Giochi PC

GameStop: nuovi tagli, licenziata metà redazione di Game Informer

Come saprete, da molto tempo la nota catena di rivendita di videogame GameStop naviga in cattive acque. A inizio anno si era anche parlato della possibile vendita della società, ma i potenziali compratori non hanno chiuso l’affare. Ora, arriva un nuovo segnale dei problemi economici che affliggono l’azienda: come segnalato da Forbes, GameStop ha licenziato 120 membri del proprio staff, ovvero circa il 14% dei dipendenti totali.

Le motivazioni dietro questa decisione sono le più ovvie: “per quanto un cambiamento di questo tipo sia difficile, si tratta di una mossa necessaria per ridurre i costi e riallineare l’organizzazione al fine di ottimizzare il nostro business per poter raggiungere i nostri futuri obbiettivi. Ci rendiamo conto che si tratta di un giorno difficile per la nostra compagnia e in particolar modo per tutti coloro che sono stati coinvolti. Apprezziamo la loro dedizione e il servizio reso a Gamestop e vogliamo supportarli durante questo periodo di transizione.

Gamestop

Ad essere colpita è anche la redazione di Game Informer, periodico di proprietà di Gamestop. Secondo quanto segnalato, sono stati coinvolti grandi nomi come Elise Favis, Kyle Hilliard, Imran Khan, Jeff Marchiafava, Suriel Vazquez, Matthew Bertz e Javy Gwaltney. La redattrice e Features Editori di Gamer Informer Kimberley Wallace, tramite Twitter, ha informato i propri lettori di non essere stata coinvolta nei licenziamenti, ma le sue parole sono rivolte a “metà della famiglia” che ha perso in questi giorni. Prima del taglio, la redazione contava 19 dipendenti.

Le azioni di Gamestop sono calate sotto i 4 dollari all’inizio del mese e questo martedì hanno toccato i 3.42$, che segnano una diminuzione del 74% rispetto all’inizio dell’anno. Diteci, voi cosa ne pensate di tutta la situazione?