Giochi PC

Epic Games Store, Deep Silver e Koch Media elogiano la piattaforma

Metro Exodus è stato tra i primi giochi ad essere rilasciato in esclusiva su Epic Games Store, tralasciando di fatto la sua presenza sull’oramai consolidata piattaforma di distribuzione videoludica per eccellenza: Steam. L’annuncio dell’esclusività del titolo, destò non pochi sconvolgimenti tra il pubblico. Il gioco era in fase di pre-ordine su Steam prima di effettuare il passaggio sulla piattaforma di Epic Games Store. Fortunatamente, coloro che avevano preordinato la copia del gioco hanno avuto tutto come previsto, ma questa mossa ha causato non poche controversie.

In un’intervista con GI.biz, il CEO di Koch Media Klemens Kundratitz, ha detto che l’accordo della sua azienda con Epic Games aveva effettivamente causato “alcune increspature“, ma nel complesso è “molto soddisfatto” di come il gioco stia funzionando ed abbia funzionato commercialmente.

In generale, sono ancora dell’opinione che avevo inizialmente, ovvero che come industria e come publisher, dovremmo accogliere a braccia aperte Epic Games Store e il loro modello di business“, ha affermato Kundratitz. “Abbiamo un rapporto solido con Epic e continuiamo ad avere un ottimo rapporto anche con Steam“, ha successivmaente aggiunto, mostrando come la scelta di distribuire un titolo su uno store, non esclude automaticamente la possibilità di supportare gli altri canali.

Epic Games Store

Il CEO ha spiegato che ovviamente il punto dolente della faccenda è stato il momento dell’annuncio. Ha detto che avrebbe voluto rivelare la collaborazione e l’esclusività prima. “Il lancio del titolo, non è stato perfetto“, ha detto ai microfoni. Guardando al futuro, Kundratitz vorrebbe fare altri accordi con la piattaforma Epic Games, e ci tiene comunque a sottolineare che l’azienda non ha una politica di “no Steam“, in quanto rilascerà il gioco Iron Harvest su Steam a settembre.

Uno dei motivi per il quale Koach Media ha deciso di fare un accordo con Epic Games Store per la distribuzione di Metro Exodus, risiede nella paga degli editori. Su Steam in genere rilascia agli editori il 70% dei ricavi del gioco mentre, sulla piattaforma Epic Games, si arriva addirittura all’88%. “Abbiamo bisogno di abbracciare un partner digitale che offre un modello di share rev molto più avvincente di chiunque altro, e penso che agiscano come modello di ruolo per noi e per altri partner digitali“, ha detto. “I generosi termini di guadagno di Epic sono un cambiamento di gioco che permetterà agli editori di investire di più nella creazione di contenuti, o di trasmettere i risparmi ai giocatori” ha affermato anche Kundratitz.

Le vendite di Metro Exodus per la mancanza sulla piattaforma Steam, non sembra abbiano influito negativamente. THQ Nordic ha annunciato a maggio che Metro Exodus ha venduto 2,5 volte più copie di Metro: Last Light durante la finestra di lancio su PC. Exodus ha recuperato tutti i costi di sviluppo e marketing poco dopo il lancio.

Non hai ancora giocato a Metro Exodus? Acquistalo ora e non perderti uno dei più bei titoli della saga!