Giochi PC

I migliori accessori per lo streaming | Agosto 2020

Da qualche anno a questa parte, con l’esplosione di Twitch in molti si sono cimentati in questo ambito, nel tentativo di spuntarla e dedicarsi esclusivamente alle dirette sulla piattaforma viola. Tuttavia, avviare una carriera da un momento all’altro non è semplice, poiché richiede molta strumentazione e delle conoscenze tecniche. E non per ultima una buona connessione internet, nello specifico un upload capace di superare i 10MB. Ciò detto, cominciamo subito.

I migliori accessori per lo streaming

Microfono

Foto generiche

Cominciamo dal principio, con un acquisto fondamentale per qualsiasi utente voglia avvicinarsi al mondo dell’intrattenimento online. Anche aveste poco budget, il suggerimento è quello di dirigerlo in forze maggiori verso l’acquisto di un nuovo microfono. La vostra voce è infatti fondamentale: è importante non sia accompagnata da rumori quali fruscii o simili. 

Detto ciò, vi suggeriamo l’acquisto di uno Yeti, un microfono decisamente performante pur non classificandosi in cima alla vetta e proponendosi ad un prezzo abbastanza accessibile, parliamo infatti di circa 150 euro. 

Il design dello Yeti è semplice ma accattivante, lavorato con cura e soprattutto costruito con ottimi materiali i quali restituiscono un feeling resistente. Sulla parte frontale, oltre al logo ben in vista, abbiamo due pulsanti: il primo vi consente di mutare la vostra voce (azione utilissima; non sia mai vi venga una crisi allergica improvvisa), mentre il secondo è in realtà una piccola manopola attraverso la quale regolare il volume. Ai lati abbiamo invece sottili manovelle posizionate appositamente per fissare il microfono ed evitare possibili oscillazioni. E sul retro troviamo altre due opzioni: una per la regolazione del gain e un’altra per lo switch delle varie modalità di cattura audio. Precisiamo subito che, se il vostro intento è quello di utilizzarlo solamente durante gli streaming, la scelta ideale è la penultima, ovvero il pattern studiato per la cattura di una singola voce proveniente da davanti. 

Chiudiamo infine spendendo qualche carattere in merito alla connettività. Per collegare il microfono al vostro computer dovrete semplicemente disporre di una porta USB non occupata, fatto ciò verranno automaticamente installati i driver e sarà pronto per l’utilizzo. C’è persino un ingresso jack per le cuffie utilissimo per ascoltare la vostra voce, così da procedere con cura con le regolazioni. 

» Clicca qui per acquistare il Microfono Yeti

Qualora per qualche motivo non aveste il budget necessario, suggeriamo l’acquisto di questo microfono brandizzato Yanmai, sicuramente inferiore ma comunque buono per il suo target ed il prezzo a cui viene proposto, ossia 48 euro.

» Clicca qui per acquistare il Microfono Yanmai


Pop filter

Foto generiche

Avete acquistato un nuovo e performante microfono? Bene, adesso avete bisogno di un pop filter da far indossare al vostro nuovo acquisto, così da migliorarlo ulteriormente. Ce ne sono diversi: alcuni vanno montati insieme ad un braccio da attaccare alla scrivania, altri – come fosse un guanto – vanno semplicemente fatti indossare al microfono. 

Intendiamoci, non è un acquisto obbligatorio, ma considerato il piccolo investimento richiesto sarebbe un peccato rinunciarvi. Lo trovate infatti a poco più di 8 euro. 

» Clicca qui per acquistare il Pop filter 


Supporto per microfono

Foto generiche

Anche in questo caso si tratta di un acquisto opzionale, il quale però potrebbe risultare fondamentale per chi ha poco spazio e vuole ottimizzarlo al meglio, o anche a chi vuole semplicemente comfort assoluto. 

Stabile, robusto e resistente, questo supporto si aggancia con molta semplicità alla vostra scrivania e può essere regolato sia orizzontalmente che verticalmente. Include persino uno spazio apposito per l’inserimento di un pop filter; qualora foste interessati tanto vale procedere con l’acquisto ed ottimizzare al meglio il vostro setup. 

Tutto questo ve lo porterete a casa a poco più di 17 euro, una spesa piuttosto contenuta.

» Clicca qui per acquistare il supporto per microfono


Webcam

Foto generiche

Altro pezzo fondamentale del vostro setup è la webcam. In commercio ce ne sono veramente moltissime, alcune si spingono sino ai 3840x2160p di risoluzione. Se il vostro intento è principalmente quello di videogiocare, il nostro consiglio è di non superare i 1920x1080p, risoluzione abbastanza importante e adatta anche ad una visualizzazione full screen. Praticamente perfetta se ridotta in finestra per dare spazio al gioco. 

Il modello che vi suggeriamo è C920 di Logitech, una webcam molto performante e dal budget contenuto; costa circa 100 euro. 

L’installazione è semplicissima: così come per il microfono, bisogna collegare il cavo USB fornitovi direttamente in confezione, fatto questo aspettate che il vostro computer installi i driver e sarete pronti. La webcam viene automaticamente riconosciuta da programmi quali OBS, per cui avrete modo di configurare diversi parametri direttamente dal software, senza dover scaricare l’applicazione ufficiale di Logitech, che vi consigliamo solamente se il vostro intento è anche quello di scattare delle foto o realizzare dei brevissimi video.

Infine, e non per importanza, vi raccontiamo brevemente il design di questa webcam, assolutamente elegante e dotato di un semplice cavalletto che vi consente di posizionarla sopra il vostro monitor o altri oggetti non troppo spessi.

» Clicca qui per acquistare Logitech C920


Green screen

Foto generiche

Qualora il vostro obiettivo fosse quello di fare dei talk show, magari invitando anche degli ospiti per trattare alcune tematiche specifiche, una soluzione molto professionale sarebbe l’acquisto di un green screen. Si tratta di un banalissimo telo, solitamente verde, da posizionare alle vostre spalle. Fatto ciò, aprite il vostro software dedicato allo streaming – come OBS – e recatevi nei filtri, a quel punto selezionate “chiave cromatica” e regolate manualmente le impostazioni fino all’ottenimento di uno sfondo completamente pulito da utilizzare per mostrare file multimediali. 

Qualora non vogliate spendere 180 euro per l’acquisto di un set professionale, il consiglio è di sperimentare con un telo o una coperta uniforme, preferibilmente verde, da accompagnare però con un buon setup di luci, altrimenti il programma non riuscirà ad eliminare per bene lo sfondo. 

» Clicca qui per acquistare Green Screen


Set di luci

Foto generiche

È vero, con la giusta color correction potreste già apparire ben illuminati e quindi pronti per il vostro streaming. Eppure, specie se utilizzate il green screen, l’acquisto di un set di luci è fondamentale. Tranquilli, non serve necessariamente sborsare una fortuna, anche perché il vostro obiettivo non credo sia quello di fare uno show in grado di rivaleggiare con i programmi in TV, bensì quello di realizzare uno streaming di ottima qualità. Fortunatamente esistono dei set venduti a poco più di 40 euro e forniti di due lampade, treppiedi e una borsa da viaggio all’interno della quale riporre il tutto. 

» Clicca qui per acquistare il set di luci 


Game Capture

Foto generiche

Concludiamo con un acquisto praticamente obbligatorio per videogiocare in live. Ci stiamo ovviamente riferendo al game capture, soluzione necessaria soprattutto per catturare il flusso video di un gioco console; se giocate su PC e quest’ultimo è performante, potrebbe non essere un acquisto necessario, quindi badate bene. 

Il modello che vi consigliamo è AverMedia LGP Lite, un prodotto ottimo ma non troppo costoso, ben adatto a chi si accontenta della risoluzione Full HD. 

Questo dispositivo dispone di due porte HDMI: una dedicata all’ingresso e l’altra all’uscita. Nella porta “in” dovrete collegare la vostra console, mentre invece nella restante porta “out” il vostro schermo o comunque la sorgente che volete utilizzare per la visualizzazione del gioco. Fatto questo collegamento non vi resta che alimentare il tutto mediante porta USB e permettere ad OBS e simili di riconoscere il vostro AverMedia come dispositivo video. 

AverMedia è una soluzione comoda anche per la registrazione di gameplay: attraverso il software proprietario è possibile settare il tutto per la registrazione; i passaggi richiesti sono pochi e tutti ben chiari. 

» Clicca qui per acquistare AverMedia

Se vi è avanzato del budget potreste prendere in considerazione l’acquisto di Elgato HD60 o addirittura la sua versione 4K, tenendo però a mente che la soluzione da noi consigliata è più che sufficiente.

» Clicca qui per acquistare Elgato