Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Google Stadia: Sony conferma che l’accordo con Microsoft è per contrastare Stadia

Google Stadia è una minaccia per Sony e Microsoft? Di certo la società giapponese non starà con le mani in mano e ha già iniziato a "contrastarla".

Il mondo dei videogame si sta sempre più affollando e il numero dei competitors aumenta di anno in anno. Ad esempio, Apple proporrà, il prossimo autunno, Apple Arcade, un nuovo servizio in abbonamento che permetterà di accedere a un catalogo esclusivo di giochi “premium”. Ovviamente, però, il grande nome del momento è Google Stadia, che vuole scuotere l’industria con un servizio in streaming molto promettente (e del quale scopriremo tutto a brevissimo). Sony e Microsoft, quindi, devono prepararsi a un nuovo “avversario”.

Proprio di questo ha parlato Jim Ryan, il CEO di Sony PlayStation Entertainment, all’interno di una lunga intervista rilasciata a CNET. Il dirigente ha spiegato che la prossima console di Sony sarà “probabilmente molto più interessante di qualsiasi altra cosa che abbiamo visto in passato. Abbiamo ovviamente un nuovo membro all’interno dello spazio videoludico, Google, e possibilmente ne arriveranno altri.”

Riuscirà PS5 a contrastare Google Stadia?

Il panorama videoludico sta cambiando velocemente. Se ci basassimo solo sul mondo che abbiamo conosciuto negli ultimi 25 anni, rischieremmo veramente di essere travolti dai nuovi eventi. Quindi, dobbiamo mostrare una nuova apertura mentale e desiderare di fare le cose in un modo diverso rispetto al passato.

Ryan ha quindi fatto l’esempio del “Memorandum of Understanding (MOU)” siglato con Microsoft: il MOU è considerato come un manifesto del nuovo approccio di Sony e di PlayStation; esso si fonda su molte aree, ma una delle principali è il cloud gaming.

Si tratta di informazioni già conosciute, ma è la prima volta che Sony, in modo così esplicito, afferma che il MOU sia una risposta al colosso di Mountain View e al suo Google Stadia. Inoltre, Sony e Microsoft stanno “avvertendo” anche altre compagnie, come Apple e Amazon, del fatto che non sarà così semplice diventare leader di questo mercato.

Ryan ha inoltre ammesso che Sony attualmente non sta parlando abbastanza di PlayStation Now, il servizio di game streaming disponibile su PS4 e PC, ma nel corso dell’anno e di quelli a venire, Sony vuole potenziare questa parte della sua proposta. Non dimentichiamoci, comunque, che anche Microsoft giocherà le proprie carte con Project xCloud che, secondo i recenti rumor, dovrebbe essere mostrato all’E3 2019 e dovrebbe essere più potente di Google Stadia.

Il focus principale di Sony PlayStation, nel prossimo futuro, sarà il mercato fisico delle console. Ogni tipo di transizione, viene inoltre affermato, sarà graduale poiché secondo Ryan varie parti del mondo non sono ancora pronte ad accettare un modello unicamente streaming. Voi cosa ne pensate?

PS5 e Google Stadia sono nel futuro, PlayStation 4 è la console disponibile ora: potete acquistarla a questo indirizzo.