Nintendo Switch

Microsoft: in arrivo un accordo per cloud gaming anche con Nintendo?

Lo scorso giovedì il mondo dei videogame è stato scosso da uno di quegli annunci che, forse, sarà ricordato per sempre nella storia dell’industria videogame. Il CEO di Microsoft, Satya Nadella, e il presidente di Sony, Kenichiro Yoshida, si stringono la mano, sia metaforicamente che realmente, e si preparano a collaborare in ambito cloud gaming, offrendosi a vicenda le migliori tecnologie a propria disposizione. Questa coalizione, per quanto nessuno l’abbia affermato ufficialmente, sembra essere nata per contrastare l’arrivo di Google Stadia.

Le conseguenze pratiche di questo accordo si vedranno probabilmente a lungo termine, ma già da ora gli appassionati di tecnologia stanno cercando i ipotizzare quale futuro aspetta noi videogiocatori, almeno per quanto riguarda il cloud gaming. Non dobbiamo però dimenticarci che c’è anche un altro concorrente in gara: Nintendo. La casa di Kyoto, da tempo, gioca su un campo diverso rispetto a quello di Microsoft e di Sony, ma questo non significa che non voglia sfruttare le nuove tecnologie, come appunto lo streaming. A questo proposito, spunta un rumor secondo il quale i creatori di Mario e Link vorrebbero utilizzare i server Azure di Microsoft per proporre in streaming i propri contenuti in alcune regioni del mondo.

Specifichiamo subito che si tratta di rumor senza alcun conferma e assolutamente non verificabili, quindi è necessario prenderli con le pinze. La questione, in ogni caso, è potenzialmente credibile: Nintendo ha già proposto qualche titolo in streaming, per ora solo in Giappone. Parliamo di Resident Evil 7 biohazard e Assassin’s Creed Odyssey, due titoli che non potrebbero essere riprodotti direttamente da Nintendo Switch.

La tecnologia streaming sarebbe quindi un grande aiuto per la casa di Kyoto, la quale ha a disposizione una console tecnologicamente più debole e non ha la possibilità di ospitare un parco titoli di terze parti pari a quello delle concorrenti: l’accesso al game streaming permetterebbe alla società di parificare il gap con Sony e Microsoft, senza doverle “rincorrere” proponendo hardware di ultima generazione. Questa, sopratutto in vista dell’arrivo di PS5 e Xbox Scarlett, potrebbe essere una soluzione. Si tratta di pure speculazioni, ma diteci: voi cosa ne pensate?

Nintendo Switch, Xbox One o PlayStation 4? Voi su quale puntate?