Giochi PC

Fallout 76: Bethesda vuole ancora supportare le mod

Fallout 76 non ha vissuto una partenza positiva e per molti mesi, pur cercando di attrarre i giocatori, ha faticato a calamitare l’interesse del pubblico. Bethesda ha ammesso gli errori compiuti e ha fatto molte promesse ai propri fan storici: una di queste era legata al supporto delle mod nella versione PC di Fallout 76. Come sappiamo, il successo dei titoli per computer è spesso legato alle modifiche dei giocatori e gli appassionati non possono proprio farne a meno.

Attualmente, però, il supporto alle mod non è ancora presente e il development director Chris Mayer ha spiegato il motivo principale. Pare che stia servendo più tempo del previsto in quanto il motore di gioco si basa su un modello client-server, ed è quindi completamente diverso dai giochi tradizionali della serie. Ogni azione del giocatore deve viaggiare avanti e indietro dal client al server per la convalida, il che rende tutto più complesso.

Mayer però conferma che i modder sono una parte fondamentale della community di Bethesda e che il supporto alle mod è ancora uno degli obbiettivi della società. Prima di permetterne la creazione e l’utilizzo, però, Bethesda dovrà introdurre i server privati.

L’attesa potrebbe quindi essere ancora un po’ lunga, ma la compagnia ci invita a non scoraggiarci e a non pensare che si sia dimenticata della promessa. Nel frattempo, avremo modo di giocare Nuclear Winter, una modalità battle royale per 52 giocatori che ci vede competere sia contro avversari umani che con le pericolose creature del mondo di gioco. Diteci, le mod sono importanti per voi? Oppure non è una vostra priorità?

Fallout 76 è disponibile da mesi e continua ad aggiornarsi con nuovi contenuti: potete acquistarlo a questo indirizzo.