Giochi PC

Google Stadia ora funziona con tutti i Chromecast Ultra

Google Stadia è disponibile da un mese esatto e, possiamo dirlo, non è stato un periodo semplice per la società di Mountain View. Il servizio ha dovuto far fronte a una serie di critiche, sopratutto legate a mancanze nel lato servizi e accessibilità. Mancano ancora adesso elementi oramai scontati come i Trofei/Obbiettivi, i giochi in vendita non sono molti e, come nel caso di Borderlands 3, non sono al pari con le altre versioni.

Inoltre, l’accesso al servizio è limitato in vari modi: su mobile, ad esempio, solo alcuni Pixel Phone possono accedere a Google Stadia, mentre in formato TV solo i Chromecast Ultra venduti tramite Founder’s Edition o Premier Edition dispongono dell’update necessario per eseguire il servizio. In realtà, da ora non è più così.

Google Stadia device senza box

L’account ufficiale Twitter di Google Stadia ha annunciato che è ora disponibile un aggiornamento per tutti i Chromecast Ultra già disponibili sul mercato. È possibile quindi usarli per giocare. Bisogna però ricordarsi che ci sono altre limitazioni. Per iniziare, è obbligatorio utilizzare uno Stadia Controller, poiché non ci sono altre periferiche di input compatibili. Inoltre, l’unico modo per accedere a Google Stadia è tramite un codice ottenuto con la Founder’s o la Premier Edition, oppure con un Buddy Pass regalato da un Founder. Infine, anche se avete più Chromecast Ultra in casa, ma possedete un solo account, non potete giocare in contemporanea su più schermi.

All’atto pratico, ora come ora, solo chi possiede già un Chromecast Ultra, ha acquistato uno Stadia Controller in maniera indipendente e ha ricevuto un Buddy Pass da un amico può beneficiare di questo update.

Il vero banco di prova di Google Stadia, in ogni caso, arriverà nel 2020 quando renderà disponibile il servizio con l’abbonamento Stadia Base (ovvero quello gratuito). Diteci, voi cosa ne pensate? Il game streaming vi sta convincendo fino a questo momento?