PlayStation 4

Everybody’s Golf VR, la recensione del miglior simulatore sportivo in realtà virtuale


Everybody’s Golf VR – PS4
Genere
Simulazione
Piattaforma
PlayStation VR
Sviluppatore
Clap Hanz
Editore
Sony
Data di Uscita
21/05/2019

Sono tra gli sportivi più pagati al mondo, ma allo stesso tempo quelli cui ci sentiamo più lontani: uomini inglesi nello spirito, ma atleti dalla durissima preparazione e concentrazione. Ora, però, con Everybody’s Golf VR sarete voi i golfisti, i padroni del green, gli eroi del par e i sognatori del birdie. Tiger Woods, lo sportivo che ha dato per anni il suo nome alla più nota simulazione di golf nei videogiochi, Jack Nicklaus, il più grande di tutti i tempi, Francesco Molinari, l’italiano che sta facendo sognare il tricolore negli ultimi anni, non sono niente in confronto al vostro talento. Move in mano, VR in testa e via, il green vi aspetta.

Everybody’s Golf, Everybody’s Tiger Woods

Everybody’s Golf VR può essere giocato tanto col Move quanto col controller, ma è scontato dire che con il primo l’esperienza è decisamente migliore, dato che vi darà l’impressione di avere tra le mani una vera e propria mazza da golf. Ne basterà uno e allo stesso tempo vi suggeriamo anche un’esperienza di gioco da giocare sempre in piedi, come se foste davvero dei golfisti. Da questo punto di vista ci troviamo dinanzi alla miglior simulazione sportiva fino a ora realizzata, sicuramente supportata dal fatto che un golfista è da solo in una vasta landa e dinanzi a sé ha soltanto una pallina e una mazza da usare: la riproduzione 1:1 è perfetta, è appassionante, ci permette di essere davvero in un campo da golf pur rimanendo nel nostro soggiorno di casa. Guardarvi intorno vi permetterà di sentirvi all’aria aperta e godere a pieno dell’esperienza sportiva. Tra l’altro ci sono alcuni dettagli che impreziosiscono l’esperienza, a partire dalla leggera vibrazione che vi darà un feedback tattile quando la mazza toccherà il terreno, così da farvi capire la vostra posizione. Prese le misure, non vi resterà che colpire forte e vedere la pallina volare nei cieli, in cerca della buca. Per il resto, Everybody’s Golf VR è golf allo stato puro: all’inizio avrete campi da tre buche, con un par da rispettare, poi andando avanti sbloccherete altri campi, fino ad arrivare a quelli completi, da 18 buche. E non vi resterà che battere i vostri record personali di volta in volta.

Tanto green, poche modalità

Quello che maggiormente sorprende del titolo è la cura riposta nel ricreare gli ambienti, tanto quelli chiusi quanto quelli aperti. D’altronde il golf viene giocato in vaste distese di verde, non necessariamente pianeggianti, quindi anche con diversi dettagli che vanno a caratterizzare lo scenario: erba, sabbia, bunker, laghi, alberi, condizioni climatiche avverse: quello che manca all’intera struttura è sicuramente il pubblico, la presenza di NPC che possano impreziosire l’esperienza e far credere di trovarsi realmente protagonisti in un torneo di golf. Dinanzi a noi avremo soltanto il nostro caddy, la persona adibita a farci da assistente, a studiare per noi la traiettoria del vento, la situazione del piano sul quale poggiamo la pallina: potremmo trovarci in pendenza, in salita, oppure in un accumulo di sabbia che ci costringerà a dare maggior forza al colpo per uscire dal pantano. Allo stesso tempo non c’è un’offerta ludica che possa giudicare un’eventuale promozione del titolo: al di fuori dell’allenamento, che durerà poco più di dieci minuti, il tempo necessario a capire come muovervi e come gestire il green, avrete soltanto un’offerta di campi sui quali giocare e nulla più. Nessun accenno a una carriera o a un torneo, come detto poc’anzi, se non un sistema di livelli che vi permetteranno di sbloccare nuovi caddy e nuove mazze da usare. Per il resto, la simulazione finisce lì. Non c’è una componente multiplayer, che avrebbe sicuramente aumentato l’esperienza, ma c’è una classifica online, che ci mostra a che punto siamo nella nostra scalata verso il successo.

Everybody’s Golf VR – PS4

Everybody’s Golf VR è la miglior simulazione sportiva realizzata per VR: l’offerta ludica è però povera e il titolo non offre un divertimento duraturo.

7.5
7.5

Verdetto

Everybody's Golf VR, come già detto, è la miglior simulazione sportiva che fino a ora ha approcciato la realtà virtuale. Sicuramente aiutata dall'immediatezza del golf, il titolo riesce a offrire divertimento puro e in scala 1:1. Purtroppo a essere lacunosa è l'offerta ludica, che non offre nulla di più della modalità allenamento e della gara secca, priva di qualsivoglia componente che possa aumentare la longevità e anche il livello di sfida proposto. Everybody's Golf VR in questo sembra quasi una demo di qualcosa che arriverà in futuro: c'è tanta qualità, è indubbio, ma poterla godere per un'esperienza così breve lascia l'amaro in bocca. 

Pro

Qualità eccellente per gli scenari e gli ambienti
Rapporto 1:1 nella simulazione

Contro

Privo di qualsivoglia modalità
Ludicamente molto povero