eSports

League of Legends: ex giocatore eSport accusa il Galatasaray di non pagare gli stipendi

Il Mid-Laner coreano Lee “GBM” Chang-seok ha affermato quest’oggi che la squadra della Lega turca di League of Legends, Galatasaray eSports, non sta pagando il suo stipendio da qualche mese e sta ignorando qualsiasi sua richiesta di pagamento effettuata dal loro ex giocatore.

Il venticinquenne ha dichiarato tramite un posto sul proprio profilo twitter, che la sua ex squadra gli aveva promesso che sarebbe stato pagato durante la prima settimana di ottobre, ma poi la squadra ha continuato a rinviare la data del pagamento. Dopo alcuni mesi di silenzio GBM ha voluto rendere pubblica la sua accusa verso il team che ha ignorando le sue richieste.

https://twitter.com/GBM_lol/status/1201063299263029248

Erol Özmandıracı, membro del consiglio di amministrazione del Galatasaray eSports, ha risposto a queste accuse nel corso della giornata negando le affermazioni di GBM e dichiarando che il veterano Mid Laner era già stato pagato pagato per il 50 percento del suo stipendio. Il membro del consiglio ha anche affermato che GBM riceverà il resto del suo stipendio molto presto, senza però fornire un periodo esatto.

A seguito della risposta del membro del consiglio di amministrazione del Galatasaray eSports, GBM ha risposto ulteriormente dicendo che la squadra ha mentito durante l’incontro con i giocatori e ha affermato che la squadra non gli aveva fornito ulteriori informazioni sulla sua situazione. Cosa pensate di questo caso? Diteci la vostra nella sezione dedicata ai commenti.

Se siete appassionati di League of Legends non potete farvi scappare una bella Funko Pop di Lee Sin che è possibile acquistare su Amazon a questo indirizzo.