Tom's Hardware Italia
Nintendo Switch

Little Friends: Dogs & Cats Anteprima

Little Friends: Dogs & Cats è il nuovo pet sim, successore del famoso Nintendogs, che ci insegna a prenderci cura dei nostri virtuali amici a quattro zampe.

Il Crazy Cat Cafè è un piccolo angolo di paradiso felino in quel di Milano, che ci ha ospitati un pomeriggio in compagnia dei padroni di casa – i gatti, ovviamente – per provare, tra un Miaowito e l’altro, Little Friends: Dogs & Cats, il successore spirituale dei vecchi Nintendogs che sicuramente farà breccia nei cuori di chi si è divertito ad accudire amici a quattro zampe virtuali. Il nuovo pet sim firmato Imagineer, in esclusiva per Nintendo Switch, è un prodotto che si presenta proprio per quello che è: un gioco senza troppe pretese, puntato a un target infantile ma, perché no, anche agli anziani e con l’unico obiettivo di farci passare qualche ora in compagnia del nostro cucciolo virtuale fra allenamenti, passeggiate rilassanti, sfide all’ultimo frisbee e un po’ di toeletta che non guasta mai.

La demo provata comprendeva tre animali, nel nostro caso due cani e un gatto, ciascuno con diverso temperamento e necessità. Essendo un fase piuttosto avanzata del gioco, i cuccioli avevano già sviluppato un certo attaccamento nei nostri confronti ma guadagnare la loro fiducia non è un compito semplice – o veloce. Il livello di amicizia segue di pari passo la cura che dimostriamo nei loro confronti: significa dunque soddisfare le esigenze del nostro peloso amico esattamente come avverrebbe con uno in carne e ossa, un insegnamento che risale ai tempi del famoso Tamagochi (escluso l’elemento morte, che al tempo ha lasciato senza dubbio un solco indelebile nei giocatori) ed evolutosi poi con Nintendogs in un approccio più “friendly”.

Dallo spazzolarne il pelo al tenere pulita la lettiera, fino alla scelta del cibo e a momenti di svago, ogni attività è volta a rinsaldare il legame con il nostro cucciolo. C’è anche la possibilità di vestirlo come meglio ci aggrada, sfogando la nostra vena creativa, sebbene questo elemento non sembra avere alcun effetto al di fuori dell’estetica. Il livello massimo di amicizia che possiamo raggiungere con il nostro cane o gatto è 50, almeno per quanto abbiamo potuto vedere,. Il che significa che c’è una lunga strada da fare per riuscirci, fatta di coccole e vizi ma anche di un certo rigore nel prendersi cura di questi cuccioli. Sullo schermo ci sono pratici indicatori a suggerirci lo stato dell’animale selezionato: dall’umore, alla fame, la sete fino alla pulizia generale.

La prima condizione è ovviamente influenzata dalle seguenti e fra tutte, la più interattiva riguarda lo spazzolare (o coccolare) il cucciolo. Mediante l’uso di entrambi i Joy-Con, in modalità portatile, diamo un po’ di lustro al suo pelo e, quando si tratta di “grattini”, dobbiamo essere abili a cercare il punto giusto – perché esattamente come le loro controparti di carne e pelo, anche questi cani e gatti virtuali hanno il loro punto debole. Non scordate inoltre che a ogni personalità corrispondono anche diverse preferenze in fatto di cibo: non è detto che alla stessa razza di gatto possa andar bene il cibo in scatola a base di pesce, magari è più a suo agio con i croccantini. D’altronde, prendersi cura di un animale, vero o virtuale che sia, comprende anche questo.

Com’è logico aspettarsi, ci sono inoltre differenti qualità di cibo: dal classico al gourmet, si acquistano in negozio spendendo i dovuti crediti e influenzano a modo proprio la progressione di questo o quell’altro cucciolo. Insomma, Little Friends: Dogs & Cats prende sul serio la questione e non lascia niente al caso. Ad esempio, durante la passeggiata nostro cane (e solo con loro) possiamo rendere il percorso più divertente portando a termine dei piccoli obiettivi quali percorrere una determinata distanza, trovare dei “tesori nascosti” e poco altro, abbastanza per non trasformare l’uscita in un semplice walking simulator.

Infine, quando sentiamo che il nostro amico a quattro zampe è abbastanza pronto, possiamo iscriverlo a delle competizioni di lancio del frisbee sfidando l’intelligenza artificiali in gare mano a mano più difficili che si sbloccano completando la precedente: è probabile che il livello di bravura del cane dipenda dall’amicizia nei nostri confronti ed è stato piuttosto divertente il fatto che un chihuahua fosse un asso mentre il labrador, la cui amicizia era molto più bassa, passasse più tempo a farsi rimbalzare il frisbee sul muso.

Naturalmente essendo una demo avevamo già tutto sbloccato e a disposizione, dai ticket massimi al denario necessario per acquisti e necessità di sorta, ma Little Friends: Dogs & Cats è un gioco che richiede dedizione e pazienza – esattamente come il Tamagochi a suo tempo. Non ha alcun tipo di pretesa, se non quella di farvi passare qualche ora in compagnia del vostro cucciolo virtuale, ma è genuino nella sua offerta e a distanza di otto anni dall’ultimo pet sim (Nintendogs + Cats per Nintendo 3DS) ha sicuramente il potenziale per far breccia nel cuore dei più piccoli – e non solo.

Potete mettere le zampe su Little Friends: Dogs & Cats dal prossimo 28 maggio.

Se i pet sim sono la vostra passione, prenotate il gioco qui.