Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Gioca a Fortnite per pagare le cure al padre malato

Zyl, giocatore di Fortnite sta trasmettendo le proprie partite su Twitch per ben 10 ore al giorno, per pagare le cure al padre malato di cancro.

Molto spesso la community di Fortnite viene aspramente criticata e, sempre più spesso, si parla dei videogiochi e soprattutto dei videogiocatori come fossero una piaga della società. A volte però, veniamo a conoscenza di gesti altruisti, effettuati tramite il mezzo videoludico.

Di questi ultimi purtroppo, se ne parla meno, ma ne abbiamo avuti e, parlando di gesti altruistici, nelle ultime ore sta commuovendo il web la storia di Zyl, giocatore di Fortnite che sta trasmettendo le proprie partite dall’inizio di luglio su Twitch per ben 10 ore al giorno con l’obiettivo di accumulare abbastanza donazioni da poter finanziare le cure del padre malato di cancro al terzo stadio.

Fortnite salva il mondo

Zyl, con il suo canale ZylTV, è riuscito a raggiungere in poco tempo 20.000 follower e un totale di donazioni che ammonta a oltre $ 13.000. Per riuscire nella sua impresa, il giovane è online per 10 ore al giorno, tutti i giorni senza sosta. Ciò che rende questa storia ancora più toccante, è che due personalità di Fortnite: Xxif e Ronaldo, hanno offerto a Zyl e a suo padre i biglietti per assistere alla Fortnite World Cup a New York.

Recentemente Zyl ha invitato suo padre davanti alla telecamera e gli ha parlato del denaro raccolto e del viaggio a New York. Il momento è stato racchiuso in una clip che è diventata virale:

Molte altre personalità di Fortnite hanno donato e sostenuto la causa di Zyl, le quali ad esempio FaZe Megga, Misfits Clix e Snood.

Insomma, se spesso viene criticato il mondo videoludico o i giocatori di Fortnite, in questo caso come in molti altri, c’è poco da dire.

Ricordiamo per gli appassionati la fantastica Xbox One S “brandizzata” Fortnite.