso EA Play 2020, Lost in Random è sicuramente il videogioco più intrigante del parco titoli di Electronic Arts, che offrirà agli appassionati un’esperienza sinistra, dai tratti cupi e grotteschi. Questo titolo vi darà il benvenuto nel mondo di Random, un regno oscuro dove il futuro dei cittadini è causato dal lancio del dado, e dunque il ruolo della fortuna/sfortuna gioca un ruolo cardine nell’economia di gioco.

Se da un lato conosciamo quelli che sono i dettami generali della prossima avventura targata Zoink Games e EA, la situazione è completamente diverse nel gameplay, in quanto non abbiamo alcune informazioni su quella che sarà l’esperienza offerta da questo titolo. Ed è proprio al prossimo EA Play 2021 che attendiamo un piccolo approfondimento sul gameplay, sui personaggi principali e su tutte le altre caratteristiche secondarie.

Altre perle dell’EA Originals…

EA Originals è un brand di Electronic Arts che raccoglie i migliori videogiochi indipendenti, e tra questi figurano Fe, Knockout City, Rocket Arena, A Way Out e It Takes Two. Oltre a Lost in Random, di cui abbiamo già espresso il nostro interesse a riguardo, aspettiamo di vedere le nuove perle dal cantiere messo in piedi dal colosso statunitense.

Durante la seconda puntata dell’EA Play Live, dedicata esclusivamente ai progetti legati all’etichetta EA Originals, Josef Fares di Hazelight ha annunciato in diretta mondiale che dopo It Takes Two arriverà un nuovo videogioco ancora ignoto. Secondo le sue parole, farà impazzire gli appassionati grazie a meccaniche inedite. Durante la stessa puntata dell’EA Play Live Melissa Phillips e Abubakar Salim di Silver Rain Games, hanno dichiarato che stanno lavorando ad un gioco ancora sconosciuto.

Frostbite Engine 4

Il Frostbite Engine è un ottimo motore di gioco perché, negli anni, ha convinto in tutte le sue sfaccettature, dai videogiochi sportivi alle gare di corsa e dagli action-adventure agli sparatutto in prima persona. Nonostante qualche miglioria, il Frostbite è rimasto ancorato alla sua terza edizione, che ha compiuto il suo debutto ufficiale nel lontano 2013.

Star Wars Jedi: Fallen Order

Con il debutto delle console di nuova generazione, è tempo di cambiamenti, non solo nei videogiochi ma anche in tutto ciò che ruota all’interno di un titolo, specie nei motori grafici come nel caso dell’Unreal Engine 5, che sta convincendo appassionati e critica con innumerevoli migliorie rispetto alla passata versione. Quindi, ci sembra quasi scontato vedere l’annuncio all’EA Play 2021 di una nuova versione del Frostbite Engine, software sviluppato da DICE (casa sviluppatrice della serie Battefield).

Un accenno di “next-gen” lo abbiamo già visto con i miglioramenti apportati nell’edizione esclusiva di FIFA 21 per le recenti console, che offrono un maggiore livello di fedeltà, realismo e maggiori dettagli dei giocatori, oltre che ad un sistema di illuminazione completamente stravolto e l’integrazione di alcune meccaniche esclusive di ciascuna console (come nel caso dei caricamenti rapidi di PS5 e nel feedback aptico del DualSense ndR). Qualche nuova funzione è già disponibile nella pompata edizione di Star Wars: Jedi Fallen Order, ma immaginiamo ulteriori integrazioni con i nuovi standard di mercato (effetti particellari e dettagli maggiori, tra tutti).

Conclusioni

I videogiochi presenti nel parco titoli di Electronic Arts sono tantissimi, a partire da quelli scontati come FIFA a quelli poco sospetti come nel caso di The Sims 5. Rispetto agli ultimi anni, dove EA non è riuscita a brillare, le aspettative sono elevatissime. Non ci resta altro che attendere l’EA Play 2021, appuntamento già fissato per il prossimo prossimo 22 luglio.