PlayStation 4

Jump Force, abbiamo provato il titolo di Bandai Namco

Jump Force è un videogioco che vuole omaggiare il cinquantesimo anniversario del Weekly Shonen Jump, rivista che raccoglie le migliori produzioni del mondo degli anime e manga. Questo titolo, infatti, racchiude al suo interno un roster formato dai personaggi provenienti da Dragon Ball, Naruto, One Piece, Saint Seiya e tanti altri.

In vista del debutto ufficiale fissato per il prossimo 15 febbraio, Bandai Namco ha nuovamente concesso agli appassionatila possibilità di provare   picchiaduro rocambolesco che fa della spettacolarizzazione dei combattimenti il suo punto di forza. Senza indugiare, passiamo al vivo dell’azione con il resoconto della nostra prova.

Gameplay semplice, senza grossi tecnicismi…

Jump Force, innanzitutto, è un picchiaduro in cui i giocatori si sfideranno contro la consueta CPU, oppure sfidando un giocatore in carne e ossa. Al momento, l’unica modalità presente permette di fronteggiare l’avversario con tre personaggi (il roster è ancora incompleto, ma si prospetta un numero sufficientemente elevato ndR).

I personaggi utilizzabili sono: Son Goku, Vegeta, Frieza, Monkey D. Rufy, Rononoa Zoro, Marshall D. Teach, Uzumaki Naruto, Uchiha Sasuke, Pegasus, Ichigo Kurosaki, Rukia Kuchiki, Gon Freecs, Hisoka Marow, Yusuke Uramachi e Tughuro. Rispetto alla precedente beta, si aggiungono anche Kenshin Himura e Kenshiro.

Gli sviluppatori hanno scelto di integrare comandi semplici, tuttavia, sono state aggiunte alcune meccaniche molto gradite. La prima è, senza ombra di dubbio, la barra di caricamento della parata; di conseguenza gli appassionati devono prestare molta attenzione perché l’abuso della parata provoca la perdita totale della guardia per un determinato lasso di tempo.

JUMP FORCE Beta test version 1_20190129105834

Le battaglie di Jump Force, come specificato ampiamente prima, sono frenetiche e rocambolesche, ma non lasciano spazio a troppi tecnicismi. I comandi di gioco ammettono esclusivamente combo formate da poche combinazioni di tasti e gli attacchi speciali non sono in grado di soddisfare pienamente un pubblico di veri veterani del genere. Lo stesso vale per gli attacchi finali, nonostante la loro appariscente scena. Inoltre, i combattimenti risultano parecchio frastagliati e poco continui perché vengono costantemente interrotti da attacchi speciali (come la Kamehameha e il Rasengan).

JUMP FORCE Beta test version 1_20190129105544

Un ulteriore problematicità emersa da quest’ultima prova è l’input-lag. Durante i combattimenti, infatti, l’azione può sembrare ancora troppo macchinosa. Purtroppo, i tre mesi di sviluppo non sono bastati agli sviluppatori per confezionare un prodotto quanto più vicino alla versione finale. Speriamo, quindi, che al debutto questi problemi saranno risolti.

I server di gioco sono stati particolarmente rivisitati per consentire a una gran mole di appassionati di combattere tra di loro. Bandai Namco e Spike Chunsoft stanno svolgendo un ottimo lavoro, ma la strada è ancora tortuosa e piena d’insidie, infatti in questa versione sono presenti caricamenti troppo lunghi.

Verdetto preliminare

Jump Force si mostra al grande pubblico con la sua migliore carta (il comparto grafico), ma lascia spazio ad alcune incertezze sul suo sistema di gioco. Questo non vuol dire che stiamo parlando di un titolo perdente già in partenza, anzi, si tratta senza ombra di dubbio di un videogioco che vuole imporsi sul mercato sfruttando pienamente lo spessore mediatico di tutti i suoi eroi.

Per il momento, Bandai Namco e Spike Chunsoft si stanno muovendo molto bene perché cercano di creare moltissime aspettative tra gli appassionati con contenuti multimediali di vario genere. Non resta altro che attendere al prossimo 15 febbraio, data in cui Jump Force debutterà ufficialmente su PC, PS4 e Xbox One.

Mancano solo due settimane al debutto ufficiale. Se siete interessati, potete prenotare Jump Force sfruttando le offerte Amazon.