Xbox One

Gears 5 dice no a loot box e Season Pass, ma sì alle microtransazioni

Gears 5 è uno dei grandi giochi per Xbox One in arrivo verso la fine del 2019. L’attesa è molta e la curiosità per nuove informazioni ancora di più: gli sviluppatori hanno ora svelato qualche dettaglio extra sui contenuti del gioco, in particolar modo riguardo ai contenuti aggiuntivi. È stato infatti svelato che Gears 5 non proporrà alcuna loot box e non avrà alcun Season Pass; ci saranno però le microtransazioni.

Le informazioni arrivano direttamente dal blog ufficiale del gioco, sul quale gli sviluppatori di The Coalition hanno spiegato che tutte le mappe DLC saranno gratuite sia per il matchmaking che per le partite private. Non ci saranno i “Gears Pack” che erano stati introdotti all’interno di Gears of War 4 (ovvero delle casse premio ottenibili sia con la valuta in-game che con soldi reali).

Il nuovo sistema ideato da Gears 5 si chiama “Tour of Duty” e proporrà contenuti e sfide su base stagionale: tramite questo si potranno ottenere una serie di extra. È stato infatti spiegato che il metodo per ottenere ogni singolo oggetto sarà sempre chiaro e nulla sarà bloccato dietro il pagamento di soldi reali.

Ci saranno poi i Supply Drop, ovvero oggetti gratuiti ottenuti in modo casuale: nel caso nel quale si ottenga un duplicato, questo viene trasformato in “Scrap” che può essere speso per creare altri elementi. I Supply Drop non possono essere acquistati con soldi reali.

Ci saranno invece dei contenuti puramente estetici acquistabili con una valuta chiamata “Iron” che va ottenuta spendendo soldi reali. Durante i Tour of Duty, però, si potrà ottenere Iron da spendere nello store. Questi oggetti non sono in alcun modo casuali: l’acquisto è diretto e si sa sempre cosa si ottiene. Diteci, cosa ne pensate di questo sistema?

Potete prenotare Gears 5 a questo indirizzo.